Sophie Codegoni contro Matteo Ranieri: l’intervento social dell’autrice di Uomini e Donne Raffaella Mennoia

L’autrice del programma che ha lanciato la Codegoni commenta il post di Matteo

Linda Settembre 18, 2021

Sophie Codegoni ha fatto il suo ingresso solo ieri sera nella Casa del Grande Fratello Vip 6, eppure ha già creato parecchio scompiglio sia all’interno che all’esterno del game-show.

I riflettori si erano spostati sulla 19enne ancora prima che varcasse la soglia della famosa porta rossa. Durante la sua clip di presentazione infatti, aveva fatto delle dichiarazioni piccanti su Alex Belli – anche lui concorrente del reality – che non erano affatto piaciute alla moglie Delia Duran.

Ieri sera, appena entrata in Casa, Sophie ha voluto chiarire la sua posizione nei confronti dell’attore con gli occhi di ghiaccio. Ha voluto specificare che si è trattato di un modo di scherzare e non di certo di una provocazione volta a creare dissapori.

Allo stesso modo, la 19enne ha voluto chiarirsi con Soleil Sorge. Infatti ancora prima di iniziare l’avventura a Cinecittà, la Codegoni aveva inquadrato l’italo americana come un avversario “scomodo”. Anche in questo caso ha voluto spiegare che non si è trattato assolutamente di un “piede di guerra”.

La clip di presentazione della modella ha continuato però a far discutere. A risentirsi è stato Matteo Ranieri, la scelta di Sophie alla fine del percorso a Uomini e Donne. Nel video la gieffina l’ha definito “diverso” fuori dal programma rispetto a come si era mostrato di fronte le telecamere.

Ranieri ha indirettamente risposto alla sua ex fidanzata, al quale non ha risparmiato una frecciatina, postata sul suo profilo Instagram. A spiccare sotto il post dell’ex corteggiatore è stato anche un commento dell’autrice del dating show di Canale 5, Raffaella Mennoia. “E per insultare te ci vuole coraggio...” si legge in risposta a Matteo che aveva tuonato: “Insultare me non renderà migliore te.”

In molti sul web hanno interpretato l’intervento del braccio destro di Maria de Filippi come un esplicito schieramento dalla parte di Matteo, nella contrapposizione con la Codegoni.

COMMENTI