‘Uomini e Donne’, Riccardo Gismondi risponde ai fan: “Nel tempo ho capito che non importa prendere la decisione giusta o sbagliata, ma esserci quando serve per le persone giuste!”

Martina 1 Ottobre, 2018

Riccardo Gismondi

Abbiamo conosciuto Riccardo Gismondi negli studi televisivi di Uomini e Donne, mentre cercava di capire chi tra le sue corteggiatrici potesse essere la donna della sua vita. I suoi occhi però fin da subito si sono posati sulla bellissima Camilla Mangiapelo, che di lì a poco è diventata la sua dolce metà anche anche nella vita.

Tra viaggi, qualche discussione e una convivenza, i due ex protagonisti del Trono Classico sembravano vivere serenamente la loro storia d’amore, finché qualche settimana fa è arrivata la notizia che per il momento hanno deciso di interrompere la convivenza, ma non la loro relazione (QUI il post a riguardo). Da lì sono iniziati i dubbi e la preoccupazione dei loro fan più curiosi, che volevano capire cosa stesse succedendo davvero tra loro.

Al momento non è ancora chiara la situazione tra i due, ma qualche giorno fa sono stati immortali insieme prima a cena insieme, e poi abbracciati in aeroporto. Sarà tornato il sereno nella coppia?

Nell’attesa di scoprire cosa succede realmente nella sua vita sentimentale, l’ex tronista ha deciso di rispondere a qualche domanda dei fan, aprendosi anche in un racconto molto delicato e toccante che ha coinvolto la sua famiglia:

Ho passato giorni, mesi, anni, convinto che non pensare alle conseguenze prima di agire fosse la scelta migliore. Finché un giorno una telefonata divenne una condanna, facendomi capire che mentre ero impegnato a combattere contro i mulini a vento il cancro era arrivato a bussare alla porta di casa mia, chiedendo della donna più importante. In quel momento ho capito che non è importante prendere la decisione giusta o sbagliata, ma è importante esserci quando serve per le persone giuste.

Riccardo si è mostrato in queste risposte in una veste più insolita, ha dismesso i panni del giovane scanzonato per vestire quelli di un adulto consapevole, e a chi gli ha chiesto cosa direbbe adesso al Riccardo adolescente ha risposto:

Diventa l’adulto di cui avevi bisogno quando eri bambino.

Tenace, diverso e dinamico, così ama definirsi Gismondi, particolarmente amante di viaggi, e di nuovi posti da scoprire, ma con il cuore che poi lo riporta sempre inevitabilmente a casa:

Ho pensato spesso di emigrare, un paio di volte ho anche provato. Ma poi alla fine Casa resta Casa. Casa che per me non è solo un luogo, ma uno stato emotivo.

Qui di seguito vi lasciamo tutte le altre risposte di Riccardo:

Cosa ne pensate delle sue parole?

COMMENTI