Isola 15: l’opinione di Chia sulla sesta puntata

Chia 2 Aprile, 2021

Isola 15: l’opinione di Chia sulla sesta puntata

Manco un mese che la primavera televisiva ha preso il via ed io sto già per gettare la spugna, v’o dico.

Dai, su, non è possibile leggere le anticipazioni di Amici 20 e vedere che in quello che dovrebbe essere un talent show viene preservato chi è funzionale alle polemiche a discapito di chi ha oggettivamente più talento, e in un reality come dovrebbe essere l’Isola 15 chi da vita ai peggio catfight non solo non viene valorizzato ma, anzi, immediatamente silurato. Ma che roba è?

Per carità, anche Brando Giorgi aveva dimostrato nella sua seppur breve convivenza con gli altri di riuscire a far saltare loro i nervi con discreta facilità, ma me lo spiegate il senso di preferirlo ad un’indiscussa mina vagante come Vera Gemma, capace di scatenare il panico con due bordate lanciate con apparente nonchalance?

Se la puntata di lunedì è stata la più succosa, finora, è stato proprio grazie a lei e alla faida che la vedeva contrapporsi al gruppo col sostegno del solo Awed. Ed ora che Tommaso Zorzi – da cultore del sacro trash – aveva gettato le sadiche basi per uno scontro fratricida, portando Awed ad ammettere (furbescamente) che con Veracol senno di poi non mi sarei mai coalizzato” e chiedendo a Veracome reagiresti se tornando in Palapa trovassi un Awed cambiato?“, in che senso l’abbiamo lasciata a Playa Esperanza a pettinare le bambole con Miryea Stabile?

Nonostante la risposta buonista che ieri sera ha dato a Zorzi, sappiamo bene che se solo Vera avesse scoperto con che velocità Awed l’aveva rinnegata pur di tenersi buoni gli altri SICURAMENTE sarebbe successo un disastro epocale, e noi DAVVERO ce ne siamo scientemente voluti privare? Voglio di’, ma che SPRECO IMMENSO è?

Beeella l’ultima spiaggia, eh. Affascinante vedere gente capace di resistere in solitaria (o quasi) per settimane, ceeerto. Ma quant’è inutile che a popolare Playa Esperanza ci sia chi ci avrebbe regalato il DEVASTO vero, se solo fosse tornata in mezzo agli altri? Cioè, ma chissenefrega di vedere Vera che protegge il fuoco dal temporale, che apre il cocco o che pesca con Miryea. Qua potevamo vedere scorrere fiumi di sangue e abbiamo preferito Tv2000. Questa è la verità.

Ed invidio l’ingenuità di chi ha creduto alla sincerità delle scuse di Awed, onestamente. Che quello sarà pure “il più piccolino del gruppo“, come ci tiene sovente a ricordare, ma è di una furbizia che Dayane Mello scansate proprio. E che – tra tutti i disagi in cui versano in quel dell’Honduras – la sua priorità fosse informarsi sul parto della Ferragni lo dimostra pure.

Awed durante le prime puntate si è semplicemente accorto di quanto Vera venisse chiamata sovente in causa da Ilary Blasi e, clip dopo clip che la descriveva come iconica “regina delle Milf“, s’è fatto l’idea che fosse parecchio forte. Per quello le si è accollato ed insieme a lei è andato contro il resto del gruppo. Perché pensava fosse intoccabile (come effettivamente i personaggi iper trash come lei dovrebbero essere, tra l’altro), tutto lì. Strategia spicciola, nient’altro.

Quando il televoto ha distrutto i suoi sogni di gloria e l’ha separato dal suo pass per la finale da Vera, ha fatto l’eroe solitario giusto per dieci minuti e poi è corso con la coda tra le gambe a scusarsi con tutti. Un po’ troppo rapido come pentimento, visti i trascorsi, che dite?

Basta farlo passare per la “vittima della strega cattiva che l’ha plagiato“, Awed è tutto fuorché ingenuo. Fosse stato realmente affezionato a Vera e avesse creduto realmente in ciò che per giorni è andato dicendo insieme a lei, non dico che avrebbe dovuto isolarsi da qui alla finale, ma sicuramente non l’avrebbe rinnegata in mondovisione con quella facilità e soprattutto ci avrebbe messo ben più di dieci minuti per tornare sui suoi passi e provare a salvarsi le chiappe nei confronti del gruppo uscendosene con “ho detto cose che fondamentalmente non pensavo“. Troppo comoda così.

Comunque le new entry che secondo i rumor dovrebbero sbarcare prossimamente su Playa Reunion non mi sembrano molto promettenti, quindi VOGLIO SPERARE che non continueremo a giocarci subito tutti i cavalli di razza per tenere in Honduras i mini pony, ecco. E proprio perché quei pochi elementi capaci di regalarci del trash devono essere preservati, ho qualche dubbio su chi vorrei che uscisse nel televoto in corso. Incredibile, viste le due contendenti, ma è così.

Cioè, Drusilla Gucci è così naïf e fuori dagli schemi che la vorrei sul comodino a spegnere eventuali picchi di entusiasmo mattutino già sul nascere, però quanto a dinamiche – c’è da essere onesti – per ora poca poca roba. Al contrario della sua contendente che riesce a farti salire il crimine con disarmante facilità. Perché una che partecipa di sua sponte ad un reality tosto come questo, pur conscia che le SUA personalissima scelta di vita avrebbe reso ancora più difficile la sopravvivenza, ma nonostante ciò rompe sistematicamente la minchia ad ogni cacchio di prova ricompensa perché “nel cioccolato c’è il latte” e “i conchiglioni io non li mangio” è FOLLE, su.

Passando ad Andrea Cerioli, il suo sbotto di ieri sera un po’ lo capisco. Cioè, io sono la prima che ha sorriso nel vederlo Caterpillar nella clip di presentazione e clamorosa pippa nelle prime prove, nonostante fosse il più fresco lì in mezzo. Però effettivamente lo stanno facendo passare come il piagnone del gruppo, quando dubito sia SOLO quello. Lo fosse, penso che gli altri ad una certa ne avrebbero anche le scatole piene. Se non li abbiamo mai sentiti lamentarsene, è perché forse le due lacrime che ha fatto le ha fatte nei confessionali, e gli autori hanno ben pensato di mandare in onda solo quelle, quando si parla di lui.

Ma poi Ilary non si stupisca se dopo che lo perculano dandogli dell'”ex maschio alpha” che “lo facciamo piangere? daaaai!” ad uno girino le balle, ecco.

L’unica gioia della puntata, ça va sans dire, è stato l’avvento di Fariba Tehrani e Ubaldo Lanzo nel gruppo. FINALMENTE, voglio di’. E a giudicare dalle eloquenti espressioni di Elisa Isoardi, terrorizzata come un Salvini qualsiasi di fronte ai nuovi sbarchi, il potenziale c’è tutto.

Ora ogni mia speranza è riposta nell’uragano Faribona, che armata di fruttini è già pronta ad avvelenare concorrenti che nemmeno la strega di Biancaneve. Io ADORO.

COMMENTI