Simona Ventura a processo per evasione fiscale: i dettagli e il commento della conduttrice

Ludovica 19 Novembre, 2020

Simona Ventura

Simona Ventura è stata ascoltata ieri dal giudice della seconda sezione penale del Tribunale di Milano Alessandro Saba dopo essere stata accusata di evasione per un ammontare di 500.000 euro tra il 2012 e il 2015. La conduttrice ha reso ieri delle dichiarazioni spontanee e ha spiegato che la situazione in causa sarebbe una conseguenza della sua eccessiva ingenuità.

La Ventura si è giustificata raccontando di essersi affidata un professionista che si sarebbe dovuto occupare di tutte le questioni tributarie attinenti la sua professione. L’accusa per Simona è di dichiarazione infedele dei redditi e, secondo quanto riportato da Fanpage.it, si sarebbe trattato di un modus operandi scoperto e contestato dall’Agenzia delle entrate:

Secondo le indagini della guardia di finanza e della procura milanese Ventura, consigliata da alcuni professionisti, avrebbe utilizzato uno schema per suddividere i suoi compensi tra la sua persona fisica e una società, la Ventidue srl, creata per gestire i diritti di immagine. Uno schema che però è stato contestato dall’Agenzia delle entrate, secondo cui tutte le entrate e le uscite della showgirl nel periodo al centro dell’inchiesta, tra il 2012 e il 2015, avrebbero dovuto essere riportate nella sua dichiarazione dei redditi come persona fisica.

Il processo in cui Simona è coinvolta è stato rinviato al 3 marzo 2021. Che ne pensate di questa vicenda?

COMMENTI