‘Grande Fratello Vip 4’: l’opinione di Isa sulla quattordicesima puntata

Isa 25 Febbraio, 2020

Grande Fratello Vip 4

Menomale che sarà da almeno una decina d’anni, se non di più, che non mi appassiono realmente a un reality show e li guardo più o meno tutti un po’ per il trash e un po’ per il blog, perché se davvero mi appassionassi a programmi del genere penso che la bile mi salirebbe direttamente al cervello. Ma quanto è insopportabile il doppiopesismo PERENNE che vige in questo Grande Fratello Vip by Alfonso Signorini?

Due esempi al volo, tanto per rendere l’idea, perché se dovessi elencarli tutti non mi basterebbero tre blog interi.

Esempio uno: Clizia Incorvaia viene, in maniera sacrosanta, espulsa dal reality per le frasi tremende su Buscetta che forse rappresentano l’episodio più grave mai verificatosi in decenni di reality show per via della tematica toccata, per il modo in cui è stata toccata, per il pericolosissimo messaggio che ha rischiato di passare.

Io, personalmente, non sono per la pubblica gogna, mi sembra evidente che Clizia non avesse reali intenzioni di dare alle sue parole il peso che effettivamente hanno e mi sembra evidente che, checché ne dica la Incorvaia, lei ‘tutta la storia‘ che c’è dietro il nome di Buscetta non la sapesse affatto, e di conseguenza – per pura ignoranza dell’argomento – ha usato una espressione senza manco rendersi conto del vero significato (apro parentesi: vi sia ben chiaro che, nonostante l’ennesimo messaggio tremendo che si è cercato di far passare, qui in Sicilia noi NON usiamo quella espressione abitualmente. 33 anni nella mia isola e MAI, e ripeto MAI, sentita questa espressione. In qualche zona malfamata e ad alto tasso mafioso si potrà pure usare, ma certamente tra le persone perbene, che costituiscono la stragrande maggioranza della mia regione, non si va in giro a dare del ‘Buscetta‘ in maniera offensiva. Questo ci tengo a chiarirlo perché da siciliana mi sono sentita doppiamente offesa nel sentire che, per giustificare un proprio merdone, si è dovuta attribuire la colpa a una popolazione intera lasciando credere che siamo un branco di idioti che quando si arrabbiano vomitano frasi filo mafiose a caso), dicevo che per quanto mi riguarda l’espulsione per Clizia bastava e avanzava, non serviva aggiungere né togliere altro.

Detto questo, però, tra il non accanirsi su una persona già in difficoltà per la bruttissima figura fatta e il buttarla in caciara cercando quasi di sminuire il tutto, ce ne passa.

Onestamente ho trovato fuori luogo sia l’atteggiamento esageratamente benevolo di Signorini verso Clizia, sia la presenza in studio dell’influencer dopo l’espulsione con tanto di ‘senti l’applauso del pubblico‘ e bla bla bla. Un altro po’ Alfonso le consegnava pure una medaglia al valore e i fiori di Sanremo.

E qui scatta il fastidio per il doppiopesismo. Perché Salvo Veneziano, per delle frasi INFINITAMENTE meno gravi, intanto è stato sbattuto fuori durante la settimana e ha lasciato la Casa da solo come un cane, e quando è stato ospite nella puntata seguente per scusarsi pubblicamente si è comunque beccato una mega lavata di testa e, SOPRATTUTTO, la sanzione PATETICA della visita al centro antiviolenza insieme a quegli altri 3 porelli che avevano avuto l’unica colpa di non aver fatto il pippone moralizzatore di fronte a delle battute, sicuramente squallide, ma pur sempre delle evidenti battute.

Esempio due: la settimana scorsa gli autori per proteggere Antonella Elia (che nel frattempo si era macchiata di un’infondata accusa di violenza a un padre di famiglia e di perpetrate offese all’indirizzo della medesima persona, roba già secondo me ampiamente meritevole di squalifica) sono andati a ripescare le sue parole precise su Fernanda Lessa per smentire che le avesse detto una roba tipo ‘brutta brasiliana ti spezzo in due‘.

