‘Domenica Live’, Manila Nazzaro e Lorenzo Amoruso raccontano il dramma di aver perso il loro bimbo: “Un vuoto che non verrà mai colmato”

Linda Gennaio 17, 2021

Domenica Live - Lorenzo Amoruso - Manila Nazzaro

Si sono fatti conoscere a fondo nella settima edizione di Temptation island Vip, Manila Nazzaro e Lorenzo Amoruso.

Una volta lasciata l’isola delle tentazioni, l’ex miss Italia e l’ex calciatore, più uniti che mai, hanno avuto modo di recuperare il tempo perso e pensare lungamente ai progetti di vita in comune. Un fulmine a ciel sereno è arrivato però a distruggere questa armonia: un’interruzione di gravidanza che la Nazzaro aveva annunciato con dolore attraverso il suo profilo Instagram e che aveva raccontato a Silvia Toffanin, negli studi di Verissimo.

L’amata coppia è stata anche ospite di Barbara D’Urso, nella puntata di oggi di Domenica Live, del 17 Gennaio. Una volta entrati in studio, i due compagni hanno spiegato il loro dolore fortissimo provato, soprattutto da Lorenzo:

Purtroppo è un vuoto che non verrà mai colmato per chi non è genitore. Per quanto si possa essere genitore, come nel caso di Manila, è brutto lo stesso. Però fondamentalmente lei torna a casa e ha due splendidi bambini. Io questo non ce l’ho, mi manca. Forse non lo avrò mai. E’ una cosa che mi ha devastato per giorni non ho parlato. Poi è chiaro la vita va avanti per forza. però è una situazione che non mi era mai capitata. Cerco di prendere il positivo. Qual è il positivo? Sicuramente che ci ha reso più forti. Poi che mi si è aperto un mondo. Abbiamo scoperto che tantissime ragazze anche giovani perdono il proprio bambino anche in gravidanze già più avanti.

Barbara ha voluto poi riassumere la vita dell’ex calciatore, fatta di donne e di successi e che oggi contrasta con una sensibilità speciale che sta tirando fuori in questa occasione. A detta di Manila, c’è sempre una speranza:

Nonostante tutto, che poi è quello che ho cercato di trasmettere anche alle tantissime ragazze che ci hanno scritto, è la speranza. A volte un dolore così grande fa spazio ad un bellissimo arcobaleno. Nella maggioranza dei casi, i bambini arcobaleno, che sono quelli che nascono dopo un aborto spontaneo.

La Nazzaro ha raccontato di aver preso atto della gravidanza durante la fine di Ottobre:

Intorno al mio compleanno dovrebbe essere avvenuto. Ci ho sempre creduto, ho sempre avvertito nella mia vita e nel rapporto con lui  che prima o poi ci sarebbe stato un figlio. L’abbiamo sempre vissuto come un miracolo. Un po’ per le vicissitudini, un po’ per le età. Però io quasi me lo aspettavo che sarebbe avvenuto. Per lui è stato un po’ più inaspettato.

A proposito di come l’ex miss Italia abbia informato il compagno del lieto evento, Lorenzo ha raccontato un simpatico aneddoto per sdrammatizzare la situazione:

Vuoi davvero saperlo? La mattina alle 7 ero a cogliere le olive per fare l’olio e mi arriva questo messaggio. Dico “A quest’ora può essere solo lei.” A momenti cado dall’albero perché c’era la foto del test di gravidanza positivo. Ero a 5 metri di altezza. C’erano 3 4 parole sotto che poi erano bellissime: “Il tuo papà ci ha fatto un miracolo“. Lei sa quanto sono legato a mio padre e sa quanto lui voleva una cosa del genere. E andata come è andata.

Manila ha poi voluto scoprire le sue ferite, parlando di quel momento in cui hanno scoperto il tragico risvolto:

Andava tutto benissimo, anzi il bimbo cresceva benissimo. Non lo avevamo detto ancora a nessuno, solo agli amici intimi e ai familiari. Non mi era mai palesata una cosa del genere perché ho avuto due gravidanze serenissime. Durante un controllo mi hanno detto il battito cardiaco non c’è.

E ancora, ha proseguito Amoruso:

Siamo andati con la speranza di sentire il suo battito. Il dottore cercava delle giustificazioni. Diceva: “Magari ha la vescica piena signora”; “Magari non riesco a trovare l’angolazione giusta”. Io avevo già il cuore di pietra perché avevo capito che qualcosa non andava. “Ci potrebbero essere complicazioni perché non vedo il cuore” ha aggiunto il medico. Abbiamo fatto le analisi dopo, ma ormai nella nostra consapevolezza lo sapevamo.

Infine, una tenera lettera della mamma di Manila e poi dei fratelli di Lorenzo, ha restituito il sorriso alla coppia, suscitando in loro grandi attimi di commozione, seguiti dai ringraziamenti alle loro famiglie, che li hanno sempre sostenuti nel bene e nel male.

Anche la Nazzaro ha voluto fare una dedica speciale al suo compagno, sperando in qualcosa di migliore che porterà loro, il nuovo anno.

 

 

COMMENTI