‘Temptation Island 8’: l’opinione di Isa sull’ultima puntata

Isa 21 Ottobre, 2020

Temptation island 8

Ma cosa è stato questo meraviglioso trash inatteso?

Cioè io ero già pronta a pupparmi il mese dopo di Speranza Capasso e Alberto Maritato con lei che lo riprende a casa e fa finta che nulla sia accaduto perché comunque ‘lo AmO tRoPpo‘, e invece…

Non riesco a non scompisciarmi, vi giuro, ahahahahaha! Se penso che Alberto era convinto di aver attuato un piano bomba per riprendersi Speranza (e ripulirsi l’immagine) e al contempo tenersi buona Nunzia Taglialatela e invece è stato sgamato come l’ultimo dei coglionazzi mi viene voglia di soffocare nelle mie stesse risate.

A Speranza ne ho dette di cotte e di crude nel corso di questo mese ma onestamente ieri si è riscattata in tutto e per tutto e se, come parebbe dalle ultime segnalazioni che ci sono arrivate, non ci è più tornata insieme e lo rivede soltanto per fargli portare il cane a pisciare potrebbe diventare a sorpresa una delle mie fidanzate preferite di Zempre!

La cosa che più ho apprezzato, da parte di Speranza, è stato il non prendersela mai con Nunzia. Insomma, siamo donne, e alzi la mano chi di noi, pur consapevole che è il fidanzato a doverci portare rispetto e bla bla, non avrebbe riempito di insulti la Nunzia di turno. Beh, Speranza non l’ha mai fatto, si è sempre focalizzata sui comportamenti di Alberto e anche ieri ci è stata un secondo netto per capire che la tentatrice le stava raccontando la verità e per siglare una sorta di santa alleanza con lei per demolire quel broccolone avariato. Tanto di cappello, Sperà, davvero.

Su Alberto che dire, è un cliché che cammina. Il cliché dell’uomo che vuole la mogliettina buona e cara a casa per mantenere le perfette apparenze, e poi va a troieggiare a destra e a manca con qualunque essere che abbia una patonza in dotazione e passa la vita a destreggiarsi tra le bugie che racconta. Maschietti. Ominicchi. Alberto non è il primo e non sarà l’ultimo, però in un programma che da anni è purtroppo un inno perpetuo alla fidanzate sottone che si ripigliano qualunque mononeurone fedifrago abbiano accanto, vedere per una volta che fidanzata e tentatrice si alleano per sotterrare il pisellino curioso di turno è stata una bella, quanto inaspettata, boccata di ossigeno.

Io, comunque, shocked anche per Gennaro Mauro, eh. Se avete letto i miei articoli in queste settimane sapete che tra lui e Anna Ascione non riuscivo a schierarmi perché trovavo tanto tremendo lui (“la donna deve fare le cose di casa uè uè“) quanto lei (“lo amo lui ma non sa fare niente, non si è guadagnato niente, papino fa tutto“)… dopo la puntata di ieri, però, direi che anche Gennaro è entrato nel favoloso paese delle figure di merda (di cui Alberto è sindaco) visto che non ha voluto avere un faccia a faccia con Anna perché sapeva che quest’ultima avrebbe raccontato la realtà, e cioè che dopo il programma, e dopo i tentativi (falliti) di lui di riavvicinarsi a lei, le ha chiesto di far comunque finta di essere tornati insieme e dirlo nella puntata finale così da salvare le apparenze.

Cioè, ma voi capite come funzionano sti tizi? Fanno le schifezze, pestano le merde, ma l’unica cosa che gli importa è non far parlare il paesello, salvare l’apparenza e ripulirsi l’immagine… che poi manco fossero Leo DiCaprio e Bradley Cooper che hanno un’immagine pubblica da preservare, cioè ma Albè, Gennà:

Felicissima per l’happy ending dei miei preferiti dal primo secondo, Carlotta Dell’Isola e Nello Sorrentino. Per carità, se andiamo a riguardare tutte le puntate degli atteggiamenti discutibili ci sono sicuramente stati però, insomma, ‘sti due sono andati a Temptation Island, non ad una celebrazione eucaristica, quindi più o meno che ci sarebbero stati avvicinamenti con tentatori e tentatrici era nell’ordine delle cose (e dello show), l’importante è non superare la linea, e per me la linea non è mai stata superata da nessuno dei due, anche da Nello che alla fine chiacchiera chiacchiera ma ha sempre saputo quando fermarsi, anzi resto convinta che molte delle sua attenzioni verso Maledetta (love you, Carlò) fossero una reazione di ripicca gne gne ai video della sua fidanzata che scherzava con quell’altro tentatore.

Fatemi dire una cosa, comunque: durante il loro falò finale io ho trovato fastidiosissima la Marcuzzi palesemente schierata dalla parte di Carlotta e che stava lì a minimizzare ogni cosa che avesse fatto lei nel villaggio e a ingigantire le cose fatte da Nello, va bene la solidarietà femminile ma onestamente Nello non è stato un fidanzato così stronzo da doversi beccare pure la conduttrice di parte. Pippo certe cose non le avrebbe fatte, Pippo si schiera solo in casi estremi, Pippo è Pippo e il re del tronco sarà sempre lui, i’m sorry Pinella.

Davide Varriale e Serena Spena un mese dopo mi sono sembrati inquietanti come il mese prima. Lui, tra l’altro, nemmeno di fronte all’assist della conduttrice è riuscito a scusarsi per bene per le atrocità dette nel corso delle varie puntate e anzi con quella calma serafica, quel maglioncino nero a collo alto e quello sguardo imperturbabile mi ha messo un’ansia che aiuto.

Le altre coppie sono state accorpate tutte insieme all’una di notte nel giro di 5 minuti, 5 minuti che riflettono appieno la rilevanza che hanno avuto nel corso dell’edizione. Comunque Antonio Giungo e Nadia Chahar stanno ancora insieme, Salvo Santarsiero e Francesca Merra pure. Se vi state chiedendo chi cazzo siano, tranquilli, me lo sto chiedendo anche io.

Sofia Nesci e Amedeo Bianconi: lui è quello che dopo un giorno nel villaggio ha confessato le corna fatte a lei e lei è quella che se lo è ripreso perché lo ama troppo con lui che al momento del falò e del ricongiungimento aveva la faccia di un cassamortaro in servizio. Nella puntata di ieri i due hanno detto di essere in pausa perché Sofia si è accorta di non poter amare per due. Beh, chiamatemi malpensante ma la mia idea è che Sofì sia un’altra alla Alberto e Gennaro e dopo essere stata spernacchiata in coro da tutta Italia abbia deciso di preservare le apparenze e di riscattare la sua immaGGGGine con questa storia della pausa (che, guardate un po’, secondo me si concluderà con una riappacificazione) quando in realtà non avrà mai smesso di dipingersi la scritta ‘Welcome‘ sulle spalle e farsi calpestare dal fidanzato che AmATroPpO, passo e chiudo.

COMMENTI