‘Domenica Live’, Paola Caruso shock: “Francesco Caserta ha un altro figlio che non ha mai riconosciuto, come sta facendo con il nostro bambino!”

Di Ludovica - 9 dicembre 2018 18:12:01

Domenica Live - Caruso

Paola Caruso è tornata a Domenica Live per replicare a Francesco Caserta, suo ex compagno e padre del figlio che porta in grembo (QUI QUI post con le ultime novità sulla vicenda). Paola, incinta di sette mesi, è stata lasciata dal suo uomo e lei stessa ha dichiarato che dietro a questo atteggiamento ci sarebbe l’ostilità della famiglia di lui, contraria alla relazione di Francesco con l’ex Bonas di Avanti un altro. L’ex naufraga ha fatto oggi una rivelazione davvero inaspettata:

Te lo dico senza mezzi termini: c’è questa situazione con mio figlio, ma in realtà Francesco ha un altro figlio di 9 anni che non ha mai riconosciuto, come sta facendo con mio figlio. Pensa io, incinta, con questa cosa. Lui ha 28 anni e ha un bimbo di 9 anni che non ha mai riconosciuto. L’ho anche visto il bambino, il fratello di mio figlio.

E ha aggiunto:

Lui vive ad Arona, un paesino, e ti arrivano delle voci. Io non ho incontrato la mamma del bambino, ma con lei ci parlo. Il bambino lo sa che il padre è Francesco, lui lo vede questo bambino ma la famiglia non l’ha mai riconosciuto. Lui è un ragazzo problematico, ha delle problematiche che non sono gestibili. Loro speravano io abortissi perché lui aveva già un altro figlio. Io ho provveduto a fare le denunce penali per maltrattamenti, psicologici e fisici.

Barbara D’Urso ha poi letto una lettera inviata alla redazione di Domenica Live della mamma di Francesco la quale, tra le altre cose, accusa la Caruso di aver minacciato di morte la sorella del Caserta. Parole a cui Paola ha ovviamente replicato:

Per loro, che sono persone problematiche, è normale trovare una giustificazione. Loro possono dire quello che vogliono, è arrivata la sorella con i Carabinieri per dirmi che dovevo andare fuori di casa. Io incinta, alle 7 di sera, dove andavo con tutta la mia roba? Io da queste persone non mi meraviglio di niente, sto tutelando me e il mio bambino, che è suo figlio. C’è un verbale dei Carabinieri dove è richiesto un loro intervento per buttarmi fuori da casa. Uno può dire e scrivere quello che vuole, ma “verba volant, scripta manent“.

Che ne pensate di questa triste vicenda?