Com’è che questa settimana gli autori non hanno avuto il tempo di andare a cercare il video in cui Antonio Zequila suggeriva alla Incorvaia i modi per sminuire le frasi su Buscetta e farla franca? No perché quando Er Mutanda, interpellato sul tema, ha detto che ‘io ho subito capito la gravità delle parole, ho guardato Clizia e bla bla bla‘ bastava tirar fuori quel video per fargli fare la figura che si merita. E invece nulla, il video non c’era, sparito.

Sono malpensante, eh, ma secondo me se al posto di ZequilaAmicoDiAlfy ci fosse stato, chessò, un Andrea Denver o lo stesso Patrick Pugliese, la clip smerdante sarebbe venuta fuori all’istante e Alfonsino l’avrebbe mandata in onda in loop per un’ora e un quarto.

Figli e figliastri. E’ questo il mood del programma di Alfonso. Alfonso che è troppo amico di Barbara Alberti per permettere che venga sbattuta fuori dal televoto e di conseguenza minimizza le sue uscite infelici e permette venga messa in piedi quella pagliacciata del malore che ‘annulla il televoto‘. Alfonso che è troppo amico di Antonella Elia per mandare LEI PER PRIMA in un centro antiviolenza per parlare con le donne che gli spintoni, quelli veri, quelli che davvero ti spostano di un metro, li hanno subiti davvero. Troppo amico di Zequila per dire che lui le frasi di Clizia non solo non le ha condannate ma le ha quasi avallate e per dire anche che è patetico che un uomo di quasi sessant’anni continui a importunare una ragazzina che fino a due anni fa andava a scuola.

Conduttori completamente super partes non ne abbiamo visti quasi mai, i trattamenti impari ci sono sempre stati un po’ in tutti i reality, ma credo che il Gf Vip targato Signorini abbia proprio raggiunto l’apice in questo senso.

Considerazioni sparse:

– mi spiace per l’uscita di Andrea Montovoli, era uno dei miei preferiti. Io però non riesco a non arrabbiarmi con queste persone che DECIDONO di partecipare a un reality come il Grande Fratello e poi si lamentano della reclusione, della mancanza di contatti con l’esterno e via dicendo. Ad ogni modo pare che il ragazzo iniziasse ad accusare addirittura degli attacchi di panico quindi, ovviamente, di fronte alla salute non si può non fare un passo indietro. In bocca al lupo per tutto, Andrè, diciamo che di te ci mancherà tutto. Ma proprio tutto tutto.

– faccio outing: sono feliciZZima per l’ingresso di Sossio Aruta! Mai avrei pensato di dirlo ma sì, è lui il trash che voglio! Dai, diciamoci la verità, Sossio dove lo metti metti fa brodo, ha regalato perle al Trono over, a Temptation Island Vip e non oso pensare a cosa potrà combinare adesso in un contesto senza filtri h 24! Peraltro la combo con Valeriona Marini che da qui a quando saranno in Casa insieme gli affibbierà altri 800 nomignoli mi spezza.

E poi, oh, per Zonzo che dovrebbe campare una vagonata di figli con il suo lavoro da calciatore cinquantenne, partecipare al Gf è anche una manna dal cielo dal punto di vista economico, quasi un atto di beneficenza verso un bisognoso! Anyway da lui mi aspetto tanto, in primis che magari durante una sauna con Patrick ci racconti tutti i retroscena più sordidi dei poraccy del Trono over. Già da qui sento il terrore scorrere nelle vene di molti, Ida Platano in primis.

– più passano le puntate più mi trovo ad apprezzare Adriana Volpe. Che vinca o meno il reality è irrilevante, più che altro mi auguro che questa esperienza possa rilanciare la sua carriera perché, a mio avviso, è molto più valida di un buon 90% delle solite conduttrici che Mediaset ci rifila da anni. Io, ad esempio, la vedrei benissimo anche come conduttrice del prossimo Gf Vip. Che ne dici, Alfò?

COMMENTI