Pago ospite a ‘Verissimo’ conferma la partecipazione al ‘Gf Vip 4’ e rivela: “Sono ancora innamorato di Serena Enardu, spero che…”

Martina 13 Dicembre, 2019

Pago - Verissimo

Alfonso Signorini mi ha convinto subito a partecipare al Gf Vip!”, è con queste parole che Pacifico Settembre, per tutti ormai Pago, ha ufficializzato a Verissimo la sua partecipazione al reality show di Canale 5 in partenza il prossimo gennaio.

Nel salotto di Silvia Toffanin, il cantante ha detto di sentire davvero la necessità di fare questa avventura:

Ne ho veramente bisogno. Entro nella casa pieno di entusiasmo, ancora un po’ ferito, ma in qualche modo le ferite vanno rimarginate e il Grande Fratello ha quel potere.

Pago non si nasconde dietro ad inutile maschere. Nonostante il suo entusiasmo per questa nuova esperienza, il suo cuore è ancora totalmente legato a Serena Enardu, dalla quale si è lasciato dopo quasi 7 anni di relazione alla fine del percorso a Temptation Island Vip 2:

Io sono ancora innamorato di Serena, non mi vergogno di dirlo perché un sentimento così forte non può svanire da un giorno all’altro. Eravamo in crisi  già da un po’ di tempo, ma pensavo che il nostro rapporto stesse nuovamente crescendo, per questo ho accettato di fare Temptation, credevo stessimo andando dalla parte giusta. Adesso sto riprendendo in mano la mia vita. Ho bisogno di vivere me stesso al massimo.

Spazio poi anche per i ricordi più dolorosi della sua infanzia nella lunga intervista che il cantante ha concesso alla Toffanin, alla quale ha raccontato:

Quando avevo 13 anni, mio padre fu arrestato, lasciandoci in balìa del nulla. Non avevamo più niente, eravamo senza casa. Fece anche un periodo di latitanza. Perfino un avvocato ci consigliò di farlo scappare. Ricordo che venne da me a Milano e io lo tenevo nascosto, fu un periodo complicato. Cercammo anche di farlo trasferire in Costa Rica perché non ne potevamo più, ma aveva talmente voglia di stare a Cagliari che decise pure di morire lì.

Infine, a proposito del suo percorso artistico e musicale ha confessato:

A Parigi ho fatto l’artista di strada per guadagnare qualcosa.  Dormivo dove capitava, per strada o in stazione. Poi un giorno mi sono innamorato di Milano e anche qui dormivo un giorno in una pensione o in strada, qualche amico mi dava la macchina e dormivo lì. Nella vita ho sofferto tantissimo, ma la sofferenza mi ha dato la forza per andare avanti.

Cosa ne pensate delle sue parole? Curiosi di vederlo all’interno della Casa?

COMMENTI

TAGS