‘Emily in Paris’, in arrivo con tante novità la seconda stagione dell’amatissima serie targata Netflix: ecco cosa succederà!

Linda 12 Novembre, 2020

Emily in Paris

Era il 2 ottobre scorso quando è sbarcata su Netflix la prima stagione di Emily In Paris, che ha in pochissimo tempo conquistato gli amanti delle tv series.

Le sfortunate vicende della ragazza di Chicago catapultata nella città magica di Parigi, hanno lasciato però i fan con l’amaro in bocca. Emily, durante il suo soggiorno a Parigi, ha infatti creato legami importanti con Mindy e i due fidanzati Camille e Gabriel. Nella season finale, la protagonista crede che tra Gabriel e l’amica sia finita e così, prima che lui parta per la Normandia – dove intende comprare un ristorante – si lascia andare ad uuna notte di passione. La mattina dopo, però, scopre che lo chef resta a Parigi, dove grazie all’aiuto di Antoine, può comprare il locale dei suoi sogni. Nel frattempo, l’amica Camille la contatta per dirle che ha bisogno di discutere con lei proprio di questa notizia.

Per la gioia dei fan, la vicenda avrà ufficialmente un seguito, come annunciato di recente dalla piattaforma Netflix direttamente dalla pagina social ufficiale:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Deux è sempre meglio di un. È in arrivo la stagione 2 di Emily in Paris 💕

Un post condiviso da Netflix Italia (@netflixit) in data:

 

Il difficile triangolo amoroso sarà sicuramente tra i temi della seconda stagione di Emily in Paris. Ad annunciarlo è lo sceneggiatore statunitense Darren Star, ideatore di Sex and the City e Beverly Hill 90210. In un’intervista esclusiva a E! News ha fatto tirare un sospiro di sollievo a tutti gli amanti di Emily Cooper che, naturalmente, sono curiosi di conoscere l’epilogo di quella complicatissima storia d’amore nata tra i due protagonisti: Emily e Gabriel, rispettivamente interpretati dagli attori Lily Collins e Lucas Bravo.

Queste le prime parole di Darren Star in merito all’ uscita della seconda stagione:

Non so ancora molto della seconda stagione, ma penso che Emily abbia in serbo delle scelte sorprendenti. La serie mette in risalto come la cultura influenzi le sue aspettative su come le cose effettivamente siano e su come appaiano. E nulla sarà come sembra. Si tratta sempre di sfidare la sua visione del mondo americano.

Secondo le prime indiscrezioni, Emily potrebbe abbandonare la sua nuova vita parigina per fare ritorno a Chicago. Questa potrebbe essere una tra le tante possibilità: quella di vederla tornare alla sua vita originale, in fondo, non l’abbiamo mai conosciuta in quella veste. In questo caso, Star, ha dichiarato:

Nella seconda stagione, (Emily ndr) sarà più una parte del tessuto del mondo in cui vive. Sarà più abitante della città. Lei avrà un po’ di più i piedi per terra, in fondo sta costruendo una vita lì.

Se da un lato la serie tv ha collezionato un grande successo, dall’altra, ha però ricevuto non poche critiche, a causa della trama giudicata da alcuni “piuttosto leggera”. Darren ha spiegato ad E! News come il progetto della serie fosse nato come “puro intrattenimento”, ma la sua scelta ad oggi può considerarsi vincente, vista anche la situazione di lockdown in cui ci troviamo e in cui viaggiare, è pressoché complicato:

Spero che questa serie sia solo puro intrattenimento per dieci episodi e che permetta alla gente una sorta di esperienza di viaggio alla volta di Parigi, in un momento storico in cui non possiamo effettivamente viaggiare. Stavamo girando questa stagione un anno fa ed era difficile immaginare cosa sarebbe diventato il mondo. Penso che Emily in Paris sia solo un ottimo modo per viaggiare.

Anche Daninseries ha sganciato nuovi dettagli sull’uscita dell’attesissima seconda stagione. A quanto pare, i nuovi episodi potrebbero presentare la stessa lunghezza dei primi: 10 capitoli per mezz’ora ciascuno. Inoltre, indicativamente, i nuovi episodi potrebbero debuttare a distanza di 12/14 mesi dal caricamento della prima stagione, ma è ancora tutto da vedere.

E voi siete curiosi di vedere Emily catapultata in una nuova avventura?

COMMENTI