‘X Factor 12’, tra i cantanti che hanno ottenuto il pass per gli Home Visit anche il figlio di un noto attore italiano ed un’ex allieva di ‘Amici’

Carla 15 Luglio, 2018

X Factor 12 - Mara Maionchi, Manuel Agnelli, Fedez e Asia Argento

Come già detto in QUESTO articolo, mercoledì 11 e giovedì 12 luglio, al Mediolanum Forum Assago di Milano, si sono svolti i Bootcamp di X Factor 12 dove – oltre ad aver assegnato ai giudici FedezManuel AgnelliMara Maionchi e la new entry Asia Argento le categorie dei talenti – sono stati decisi i nomi dei venti cantanti che hanno ottenuto il pass per gli Home Visit.

Manuel si occuperà della categoria Donne 16-24: tra loro c’è Camilla Musso che ha 16 anni e viene da Asti. Nel 2012 ha cantato la sigla del San Jorio Festival collegato al Tour Music Fest e di seguito potete ascoltarla nel brano Eppure sentire (Un senso di te) di Elisa.

C’è poi Ilaria Pieri della stessa età di Camilla ma di Limbiate, in provincia di Monza. A loro si è aggiunta Martina Attili, romana di 17 anni che è stata finalista a Area Sanremo 2017. Ha anche recitato in Un medico in famiglia, Che Dio ci aiuti e L’onore e il rispetto. Infine ha vinto nel 2017 il premio Piero Calabrese. Ecco un video dove mostra le sue doti:

Luna Melis invece è di Cagliari e ha 16 anni. Nel 2013 ha partecipato a Io Canto e nel 2016 al talent show Tra sogno e realtà. Nello stesso anno ha vinto il Pinocchio d’oro al Biscione d’oro.

Infine c’è la romana Sherol Dos Santos, originaria di Capo Verde, che era presente al Tour Music Fest 2014.

La Maionchi, invece, si occuperà degli Uomini 16-24. Tra di loro c’è un certo Leonardo di 19 anni e Pier Francesco, in arte Pjero, ventunenne cantautore di Avellino.

Marco Anastasio, in arte Nasta, invece è un rapper di Meta di Sorrento che studia Agraria a Portici. Discende da una famiglia di avvocati ed è già noto al pubblico per il brano Come Maurizio Sarri.

E’ riuscito ad ottenere il pass anche Emanuele Bertelli, sedicenne di Catania che ha già partecipato a Ti lascio una canzone nel 2015.

Infine un ragazzo che ha un cognome conosciuto e molto importante ma che è poco noto nel panorama musicale: lui è il ventenne Leo Gassman nipote di Vittorio Gassman, figlio di Alessandro Gassmann e Sabrina Knaflitz. A X Factor porta l’inedito Freedom.

Leo Gassman & Ludovico Ceci

Gepostet von Yamaha Music School Rome am Sonntag, 9. April 2017

Fedez – che si occuperà della categoria +25 – ha deciso di portare agli Home Visit Naomi Rivieccio, ventisettenne cantante napoletana che ha studiato al conservatorio di Salerno e fa parte della Nuova Orchestra Scarlatti. Eccola esibirsi in Stone Cold di Demi Lovato:

Jennifer Milan, in arte JeaMi, è una trentenne cantante milanese che ha partecipato ad Amici 8. Nel 2011 invece si è trasferita a Los Angeles e l’anno dopo ha collaborato all’album di Natale di Michael Buble. Nel 2016 ha fatto parte della pre produzione vocale dell’album Cinema di Andrea Bocelli.

Matteo Costanzo è invece un cantautore, musicista e producer di Roma. Ha prodotto Ultimo e ha cantato Wonderful, canzone contenuta nella soundtrack originale de L’Isola di Pietro.

C’è poi Facundo Gaston Gordillo, in arte Gaston, che è di origini argentine e fa il musicista di strada.

Infine Renza Castelli è una ventottenne cantautrice e chitarrista di Lucca vincitrice del Premio Mogol 2017 al Tour Music Fest.

Ed eccoci alla categoria Gruppi data all’attrice Asia Argento. Lei ha scelto di portare agli Home Visit i Red Bricks Foundation, gruppo di brit rock di Roma composto da Lorenzo Sutto (voce e chitarra), Claudio Cossu (chitarra), Marco Cilo (basso) e Jacopo Corbari (batteria).

Sono invece di Milano i Seveso Casino Palace composto da Silvia Ansaldi (voce), Gianluca Vergani (chitarra), Slavatore Falzone (basso), Fabiana Lauro (tastiere) e Alessandro D’Amico (batteria). Scrivono brani inediti in inglese dal 2015 e nel 2016 è uscito il primo singolo In four and for hate. Il 26 gennaio 2018 esce il secondo singolo Arena’s Gate.

Ci sono poi Gli Inquietood che sono una band di Cantù ed i Moka Store di cui ancora non si hanno informazioni. Infine I BowLand che sono una band trip-hpo composta da tre ragazzi iraniani, la cantante Lei Low e i due musicisti Pejman Fa e Saeed Aman. Nel 2016 hanno vinto il premio Toscana100Band.

Voi cosa ne pensate di questi talenti scelti dai giudici? C’è qualcuno che vi piace particolarmente?

COMMENTI