Selvaggia Lucarelli paragona le foto di Chanel Totti a dei vecchi scatti di Aurora Ramazzotti e la replica della figlia di Michelle Hunziker non si fa attendere

Dalia 25 Agosto, 2020

Aurora Ramazzotti - Selvaggia Lucarelli

Solo un paio di giorni fa era uscita la cover del settimanale Gente che aveva ritratto il calciatore Francesco Totti in compagnia di sua figlia Chanel. Fin qui non ci sarebbe nulla di male, se non che la ragazza è minorenne (ha 13 anni), era al mare, in costume, ed è stata fotografata di spalle.

Ovviamente, di fronte a quello scatto, si era scatenata l’ira di mamma Ilary Blasi che aveva commentato in modo pungente la direttrice del settimanale. La stessa, inoltre, è stata poi richiamata dal presidente dell’Ordine dei Giornalisti ed ha pubblicamente chiesto scusa.

Ieri, poi, la giornalista Selvaggia Lucarelli ha invece fatto una riflessione diversa. In particolare, la donna ha pubblicato una foto risalente al 2011 che ritraeva Michelle Hunziker e sua figlia, Aurora Ramazzotti, allora minorenne. Le due, anche in quell’occasione, erano al mare ed erano state fotografate di spalle. Eppure, come lamentato dalla Lucarelli, a quei tempi non si era sollevata alcuna polemica:

Estate 2011, Aurora Ramazzotti aveva 15 anni. Nessuno fiatò. E la lista sarebbe lunga. […] Forse, o forse se sei figlia di Francesco Totti c’è una sensibilità in più. Chissà.

Secondo Selvaggia, quindi, non è certo la prima volta che una minorenne “figlia di” finisce sui giornali, proprio come accaduto ad Aurora.

A commentare allora è arrivata proprio la diretta interessata, la Ramazzotti, che con un’Instagram Story ha voluto esprimere il proprio punto di vista, avendo vissuto la situazione sulla sua pelle:

Non erano tempi social per questo nessuno fiatò. Non credo che solo perché nessuno si è ribellato all’epoca debba normalizzarsi una cosa che è sbagliata. Questa cosa (come tante altre analoghe) ha inciso indelebilmente sulla mia crescita e non auguro a nessuno di passare quello che ho passato io. Ne sto pagando i conti ancora adesso. Benché concordo col fatto che oggi ci si indigni troppo per tutto penso ci siano alcune cose per cui BISOGNA indignarsi. I ragazzini (e non solo) sono già traviati da ideali inesistenti che gravano sul loro benessere mentale. Questo potrebbe essere un piccolo passo verso un cambiamento che merita di avvenire da tempo.

Sarà forse finita l’epoca in cui si fotografano madre vip e figlia al seguito per mostrarle in prima pagine e confrontarle fisicamente?

COMMENTI