Antonio Ricci torna sul caso Botteri e lancia delle pesanti accuse ad Achille Lauro: “Fa finta di essere trisessuale solo per…”

Luana 24 Giugno, 2020

Antonio Ricci - Achille Lauro

Non ha avuto peli sulla lingua il patron di Striscia la Notizia Antonio Ricci nella lunga intervista concessa al Corriere della Sera dove si è dato ampio spazio a varie tematiche che riguardano il mondo televisivo e non. Uno dei primi argomenti toccati è stato quello relativo al conduttore storico Pippo Baudo, che è stato uno dei bersagli storici di Ricci:

Pippo era un uomo potentissimo.[…] È notorio che Baudo sputasse in faccia ai collaboratori che secondo lui sbagliavano.

Durante l’intervista l’autore ha voluto esprimere – con pesanti accuse – la sua opinione anche sul cantate Achille Lauro che si è sempre contraddistinto per sua originalità ed eccentricità:

Non lo trovo sincero. Penso sia un ottimo prodotto di marketing, un perfetto indossatore per Gucci. Per fare il trapper raccontava nelle interviste di essere cresciuto nella miseria, tra droga e carcere. Appena arrivato al Festival di Sanremo, per allargare il suo pubblico, ha spacciato la sua canzone sulla droga Rolls Royce come se fosse la rilettura della Balilla di Giorgio Gaber.

E ha continuato:

Un vero “maledetto” doc. È riuscito a sostenere che il suo album “Dio c’è” sia una riflessione religiosa, quando invece è l’acronimo di DrogaInOfferta CostiEconomici. Ha ricevuto pure il plauso dell’Avvenire. Quest’anno è venuto fuori che suo padre è un magistrato di Cassazione e che andavano in vacanza a Cortina. Non vorrei offendere, ma, secondo me, è assolutamente etero, fa finta di essere trisessuale solo per essere più trendy.

Ovviamente non poteva mancare il riferimento al caso Botteri di cui si è tanto parlato nei mesi addietro e che ha suscitato tanto clamore sui media e che ha coinvolto Striscia la Notizia e soprattutto la conduttrice Michelle Hunziker. Il tutto è nato per un servizio che il tg satirico ha mandato in onda dal titolo ‘I capelli di Giovanna Botteri‘ che ha ripreso e riproposto alcune critiche che la giornalista ha ricevuto a proposito del suo aspetto fisico e del suo abbigliamento, il tutto guidato dalla voce narrante di Michelle.

L’aspetto ironico però non è quello che è arrivato sul web, che si è scatenato invece contro la trasmissione e contro la conduttrice e a riguardo Ricci ha voluto dire la sua:

Tutto è nato da una fake news: l’idea che Striscia l’avesse insultata. C’è da dire che tra l’inviata gattara e la mannequin la mia simpatia va alla prima. In realtà era un servizio a difesa della Botteri, una pippa inutile, non certo un servizio satirico. Uno di quei pezzi che definisco “defatiganti” e che con arte norcina da bartender mescolo nel cocktail di Striscia per dare un respiro, e far risaltare il servizio successivo. […] I giornali hanno manipolato i nostri comunicati stampa e si sono scatenati sul nulla. D’altronde gran parte della sedicente intellighenzia di questo Paese si è formata a una scuola che ha sempre privilegiato i commenti rispetto alla lettura delle opere: le opinioni senza tener conto dei fatti. […]Alla fine, dopo aver visto il filmato, l’ha riconosciuto pure la Botteri: non c’era nessun insulto.

E’ stata infatti la Botteri stessa con un video messaggio indirizzato alla Hunziker e mandato in onda a Striscia la Notizia a voler chiudere definitivamente la querelle sottolineando come in realtà non ci sia stata mai nessuna offesa e nessun litigio.

E voi cosa ne pensate della parole di Antonio Ricci?

COMMENTI