Sanremo 2021, Ermal Meta risponde alle critiche di Willie Peyote

Il vincitore del premio Mia Martini critica il primo posto di Ermal Meta durante la serata delle cover e arriva la pronta risposta del cantante

Ludovica Marzo 7, 2021

Willie Peyote - Ermal Meta

Ieri sera è andata in onda su Rai1 la finale della 71esima edizione del Festival di Sanremo. Ad aver trionfato con Zitti e buoni sono stati i Maneskin. Il super favorito Ermal Meta, invece, a causa del televoto si è dovuto accontentare del terzo posto.

Qualche giorno fa nel corso di un’intervista Willie Peyote, che nella classifica finale si è posizionato sesto ottenendo però il Premio della critica, aveva commentato la vittoria di Ermal durante la serata delle cover.

I Maneskin sono stati i migliori, io mi chiamo fuori da questa cosa. Avrei ceduto il mio terzo posto ed il primo di Ermal che non se lo merita per niente. Sono tutti innamorati di lui, in realtà non ho nessun motivo personale per avercela con lui. Però stasera, ti devo dire la verità, intanto stai cantando Caruso il giorno del compleanno di Lucio Dalla ed è già una scelta veramente ruffiana, per come la vedo io. Secondariamente, lui canta molto bene e nessuno gli toglierà questa cosa, però Annalisa in confronto è il vulcano dell’Etna in eruzione. Io non ho idea del perché sia successa ‘sta classifica.

Questa mattina Ermal Meta ha replicato attraverso un tweet:

Caro Willie Peyotevoglio farti un dispetto e dirti quello che penso. Penso che tu sia bravo. Ieri eravamo a due metri di distanza nei camerini e se mi avessi detto di persona queste parole, saresti stato il coraggioso che appari sul palco. Buona fortuna e buona musica.

Che ne pensate di questo confronto social tra i due?

COMMENTI