‘L’Isola dei Famosi 14′: l’opinione di Isa sulla quinta puntata

Isa 14 Febbraio, 2019

Isola dei Famosi 14

E finalmente! Finalmente! Ci voleva Soleil Sorge per risvegliare questa isola di morti viventi! Per la prima volta, da cinque puntate a questa parte, sono riuscita a rimanete sintonizzata fino alla fine senza sentire l’irrefrenabile istinto di farla finita dopo i primi 15 minuti. E il merito è, oserei dire, quasi esclusivamente della creatura di Queen Mary!

Allora, premetto subito: i love so much Luca Onestini, al Grande Fratello Vip è stato splendido, ciò che gli ha fatto Soleil è stato ingiusto e da codardi, però, punto primo penso che Luca se ne sia potuto facilmente fare una ragione perché anche lui non era poi così innamorato, punto secondo ha trovato un amore bellissimo che probabilmente non avrebbe trovato se Sole non lo avesse lasciato con quella missiva in diretta, per cui, insomma, tirando le somme, direi che è andata bene a tutti e si possono sotterrare gli antichi rancori, no?

Soleil all’Isola è esattamente la stessa Soleil che avevamo conosciuto durante Uomini e Donne, un personaggio che si può amare, si può odiare ma che di certo non lascia indifferenti.

Il tema di queste ore era stato il suo bacio con Jeremias Rordiguez e anche io, come più o meno tutti voi, ho pensato immediatamente al fatto che la scenetta fosse studiata già dal momento della partenza allo scopo di risollevare un pochino gli ascolti di questa edizione moribonda, e lo penso ancora nonostante ieri il buon Geremia ci abbia informati del fatto che lui già in passato aveva cercato di contattare la ex corteggiatrice sui social perché interessato a lei.

Il fatto è che Soleil non ha manco bisogno del fratello di Belen e Sesilia per far discutere! Il bacio con Jeremias è stato praticamente marginale rispetto al macello che la Sorge è riuscita a creare nel gruppo per il semplice fatto di esistere.

Le donne e Luca Vismara la odiano così, sulla fiducia, gli altri comunque la guardano con sospetto. In tutto ciò io sono ancora stesa a terra dalle risate per quel momento in cui Giorgia Venturini ha attaccato Soleil rea di fare la fenomena perché “ci eravamo già viste un mesetto fa a casa di amici e lei quando è arrivata sull’Isola ha fatto finta di non conoscermi” con la ex corteggiatrice che le ha praticamente risposto che senza i filtri di Instagram non era riuscita a riconoscerla.

Io già leggo everywhere commenti su quanto sia odiosa, antipatika, kattiva e su quanto tutti non vedano l’ora di eliminarla e davvero mi interrogo su quanto tonto possa essere il pubblico da casa che prima implora per avere il trash e poi non vede l’ora di far fuori tutti quei personaggi che possono regalarcelo.

Rendetevi conto del fatto che ieri, a una certa, mi sono pure ridotta a sperare che Stefano Bettarini (che io aborro in tutte le salse possibili e immaginabili) non venisse eliminato subito perché comunque anche la sua poracceria senza confini contribuisce a dare una svegliata a tutto il baraccone. E a un certo punto meglio lui, che almeno mi fa venire la voglia di insultarlo, piuttosto che Yuri Rambaldi che adesso adesso per scrivere il suo nome e cognome ho dovuto fare una ricerca su Google perché già lo avevo rimosso.

A proposito del Betta, comunque, lui non si smentisce mai, mai, mai, mai, e ad ogni nuovo reality al quale prende parte ci mostra una diversa sfumatura del vastissimo campionario di figure di merda che riesce a fare. E la cosa incredibilmente irritante – e il motivo principale per il quale alla prossima occasione, e con un televoto non lampo, il pubblico lo silurerà alla velocità della luce – è che gode sempre di quel trattamento di favore, di quella immunità data dall’essere amico degli amici, che risulta davvero urticante.

Cioè ieri a un certo punto Bettarini, che aveva confermato di aver manomesso la macchina del riso, non aveva fatto niente di grave perché “vabbé, dai, hanno fame, sono molto provati, non ce la sentiamo di condannarli“, mentre a Marco Maddaloni, sul quale non c’era NESSUNA PROVA della manomissione della macchina se non il ‘forse, mi sembra di aver visto‘ delle inquietanti sorelle Mihajlovic, è stato fatto un processo manco avesse ammazzato quattro cameraman e ne avesse occultato i cadaveri sotto la sabbia honduregna.

Figli e figliastri, come sempre. Betta può fare l’elenco delle donne che si è scopato con tanto di voto e recensione stile Tripadvisor e al massimo gli si tirano le orecchiuzze e gli si dice che è stato monello, il povero Clemente Russo è stato botolato da tutti gli universi, televisivi e non.

Betta può manomettere la macchina del riso e falsare il gioco ma ‘dai, poverini, sono stanchi e affamati‘, mentre è più importante cazziare Maddaloni sulla fiducia anche se sulla sua colpevolezza non esiste uno straccio di prova.

Che il pubblico televotante non capisce un cazzus lo avevo già scritto, vero? No, perché comunque io ancora non posso crederci al fatto che tra Sarah Altobello, YuriWho e Kaspar Capparoni queste arche di scienza mi abbiano eliminato Kaspar che è una bomba ad orologeria e che, tempo altre tre/quattro puntate in mezzo al gruppo, avrebbe commesso una strage in diretta. Dai, ma come si fa? Ma con quale caspita di criterio vota la gente da casa?

Io ESIGO giuria di qualità e giudizio della sala stampa anche nei reality show. Qui quella di ribaltare i risultati non è più una possibilità, è proprio un’esigenza primaria.

COMMENTI