Fabrizio Corona intervistato da ‘Vanity Fair’ fa delle nuove dichiarazioni su Belen Rodriguez (e non solo…) e svela quanto guadagna per un’intervista da Barbara D’Urso e su ‘Chi’

Linda 5 Novembre, 2020

Fabrizio Corona - Belén Rodriguez - Barbara D'Urso

Non ha mai smesso di far parlare di sé, Fabrizio Corona, ex re dei paparazzi ed ex marito di Nina Moric. In questi anni è sempre stato nell’occhio del ciclone, sia per motivi legali, vista la sua condanna che ha diviso in due l’opinione pubblica, sia per le vicende amorose che nel tempo si sono susseguite e che in un modo o nell’altro  hanno sempre fatto scandalo.

Una vita sentimentale molto movimentata la sua: a partire dal matrimonio con la bella Nina Moric, passando per il fidanzamento con Belen Rodriguez, Silvia Provvedi, Asia Argento: Corona è stato un vero e proprio rubacuori. Al di là della sua vita sentimentale, che ha sempre mostrato e ostentato, siamo riusciti  a scoprire qualcosa in più delle sue giornate e dei suoi affetti. Ha voluto raccontarsi in un’intervista rilasciata in esclusiva per Vanity Fair, in cui ha esordito spiegando il significato della frase molto criticata, detta da lui stesso, su suo figlio: “Carlos oggi per me è la cosa più importante dell’universo ma all’inizio era un progetto editoriale tra gli altri”.

Secondo l’ex re dei paparazzi infatti, ai tempi d’oggi è più normale ammettere una strumentalizzazione di un affetto, piuttosto che il contrario, citando Chiara Ferragni e Fedez:

Io ho il coraggio di dire cose che il bigottismo dei nostri tempi non consente. Che le occasioni si sfruttano, per esempio. Prendiamo la vostra copertina dell’Incontrada. Che cosa c’entra con il tema del body shaming? Lei è una figa lì sopra e cavalca un tema d’attualità. Chiara Ferragni, coi suoi figli, sta facendo la più geniale operazione che ci sia. Lei e Fedez, senza la maternità in arrivo, in questo momento avrebbero zero contenuto. Invece: abbiamo il video di quando lei scopre di essere incinta, quello in cui lo dicono alla famiglia, quello di Leone con in mano l’ecografia della sorellina. Quando non esistevano i social, questo genere di operazioni le facevi coi giornali, guadagnavi così. Io, tredici anni fa, ho filmato la mia separazione da Nina Moric e l’ho venduta.

Fabrizio ha subito rincarato la dose contro i Ferragnez, definendo gravissima la foto dell’ecografia della nuova figlia in arrivo, in mano al piccolo Leone. Ha poi tirato in ballo l’ultimo scoop che ha visto molto vicini Stefano De Martino e la ministra Maria Carla Boscono, ma in questo circolo vizioso non ha risparmiato nemmeno Filippo Magnini. E a proposito di Belén:

A loro il figlio crea aumento dell’engagement e quindi del loro valore commerciale, anche senza il tag del marchio. La foto di Leone con l’ecografia è una cosa gravissima. Io ammetto di filmare il mio matrimonio per fare soldi e non faccio il puritano. Ora fanno tutti quello che gli ho insegnato io: De Martino chiama i fotografi per farsi paparazzare con la Boscono, la Pellegrini si lamenta che Magnini faceva lo stesso quando stavano insieme. L’unica che non fa queste cose è Belén perché è tonta.

Subito dopo, l’ex fotografo ha voluto spiegare il perché ha dato della “tonta” alla showgirl argentina:

A lei non frega niente dei soldi. Una cosa che mi piaceva e, insieme, mi faceva dannare. Se le dicevo: “Andiamo a bere il caffè in quel bar che ci danno 15 mila euro”, lei rispondeva: “Non esco per tutto il weekend, e nemmeno tu”. Solo sulle vacanze riuscivo a convincerla. Le dicevo: preferisci che le foto ce le facciamo fare noi così vieni fuori bella e ci guadagniamo anche, oppure che te le fa il primo che passa e magari si vede la cellulite? Era un po’ come usare i filtri di Instagram, ma in carne e ossa

