‘Temptation Island’, in fiamme l’Is Morus Relais: una persona in ospedale, trovata lettera minatoria

Dalia 6 Agosto, 2020

Is Morus Relais - Temptation Island

Ha da poco chiuso i battenti la settima edizione di Temptation Island. Il docu-reality, condotto da Filippo Bisciglia, viene registrato ogni anno in Sardegna, all’Is Morus Relais.

Questa mattina, però, verso le 5 circa, è scoppiato un incendio nel resort sardo che ospita ogni anno i protagonisti del reality di Canale 5. Secondo le prime ricostruzioni, il rogo sarebbe stato causato da ignoti, gli stessi che hanno poi lasciato una lettera minatoria rivolta alla proprietà dell’hotel.

I Vigili del Fuoco sono prontamente intervenuti per sedare l’incendio e per evacuare la struttura. Tra loro, una persona che era intenta a domare il rogo è rimasta intossicata ed è stata accompagnata in ospedale, mentre un’auto è andata completamente distrutta.

Il resort ha fatto sapere che “Non ci sono disagi per gli ospiti” ed è infatti regolarmente aperto. A preoccupare i carabinieri di Santa Margherita di Pula è però la lettera con minacce pesanti indirizzata alla proprietà dell’hotel. Pertanto, sono in corso le indagini.

All’Is Morus Relais sono terminate le riprese di Temptation Island con Bisciglia, ma stanno per iniziare quelle dell’edizione condotta da Alessia Marcuzzi, eccezionalmente Nip. Saranno possibili?

AGGIORNAMENTO – Il sito Fanpage.it è riuscito a contattare fonti vicine alla produzione del programma. Stando a quanto rivelato, Temptation Island Vip verrà regolarmente registrato da fine agosto per poi andare in onda da settembre.

Inoltre, secondo quanto si apprende, il direttore dell’hotel, Gianluca Loi, ha ricevuto un biglietto minatorio: “Se non cacciate il direttore toccherà ai vostri familiari“. Sulla triste vicenda è intervenuto il diretto interessato: “Non ho nulla da rimproverarmi, non so chi siano i protagonisti di un gesto così grave. […] L’attentato non impedirà alla struttura Is Morus Relais di proseguire la stagione estiva“.

COMMENTI