Harry e il clamoroso racconto della lite con William: “Graffi e lividi sulla schiena, mi ha sbattuto a terra a causa di Meghan”

Arriva un’anticipazione dell’autobiografia del principe in uscita il 10 gennaio

Giusy Gennaio 5, 2023

Uscirà il prossimo 10 gennaio Spare, l’attesissima biografia del principe Harry.

Sono tantissime le indiscrezioni che stanno circolando in merito a quella che diventerà l’autobiografia più rovente di tutta l’Inghilterra!

Sembrerebbe infatti che il principe non abbia lasciato nulla fra le mura private del castello di Windsor. E che i panni sporchi, piuttosto che lavarli in famiglia, li abbia lavati a mezzo stampa (ancora una volta)!

Sembrano quasi lontani i tempi dei retroscena raccontati insieme a Meghan Markle da Oprah Winfrey. Così come  il documentario in onda su Netflix sembrerebbe quasi aver assunto dei toni più soft rispetto a quello che andremo a leggere.

Il principe infatti questa volta ha aggiunto ulteriori e clamorosi retroscena destinati a rendere ancora più problematico, per usare un eufemismo, il rapporto con la sua famiglia di origine.

Stando a quanto riportato da Fanpage.it, sembrerebbe addirittura che i due fratelli siano venuti alle mani per Meghan!

Harry descrive così l’attacco fisico: “Mi ha afferrato per il bavero, strappandomi la collana e mi ha buttato a terra”. Specifica che gli provocò una lesione visibile alla schiena. A rivelare i dettagli dell’autobiografia dal titolo Spare – il minore, destinata a scatenare l’ira della royal family, è stato il The Guardian. La rivista è riuscita a ottenere una copia dell’attesissimo libro. L’incontro tra i due fratelli pare fosse legato alla volontà del secondogenito di chiarire le incomprensioni nate al tempo e le continue lotte con la stampa. Ma quando William arrivò a Nottingham Cottage, dove Harry viveva allora, il clima pare fosse già “bollente”.

Harry affonda il colpo, specificando che William lo aveva anche esortato a reagire, facendo riferimento (forse come provocazione) a litigi che avevano avuto da bambini, ma che lui si sarebbe è rifiutato di farlo. “Se ne andò, poi tornò con l’aria dispiaciuta e pentita” e gli fece una richiesta specifica: “Non devi dirlo a Meghan“. E infatti Harry non lo rivelò immediatamente a sua moglie, ma chiamò il suo terapista. Quando però, solo in seguito, Meghan notò “graffi e lividi” sulla sua schiena, dovette raccontarle dell’attacco, rimanendo stupito della sua reazione, che “non fu per niente sorpresa, e non era poi nemmeno così arrabbiata”.

 

COMMENTI