Gf Vip 7, volano stracci tra Daniele Dal Moro e Marco Bellavia: ecco perché

Scontro notturno tra i due vipponi subito dopo la puntata

Valeria Settembre 27, 2022

Scontro notturno quello avvenuto tra Marco Bellavia e Daniele Dal Moro.

Durante la terza puntata del Gf Vip 7, andata in onda ieri, se le donne hanno dovuto fare le loro nomination palesi, gli uomini hanno potuto votare in segreto. Tra i maggiori votati c’è stato sicuramente Marco Bellavia, che una volta terminata la messa in onda, ha cercato di capire da chi avesse ricevuto la nomination.

Ma a togliere ogni dubbio ci hanno pensato dapprima George Ciupilan che ha preso l’uomo da parte e ha spiegato le motivazioni del suo voto nei suoi confronti. Poi però anche Daniele Dal Moro ed Edoardo Donnamaria hanno ammesso di aver votato Marco e lì è scattata l’accusa. L’ex presentatore di Bim Bum Bam infatti ha accusato i due inquilini di essersi messi d’accordo nella nomination contro di lui. In giardino ecco come si è difeso Daniele:

Dici tante parole e poi cambi. Tu mi hai detto testuali parole. Io sono una persona che dice la verità, tu prima dici una cosa e poi cambi le carte in tavola. Tu mi hai detto che hai sentito che mi sono messo d’accordo con lui per nominare te, cosa che non abbiamo fatto.

Pronta la risposta di Marco che ha accusato:

Voi siete amici ed è normale che vi mettiate d’accordo. Tu mi stai mettendo in bocca sta roba che non è vera. Io non l’ho mai detto.

Nuovamente a prendere la parola è stato Daniele che ha aggiunto:

Allora sei un bugiardo Marco perché tu mi hai detto testuali parole. Io ho tanti difetti ma ti assicuro che non sono un cretino e nemmeno mi invento le cose. Tu poco fa mi hai detto testuali parole, che mi metto d’accordo con lui per votare te. Tanto parlare con te non si può Marco, quindi cosa parlo a fare. Io non invento niente. Te lo ripeto per l’ennesima volta, io non mi sono messo d’accordo con nessuno per votare te. Edoardo ci siamo messi d’accordo per votare lui?

Bellavia allora ha ammesso di aver gettato l’amo con quella frase per capire solamente chi era stato a votarlo:

Mettiamo il caso che me lo sono inventato, per assurdo ho provato a buttare un amo per capire chi mi ha votato. Non sono balle, io pensavo quello. Non siamo a scuola che io ti dico una balla e allora ti metto nei casini e allora la maestra ti mette un brutto voto. Siamo in un gioco di strategia dove io, per intuire chi mi ha votato, in modo che la prossima volta voterò, scopro che tu mi hai votato e anche altri mi hanno votato.

In difesa di Daniele allora è intervenuto anche Edoardo che ha spiegato le sue motivazioni del suo voto:

Io dall’inizio, ogni volta che ti vedo ogni volta che qualcuno prova a dire una cosa, tu ti metti in mezzo per fare una battuta per fare ridere e a me personalmente non fai ridere. Per questo ti ho votato, non perché me l’ha detto lui.

Ma la situazione è leggermente degenerata e Daniele Dal Moro ha sbottato svelando ciò che pensa di Marco:

Marco ora te lo dico, sei una persona fastidiosa anche con cui parlare perché sono qua che ti faccio un discorso serio e tu mi ridi in faccia da un quarto d’ora. E’ una perdita di tempo parlare. Marco sei uno strafottente e hai un modo di parlare che non è bello perché quando una persona ti parla e ti fa un ragionamento serio non c’è bisogno di ridere in faccia. Io non mi capacito di come una persona possa relazionarsi con un’altra persona come fai tu, te lo giuro.

COMMENTI