Suor Cristina abbandona il velo dopo 15 anni: “Ecco perché non faccio più parte delle suore Orsoline”

Cristina Scuccia, diventata celebre con la vittoria della seconda edizione di The Voice of Italy, a Verissimo ha stupito tutti

Giusy Novembre 20, 2022

Un’ospite speciale nel salotto di Silvia Toffanin questo pomeriggio, Suor Cristina Scuccia.

I telespettatori però dopo l’annuncio della conduttrice di Verissimo sono rimasti incredibilmente colpiti dalle vesti o meglio dal total look della donna.

Già perché oggi Suor Cristina è solo Cristina. Dopo un lungo e difficile percorso, la giovane cantante,  che  aveva stupito tutti a The Voice per la sua voce potente, ha scelto di lasciare le Orsoline e la vita monacale.

Sì adesso sono Cristina, Suor Cristina è dentro di me, se sono quella di oggi è anche grazie a lei. Ho fatto un bel percorso ed è stato complesso e difficile. Ho trovato delle difficoltà e oggi ho il sorriso. Ho un sorriso carico e credo ancora di più nella vita. Ovviamente per me Dio è ancora centrale in tutto e ci credo assolutamente.

Appartenevo alle suore orsoline, oggi non più. Sono stati 15 anni di vita religiosa, anni splendidi. Per me è stata un’esperienza intensa che mi ha fatto crescere.

Non è stata la televisione a portarla verso questa scelta:

Non ho mai visto il conflitto con queste due realtà (televisione e vita monacale, ndr) perché ho fatto il noviziato in Brasile e lì vedere suore, sacerdoti, religiosi che cantano su un palco è molto naturale.

Anche perché quando incontri Dio hai voglia di ballare, cantare, lodare, ringraziarlo. E quindi il Brasile ha un po’ purificato quella mia passione ed è diventato (il canto, ndr) quel dono da donare.

E io ci credo ancora oggi nel potere della musica nel trasferire messaggi importanti come questo. Quando abbiamo deciso di andare a The Voice è stata una decisione comune con le consorelle.

La Madre ha avuto il coraggio di osare. Ha detto non stiamo decidendo noi, c’è qualcuno che sta bussando alla nostra porta. Ti sta chiedendo di essere presenza nel mondo. C’è stato un passo enorme nel voler fare una cosa da religiosi.

Ho avuto un cambiamento mio interiore, come se tutta questa esposizione mia al successo mi avesse posto davanti a una responsabilità enorme. “Adesso sei esposta davanti a tutto il mondo, sei una testimone di Dio”. Questo mi ha fatto fare i conti con me stessa. Quanto sono autentica e fare un passaggio alla vita adulta.

Sono cresciuta, piano piano diventavo donna là dentro. Prendendo delle responsabilità, diventando grande. Ciò che effettivamente è successo non è un evento, è un percorso che c’è stato. The Voice apre la strada a un mio cambiamento di crescita evolutivo.

Non è stato facilissimo. Il percorso è durato concretamente dal Covid in avanti. Il Covid mi ha costretta, mi ha fermata, non potevo più viaggiare. È stato il momento in cui ti fermi, ti guardi allo specchio e ti dici se stai bene oppure no.

COMMENTI