‘Uomini e Donne’, Giulia De Lellis replica alle critiche dopo la scelta di skin positivity a ‘Venezia 77’ (video)

Titta 7 Settembre, 2020

Giulia De Lellis

Riesce sempre a dividere il pubblico Giulia De Lellis: sin dai tempi di Uomini e Donne, l’ex corteggiatrice si è distinta per il suo carattere, molto apprezzato dai suoi fan e criticatissimo dagli hater. Dalla sua storia con Andrea Damante caratterizzata da diversi alti e bassi (l’ultimo li vorrebbe in crisi, come ha annunciato lei stessa diverse settimane fa), al suo percorso al Grande Fratello Vip 2, fino alla scelta di pubblicare un libro, Le Corna stanno bene su tutto, per Mondadori, finito subito in vetta alle classifiche dei più venduti.

L’ultima scelta dell’influencer che ha sollevato un polverone è stata quella di mostrarsi sul red carpet della 77esima edizione del Festival di Venezia senza nascondere il problema di acne che, come i suoi numerosissimi follower sanno, la affligge da tantissimi anni e per il quale la giovane romana sta seguendo un lungo percorso di cura. Se la decisione di Giulia è stata molto apprezzata da tantissimi utenti del web (e non solo) che l’hanno definito un esempio di skin positivity, c’è anche chi l’ha criticata, accusando la ragazza di non essere stata del tutto sincera:

Sei skin positivity e ti metti lo stucco sopra le bolle, evidentemente tanto positivity non lo sei visto che hai caricato foto di Venezia ultra photoshoppate sul viso. Facile parlare così quando i filtri nella realtà non esistono.

A pubblicare lo screenshot del commento è stata la stessa ex corteggiatrice tra le storie del suo profilo Instagram:

Instagram Story Giulia

Pronta è arrivata la sentita replica della De Lellis che, a cuore aperto, ha spiegato quanto sia stato difficile per lei andare fino in fondo a questa scelta:

Ho sempre condiviso tutto con voi, inclusi e soprattutto i miei problemi con la pelle, chi mi segue da tempo lo sa, non voglio dare importanza a questi casi, anzi, sorrido a riguardo. Non vi nascondo che per me non è sempre facile o bello parlare di cose che mi fanno male e che mi fanno soffrire, sono umana anch’io ragazzi! Sicuramente qualcuna avrà dei problemi anche più grandi (…) però nel mio piccolo, questo mi fa soffrire. Visto il tanto clamore che la mia scelta ha generato, volevo dirvi delle cose a riguardo. Intanto, sembrerò ripetitiva, ma mostrarmi con delle insicurezze, in un evento del genere, non è stato semplice per me. Fino alla mezzanotte del giorno prima, ho accusato anche io questa cosa!

L’ex gieffina ha spiegato cosa l’ha spinta a compiere questa decisione:

Sapendo che molti di voi convivono con dei problemi simili, ho pensato che fare questo gesto potesse essere una sorta di piccola dimostrazione e che soprattutto Venezia potesse essere il posto giusto per farlo. Ho pensato: se io mi presento davanti a mille fotografi così, in un’occasione molto importante, magari chi mi segue non si farà più il problema di andare al bar, uscire con un’amica, o uscire con un ragazzo o una ragazza con qualche bollicina di troppo!

E si è detta molto felice di aver abbracciato la filosofia della skin positivity:

Alla fine sia chiaro, nessuno mi ha costretto ad andare a Venezia, mettermi a nudo in una situazione del genere, anzi è stata una mia scelta! E sono molto contenta delle tantissime reazioni a riguardo e sono ancora più felice di leggere dei commenti, quelli belli, o dei mille articoli che sono stati fatti a riguardo sul tema della skin positivity, della body positivity, perché vuol dire che finalmente davvero ha preso spazio nella nostra cultura e nel nostro modo di pensare. Di questo sono molto felice!

Infine Giulia ha voluto rivolgersi nuovamente a chi l’ha criticato, replicando con un pizzico di sarcasmo:

A quelli che sono ancora rimasti al fatto che su Instagram a volte posto foto photoshoppate o che sul red carpet sono andata truccata, a questo punto potevo andare struccata… che vi devo dire? Allora andavo in tuta, struccata, appena svegliata, che discorsi? O se devo fare un lavoro metto una foto con un bel primo di un brufolo… ma dai!

E voi cosa pensate di questa scelta di Giulia De Lellis e delle sue parole?

COMMENTI