‘Live – Non è la D’Urso’, Marco Carta e Barbara D’Urso affrontano la questione del fuori onda mandato in onda da ‘Striscia la Notizia’: ecco com’è andata! (Video)

Martina 11 Maggio, 2020

Live - Non è la D'Urso

Ha creato molto scalpore negli ultimi giorni il servizio mandato in onda da Striscia la Notizia in cui si vedeva Barbara D’Urso, pizzicata durante un fuori onda della sua trasmissione Live – Non è la D’Urso, che non avendo più tempo a disposizione per i suoi ospiti accampava la scusa di un volo aereo perso per rimandare l’intervista di Marco Carta alla settimana successiva.

Ieri sera finalmente la conduttrice partenopea, dopo aver rimandato in onda il servizio del tg satirico ed essersi complimentata con tutto il team di Striscia per il lavoro svolto: “Striscia pazzesca, fa molto ridere ma ora so che sente tutto quello che dico io”, ha voluto spiegare insieme all’ex vincitore di Amici di Maria De Filippi – questa volta presente in studio – come sono andate davvero le cose.

Così mentre Barbara mostrava un biglietto aereo della scorsa settimana, il cantante ha iniziato a raccontare dal principio cosa ci sarebbe davvero dietro al famigerato problema dell’arrivo a Milano in aereo:

Domenica scorsa mi sono recato all’imbarco, e ho scoperto – vedendo anche un signore davanti a me – che ci vuole l’autorizzazione fatta on line da parte della regione Sardegna per lasciare l’isola. Poi dopo questa autorizzazione ci vogliono altre 48 ore in cui ti danno la risposta positiva o negativa che sia. Ho fatto finta di niente e mi sono recato all’imbarco lo stesso ma non mi hanno fatto partire per Milano, perché avevo con me solo l’autocertificazione.

La D’Urso interrompendo le spiegazioni di Carta ha aggiunto:

Chiariamo che tu dovevi venire qui domenica scorsa per degli impegni di lavoro. Quando sei andato a prendere l’aereo ti sei accorto che l’agenzia non ti aveva informato e non ti aveva fatto questa richiesta, e così sei tornato a casa. E noi ci siamo trovati senza Marco Carta.

La conduttrice ha continuato spiegando che per ovviare all’inconveniente i suoi autori hanno così organizzato un collegamento all’ultimo minuto a casa del cantante ma la scaletta della serata si è protratta più a lungo del previsto e alla fine sono stati costretti a  tagliare l’intervento dell’artista:

Quando ho capito che avevo solo 5 – 10 minuti per te, ho preferito che tu venissi qua oggi per avere più spazio.

Mentre sul finale il cantante – anche a proposito del suo atteggiamento piuttosto alterato visibile nel filmato di Striscia – ha aggiunto:

Non avevo gli orari e la scaletta. I tuoi operatori mi hanno solo detto: ‘Stai fermo qui’. Nell’rvm, dico che non l’avevo perso ora ma di mattina (l’aereo, ndr). [..] Sì comunque ero molto arrabbiato, ma voglio specificare che ‘deficiente’ non era rivolto a te.

Insomma, tutto è bene quel che finisce bene! Pensate che Striscia accetterà questa versione dei fatti? E voi cosa ne pensate di quello che è successo (e che potete rivedere QUI)?

COMMENTI