Gf Vip 6, Soleil Sorge spiega a Gianmaria Antinolfi perché la loro relazione non ha funzionato: “Eri ossessionato, quasi da limitare la mia libertà personale”

L’ex corteggiatrice ha un confronto col manager napoletano

Luisa Settembre 17, 2021

Gianmaria Antinolfi e Soleil Sorge sono nella Casa del Gf Vip 6 da lunedì sera. Tra i due c’è stato un flirt ed in questi giorni il settimanale Chi ha rivelato i dettagli della loro storia. Una volta diventati concorrenti del reality, Gianmaria ha spiegato, agli altri inquilini della casa, che lui provava dei sentimenti e a non voler intraprendere una relazione importante è stata l’influencer.

Secondo l’imprenditore napoletano, la Sorge gli lancerebbe delle continue frecciatine e della cosa ne ha parlato con Alex Belli. Per Alex il comportamento di Soleil sarebbe una ricerca di attenzioni. I due ragazzi hanno parlato della situazione: “Io volevo fidanzarmi ad un certo punto con lei, ma lei non voleva. Volevo fare tante cose insieme a lei ma non lo ha reso possibile.” ha detto Gianmaria, ed ha aggiunto: “Non mi piace questo gioco con lei, non riesco mai a capire dove finisce la provocazione e dove inizia qualcosa che c’è ancora.” 

Dopo cinque giorni dall’inizio del reality, Soleil e Gianmaria hanno avuto un confronto per cercare di chiarire le loro incomprensioni. Ecco cosa l’influencer ha spiegato ad Antinolfi:

Ho tutelato e ho cercato di tutelare il tuo cuore dall’inizio alla fine. Sono sempre stata chiara. Ti ho sempre detto le cose come stavano, dall’inizio alla fine. Da quando ci siamo conosciuti dal primo giorno fino al tuo compleanno. Con te non mai fatto nulla se non darti il massimo che potevo e la chiarezza soprattutto. Le mie parole sono state sempre totalmente coerenti con i fatti.

Ha aggiunto che lei sente possibile un rapporto di amicizia:

La vicinanza con te la sento più in amicizia. Di base andiamo molto d’accordo, abbiamo tante cose in comune […] Per quello magari stavamo a giocare alla Playstation per ore. Ma da parte mia non c’era il trasporto come da parte tua. Succede che magari dall’altra parte si percepisca diversamente è per quello che io non ho mai voluto illuderti, in nessun modo. Amare una persona e voler costruire una relazione sono due cose diverse. Sono sempre stata chiara con te, non venirmi a dire che sono stata ipocrita. Non è che non era il momento giusto, non c’era proprio la voglia di una relazione con te.

Io non riesco a sottostare a certi tipi di atteggiamento da parte di un uomo. Tu hai bisogno di un altro tipo di donna, che non sono io, lo capisci vero? Eri un po’ ossessionato, oppressivo, cose un un po’ pesantine, che non mi va di affrontare qua. Sei arrivato veramente al limite. Ti presentavi sotto casa, ovunque, ti sei presentato 40 volte a Napoli. La tua pesantezza era al della libertà personale. Per me certe cose non sono accettabili. Io non riesco a sottostare a certi atteggiamenti.

Inoltre, la Sorge non vuole che l’imprenditore parli del loro rapporto passato con gli altri compagni di avventura.

Queste battutine che fai ho pensato fossero frutto di rancore. Quello che hai fatto non mi piace affatto. Perché una donna deve avere un uomo che va in giro a dire: “Ah sì me la sono sc****a?” Ma ti sembra bello? Ma anche soltanto un bacio. Questo è mortificante, ma come ti permetti ad andare a dirlo in giro?! Mi viene da piangere. Quello che fai è mortificante. È umiliante per una donna. Soprattutto per me che ci tengo così tanto. Purtroppo le cose vengono interpretare in mille modi e le persone iniziano a dire cose che non voglio. Perché mi hai fatto questo? Soprattutto con me che ho cercato sempre di tutelare il tuo cuore e i tuoi sentimenti dall’inizio.

Per il confronto completo tra i due gieffini CLICCARE QUI.

COMMENTI