Sanremo 2022, seconda serata: la classifica generale dopo tutte le esibizioni dei big, Checco Zalone protagonista

Toccante il monologo contro il razzismo di Lorena Cesarini

Giusy Febbraio 3, 2022

Dopo gli ascolti record di martedì, ieri sera è andata in onda la seconda serata alla 72esima edizione del Festival di Sanremo,  che ha visto esibirsi gli ultimi 13 Big in gara.

Il direttore artistico Amadeus ha iniziato la puntata con un doveroso omaggio a Monica Vitti, la regina del cinema e del teatro italiano scomparsa ieri mattina. Come ha ricordato lo stesso conduttore, la Vitti è stata una delle più grandi del panorama artistico italiano. Una donna che ci ha fatto ridere, piangere, riflettere, emozionare. Il pubblico in sala ha salutato con una standing ovation l’attrice italiana, vincitrice, fra gli altri, di 5 David di Donatello.

Dopo il ricordo a Monica Vitti è partita ufficialmente la gara fra i 13 big. Amadeus, in giacca di velluto magenta con risvolto di cristalli sbrilluccicanti, ha presentato il primo big. Un giovanissimo alla sua prima comparsa sul palco dell’Ariston ma che il pubblico conosce già molto bene: Sangiovanni.

L’ex cantante della scorsa edizione di Amici, in t-shirt e completo rosa in taffetà cangiante si è esibito in Farfalle. Sangiovanni non si è fatto nemmeno mancare, con la sua freschezza che lo contraddistingue, un simpatico siparietto con Amadeus.

Successivamente il conduttore ha presentato la seconda co conduttrice di questo Festival, Lorena Cesarini. L’attrice, diventata nota al grande pubblico grazie alla serie Gomorraha commosso pubblico in sala e spettatori con un toccante monologo tratto da “Il razzismo spiegato a mia figlia” di Tahar Ben Jelloun.

Lorena Cesarini ha sottilmente lanciato un j’accuse a tutte quelle persone che sui social hanno criticato la sua partecipazione a Sanremo per il colore della sua pelle.

“La gente si è accorta dopo l’annuncio di Amadeus che io sono nera”.

Emozionato anche il conduttore che subito dopo ha presentato il secondo big,  Giovanni Truppi e la sua  Tuo padre, mia madre, Lucia. Il cantautore napoletano è salito per la prima volta sul palcoscenico del teatro Ariston con un look al quale ci eravamo già abituati: la sua immancabile canotta, già diventata iconica.

Il gruppo rock de Le Vibrazioni, elegantissimi in giacca e gilet di paillettes, assolutamente total black, hanno presentato Tantissimo. Da segnalare, il commosso omaggio a Stefano D’Orazio, l’ex batterista dei Pooh deceduto per il Covid. Il gruppo ha deciso di ricordarlo con la sua foto sulla batteria.

É stata poi la volta di un grande ritorno, quello di Emma che si è esibita con Ogni volta è così.  La cantante è ritornata sul palco di Sanremo 10 anni dopo la sua vittoria. Look seducente per l’artista lanciata da Maria De Filippi. Abito in velluto nero, maniche lunghe, cintura che segna il punto vita, spacco inguinale che lascia vedere i collant di pizzo e  pumps dal tacco vertiginoso.

Dopo le prime esibizioni, Amadeus ha presentato il primo super ospite della serata. Un uomo che ha – come da lui stesso dichiarato – corteggiato per tantissimo tempo. Un attore, re assoluto della comicità italiana dell’ultima generazione: Checco Zalone.

Lo showman di Capurso sul palco del teatro Ariston è stato semplicemente… Checco Zalone!

Mattatore assoluto,  ha voluto iniziare la sua avventura a Sanremo partendo dal pubblico in galleria, perché lui ama stare “fra il popolino”.

Checco Zalone non ha fatto rimpiangere Fiorello e ce lo ha fatto a tratti anche dimenticare. Il comico ha cantato, si è esibito in pianoforte, ha duettato con Amadeus.  Le sue battute, mai lasciate al caso, sono sempre intrise da una vena di amara ironia per la pandemia. Nella sua ultima performance, il comico ha interpretato l’immaginario virologo Oronzo Carrisi, cugino di Al Bano, terminando lo sketch con il brano Pandemia, ora che va via.

Dopo Checco Zalone, Amadeus ha introdotto il secondo super ospite, la cantante Laura Pausini. L’artista, vincitrice di un Golden Globe lo scorso anno, ha cantato Scatola. Il direttore artistico dopo la sua esibizione ha annunciato quanto già si rincorreva da tempo, la cantante romagnola sarà la conduttrice insieme a Mika e Alessandro Cattelan,  dell’Eurovision, che si terrà a Torino dal 10 al 14 Maggio 2022.

Dopo la presentazione di questo inedito terzetto, che fra l’altro si è anche esibito sulle note di I have a dream, Amadeus ha introdotto un altro big in gara: il promettente Matteo Romano con Virale.
Gli anni sembrano non passare mai per Iva Zanicchi, che con Voglio amarti ha segnato il ritorno sul palco dell’Ariston. Iva è la donna che ha vinto più volte il Festival di Sanremo. Molto stilosa,  pantaloni palazzo, dolcevita e tunica di paillettes.

Dopo la regina di Sanremo, si è esibito un interessante e inedito duo Ditonellapiaga e Rettore con Chimica
Scatenate, in pieno mood discotecaro, bianco e nero optical, pantaloni a zampa e un tocco di rosso che non guasta mai. Il trucco di Donatella Rettore, sempre provocatoria, diventerà fra i più imitati fra le ragazze.

Successivamente un altro graditissimo ritorno sul palco del teatro Ariston, quello di Elisa, alla sua seconda partecipazione dopo la vittoria del 2001. La cantautrice ha presentato O forse sei tu  in total white. Bellezza eterea, elegante nel suo  abito ampio che le le lascia le spalle scoperte e ricade morbido sugli avambracci. Trucco leggero, a incorniciare lo sguardo un tocco di eye liner bianco. Forse uno dei look più riusciti di queste prime due serate.

Breve pausa dalla gara per presentare le giovani attrici  Gaia Girace e Margherita Mazzucco, protagoniste de L’amica geniale che andrà in onda domenica, proprio il giorno dopo la finalissima di Sanremo.

A esibirsi poi Fabrizio Moro con “Sei tu“. Il musicista ha fatto il suo ritorno al teatro Ariston con una classica ballata d’amore. Moro ha offerto un’ intensa esibizione contornata da un look elegantissimo. Completo total black con giacca a doppia abbottonatura in velluto impreziosita da revers in raso lucido.

É arrivato da Sanremo Giovani il prossimo concorrente in gara, Tananai, che ha cantato “Sesso occasionale”.

Successivamente altri due giovani cantanti provenienti dalla scuola di Amici, Irama con “Ovunque sarai” e Aka7even e la sua “Perfetta così”. Pantaloni in pelle e pullover uncinetto che lascia scoperto il torace per il primo,  completo fantasia con motivi rosa fluorescente per il secondo.

Ultimi a esibirsi sono gli Highsnob e Hu,  con “Abbi cura di te”.

Di seguito riportiamo la classifica della seconda serata con protagonisti soltanto i 13 cantanti che si sono esibiti:

Questa la classifica generale dopo le prime due serate:

Qui sotto la gallery dei look della seconda serata del Festival di Sanremo!

 

 

 

COMMENTI