Sanremo 2022, Morgan e l’elogio a Michele Bravi: “Mille spanne sopra tutti, da Morandi a tutti i Jovanotti del mondo”

Il cantante durante la serata delle cover loda il suo ex allievo ad X Factor

Valeria Febbraio 5, 2022

Durante la quarta serata di Sanremo 2022, andata in onda ieri, i 25 big in gara si sono esibiti portando sul palco delle cover.

A trionfare sono stati Gianni Morandi e Jovanotti che hanno cantato un medley di loro famosissime canzoni, facendo scatenare tutta la platea del Teatro Ariston. Durante la serata si è esibito anche Michele Bravi, che ha regalato al pubblico un’intima versione della canzone di Lucio Battisti Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi.

Questa performance non è passata inosservata a Morgan, che ha scoperto il giovane cantante nell’edizione del 2013 di X Factor. L’ex frontman dei BluVertigo ha voluto lodare il suo ex allievo attraverso il suo profilo Instagram:

Ho visto Michele Bravi e ho visto un’artista con la A maiuscola. Commovente, elegante, profondo e originale, dolce, colto e autentico, disperato, pieno di vita e di dolcezza. Mille spanne sopra a tutti, roba che chiunque altro su quel palco, da Morandi a tutti i Jovanotti del mondo, se la può scordare manco se si impegna cent’anni. Ho visto Michele Bravi e ho finalmente visto un’artista a Sanremo. Dio sia lodato. Bravo figlio mio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco “Morgan” Castoldi (@morganofficial)

Ma non è tutto. Morgan infatti si è molto infastidito con i giornalisti che, nel riportare la notizia, piuttosto che soffermarsi sull’elogio fatto a Michele Bravi, si sono soffermati su ciò che ha espresso su Morandi e Jovanotti, creando polemica. E proprio a questi giornalisti si è rivolto in un nuovo post social:

Eccoli qua, erano dietro l’angolo come ormai tutti i benedetti giorni da dieci anni a questa parte. Ma toglietevi dalla bocca sto ca**o di “attacca”, ci sono parole nella lingua italiana per esprimere i concetti. […] Quindi giornalisti e titolisti da strapazzo che non siete altro, e praticamente lo siete quasi tutti, usate il vocabolario per favore. E anche questo mio post non è un attacco a nessuno. Si chiama “redarguire”, è una difesa. E se ci fosse bisogno di fare un titolo per questo messaggio dovrebbe essere: “Morgan richiama all’ordine la categoria dei giornalisti“. E se ci fosse un sottotitolo sarebbe: “suggerisce di usare il vocabolario perché è esausto di gratuite diffamazioni“. Avete capito? Attaccapanni che non siete altro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco “Morgan” Castoldi (@morganofficial)

COMMENTI