‘Amici 18’, continua lo sciopero, supportato da Veronica Peparini e Alessandra Celentano: la decisione degli allievi!

Stefania 22 Gennaio, 2019

Amici 18

In queste ore l’insubordinazione ha preso il sopravvento ad Amici di Maria De Filippi: i giovani concorrenti della fortunata e longeva trasmissione di Canale 5 hanno deciso di ribellarsi al provvedimento disciplinare preso dal professore di hip hop Timor Steffens nei confronti di Marco Alimenti, reo di non possedere le doti che lui cerca in ballerino, come vi abbiamo anticipato in QUESTO articolo.

I ragazzi, supportati da Veronica Peparini e – a sorpresa – da Alessandra Celentano hanno occupato la scuola e hanno tappezzato i vari ambienti da striscioni di polemica, imbrattati con la scritta #Fammistudiare. Il loro grido è univoco e semplice: non è giusto che un allievo venga giudicato così severamente senza prima essere messo alla prova. Infatti, più volte Marco si è lamentato che Steffens non gli facesse lezione, se non per una volta in cui ha presentato lui un’esplicita richiesta alla produzione. Secondo l’artista di calibro internazionale, non rispecchia i suoi gusti e gli è bastato vederlo in altre performance, coreografate dai suoi colleghi, per capire tutto ciò. Per questo motivo, sabato pomeriggio, durante il pomeridiano, ha chiesto a Maria De Filippi la sua eliminazione immediata, trovando la netta opposizione della Peparini, che ha ottenuto almeno di potergli far preparare un esame di riammissione.

Il destino del ragazzo, all’interno del talent show, è alquanto incerto, ma non per questo i suoi compagni lo hanno lasciato da solo ad affrontare la situazione: armati della loro arte, hanno deciso di far sentire le loro ragioni all’intera commissione. Rudy Zerbi e Alex Britti sono in linea con il pensiero di Timor, avendo fede e stima della sua opinione, più incerto è la posizione di Stash, che ammette di essere combattuto, dal momento che capisce i ragazzi, essendosi trovato solo qualche anno fa nei loro panni. La Celentano, invece, ha spiazzato tutti, dando il suo supporto a Veronica: ma attenzione, non lo fa per il diretto interessato, ma per una questione di principio, perché vanno offerti a tutti pari opportunità, prima di essere giudicati severamente: “E’ risaputo che a me non piace Marco, ma è per principio. Tutti devono avere una possibilità, allo stesso modo. Tutti possono migliorare, anche un topo!”.

Dopo aver comunicato le posizioni dei docenti, i ragazzi hanno posto le loro condizioni, ovvero rifiuteranno qualsiasi assegnazione e non si cimenteranno nella loro arte, seppur la cosa possa danneggiare prima di tutti loro stessi, perché devono essere coerenti e solidali verso un loro amico. In più, hanno richiesto che personalità di spicco della musica e del giornalismo italiano intervenissero a loro sostegno in questa causa: Emma, Elisa, Jovanotti, Marco Travaglio, Roberto Saviano, Vittorio Sgarbi e Roberto Benigni sono alcuni dei nomi fatti. Accetteranno?

Come andrà a finire questa protesta? Si arriverà ad una conclusione? Non ci resta che aspettare per scoprire gli ulteriori sviluppi!

COMMENTI