Le Iene, Nicola Savino pronto al debutto della nuova stagione: “Sarebbe bello che tornasse Alessia Marcuzzi, sono sicuro che…”

Il presentatore ha poi svelato quale delle 10 co-conduttrici sarà più curioso di affiancare

Linda Ottobre 5, 2021

Nicola Savino è pronto a tornare in prima serata su Italia Uno con Le Iene, da stasera, martedì 5 ottobre. Intervistato da Tv Sorrisi e Canzoni, il conduttore si è detto carico di “ienaggine”, quel cinismo che contraddistingue l’ambiente dello show:

Torno in tv con la ienaggine di sempre. E’ un linguaggio che ho assimilato. Ogni volta so esattamente cosa direbbe una “iena” rispetto all’argomento che sto affrontando. E’ quel modo di vedere le cose, quel sarcasmo, forse cinismo. La tenerezza si sfoga fuori. Magari ti capita di guardare un piccione e ti commuovi all’improvviso. Essere iene non è tanto arrabbiarsi o indignarsi. Per quanto mi riguarda è un modo di vivere la vita con ironia e leggerezza. Di alleggerire i tempi caldi del programma, o se c’è da indignarsi, farlo con una battuta.

Durante questa edizione, affiancheranno Savino ben dieci donne che tiene a identificare come co-conduttrici e non di certo come “vallette”. Saranno Elodie, Paola Egonu, Elisabetta Canalis e Rocio Munoz Morales. E ancora, Madame, Elena Santarelli, Francesca Fagnani e Federica Pellegrini. A chiudere il cerchio Ornella Vanoni e Michela Giraud:

Nettamente co-conduttrici. Io e la Gialappa’s faremo i padroni di casa o le vecchie ciabatte. Loro saranno le nostre ospiti, nel senso più nobile. L’ospite è sacro.

Quale ti fa più paura tra le co-conduttrici”? alla domanda, Nicola si è detto piacevolmente sereno:

Direi proprio nessuna. Più o meno le conosco tutte.

Mentre, a proposito di “sintonia”, Savino si è detto al passo con una di loro, in particolare:

Forse con Elena Santarelli. La scorsa stagione abbiamo fatto qualche pezzo di puntata insieme. C’è una sorta di continuità. Siamo già sintonizzati. E anche con Michela Giraud, lavorava nella redazione di Quelli che il Calcio. quando conducevo il programma.

Mentre la figura che lo ha incuriosito di più, è senza dubbio Ornella Vanoni:

Sono curioso di affiancare Ornella Vanoni, per la quale, come mia mamma, ho un debole da sempre. Come cantavano questa estate Colapesce e Di Martino vorrei essere il suo “Toy Boy”.

Nonostante le novità allettanti, il presentatore avrà sempre un debole per il suo braccio destro fino alla scorsa edizione, Alessia Marcuzzi:

Sarebbe bello che Alessia tornasse anche lei. Ha sempre la porta aperta e io sono sicuro che sarà con noi di nuovo. Mi sbaglio, ma magari non mi sbaglio.

COMMENTI