Gf Vip 7, Charlie Gnocchi nella notte sbotta contro Luca Salatino: “Ho 60 anni e devo discutere con uno così?”

Il comico ha accusato l’ex tronista di essere prepotente e offensivo

Valeria Ottobre 17, 2022

Duro scontro nella giornata di ieri tra Luca Salatino e Charlie Gnocchi.

Dopo il “tutti contro Charlie” della scorsa volta, adesso ad andargli contro è proprio il suo amico Luca.

I due Vipponi sembravano aver costruito un rapporto solido e basato sulla stima reciproca. Ma nella giornata di ieri, il loro rapporto è stato messo a dura prova. Il tutto è nato nel pomeriggio, quando Luca è stato accusato da Charlie di non aver rispettato l’appuntamento giornaliero della Radio.

Il comico inoltro ha rimproverato il romano per aver fatto una battuta sulla stempiatura di Edoardo Donnamaria, reputando quell’uscita fuori luogo e poco sensibile. Luca allora, difendendosi, spiega di aver fatto solamente una battuta, senza l’intendo di voler offendere o far rimanere male il compagno di avventura. Lo scontro però tra Gnocchi e l’ex tronista però prosegue e ad intervenire anche Alberto De Pisis che prova a far capire al comico che stava sbagliando. E proprio Charlie alla fine sbrocca dicendo:

Io non ho voglia di stare a sentire due che mi dicono quello che devo fare.

Dopo questo confronto i due Vipponi però non sono riusciti a trovare nessun punto d’incontro, anzi, durante la notte il tutto è sfociato nuovamente in una discussione. A iniziare è stato Charlie che ha abbandonato la camera da letto dicendo:

C’ho sessant’anni, la pressione alta, vengo qua e devo discutere con uno che è così.

Luca allora, confrontandosi con Attilio Romita ha detto:

Lo vedi quanto ti vuole bene poi? Ma perché ci deve avere sempre ragione? Pure adesso che dice che sono prepotente, ma io sono prepotente? Mi metto a cucinare per tutti da un mese e mezzo e sono io il prepotente? Se sono prepotente io, boh… Vuoi creare, come ti posso dire, delle tensioni mediatiche che possono… che poi fondamentalmente quello ti può dire: “ma che stai dicendo? stiamo facendo una battuta!”. Quindi sei tu che dici una cosa che non c’ha un senso, in quel momento, capito?

A fare il suo rientro in camera anche Charlie alla quale il romano ha dato un consiglio:

Devi stare attento a come parli. Ma no attento perché succede qualcosa, devi stare attento uno perché puoi far male all’altra persona e due perché dici cosa che dopo due minuti…

Infine la dura discussione si è conclusa con Charlie che ha detto:

Ma io ti dico, io esco domani, tu domani invece mi devi votare. Tu votami che va già bene. E’ una cosa importante come l’amicizia. Tu mi parli di amicizia, mi consideri uno che all’amicizia non dà valore, te non mi devi più parlare, basta.

COMMENTI