Una volta tornati sul discorso paternità, Fabrizio ha voluto sottolineare il bel rapporto che sta vivendo con suo figlio Carlos da qualche anno:

Quando Carlos era piccolo io non c’ero mai, via fisicamente o via con la testa, concentrato sulla mia carriera. Ho scoperto che cosa voglia dire essere davvero un padre due anni fa. Mi piace tanto. Adesso vogliamo prenderci un cane. Un cane, io. Chi l’avrebbe mai detto. Tra galera e domiciliari non vado in giro da quasi due anni. Ma in casa ci sto da dio, non vado mai nemmeno in giardino.

Corona ha scritto anche un libro di recente, in cui tra le varie cose ha parlato dei suoi amori passati. Quando gli viene chiesto se le sue ex fidanzate si fossero offese delle sue dichiarazioni, ha raccontato un simpatico aneddoto sulla Argento:

Prenda Asia Argento, di lei scrivo cose non particolarmente lusinghiere. Racconto che, dopo una sola notte di passione, si trasforma: si piazza sul divano in leggings, maglietta sformata e occhiali da vista e si accende una sigaretta via l’altra. Una noia. Le ho fatto leggere le pagine che la riguardano e mi ha risposto via whatsapp: “Hai scritto una cosa bruttissima, ma hai ragione”. Io dico la verità.

Per quanto riguarda invece l’uso di droghe, ha ammesso senza peli sulla lingua:

Ho usato la coca e l’Mdma, ma mai troppo, perché sono abbastanza up di mio. Non sono mai stato un tossicodipendente aggravato

Siamo ormai abituati a vedere Fabrizio scontrarsi e difendersi nei salotti definiti da lui stesso trash, soprattutto dopo la pace fatta con Barbara D’Urso, che, a quanto pare ha fruttato molto alle sue tasche:

La D’Urso mi frutta 50 mila euro e io le ho fatto fare il 26 per cento di share, mentre sulla Rai c’era Conte che spiegava il dpcm. E poi, mi segua, se io non fossi andato a difendermi dalla D’Urso per il video pubblicato da Nina Moric, dove avrei potuto farlo? Tutti i giornali, non solo quelli di gossip, avevano scritto che io picchiavo Carlos, dovevo andare nel palco più popolare che, mi spiace dirlo, è la D’Urso e non Fazio. Di fronte a certe cose non puoi né stare zitto né fare una storia su Instagram. La tv generalista, ancora oggi, amplifica la comunicazione. Travaglio, Mentana e Celentano hanno preso a cuore la mia vicenda di carcerazione perché la D’Urso, a cui promisi la prima intervista dopo il rilascio, ha fatto trenta puntate su di me e le massaie, in un tam tam, hanno cominciato a dire: poverino Corona, poverino Corona, poverino Corona. Così la mia storia è diventato un tema su cui mobilitarsi.

Proprio a proposito del cachet ottenuto per partecipare ai programmi della D’Urso nella serata di ieri Corona ha fatto alcune precisazioni:

L’agenzia per cui lavoro e io abbiamo un contratto con Mediaset da 50 mila euro, che comprende più cose. Il contratto con Live Non è la D’Urso non raggiunge assolutamente queste cifre. Visto che dopo questa pandemia i contratti e i cachet sono stati abbassati di più del 50%. Anche io ho aderito e accettato la riduzione per stima verso la conduttrice.

Nonostante tutte le sue precedenti ammissioni di colpevolezza, Fabrizio ci ha tenuto a sottolineare il rispetto impeccabile che ha nei confronti del figlio Carlos e della sua ex moglie Nina:

Una cosa grave, lo so. Perché ero, e sono, fuori di me per quello che lei ha fatto con nostro figlio. Se ho menato tanto le mani fuori casa, mai e poi mai l’ho fatto coi miei affetti: non sono una persona violenta. Mai data una sberla a Carlos, mai sfiorata una donna. Le ho sempre e solo prese dalle donne.

Quanto denaro non ha guadagnato in queste due ore che abbiamo parlato?

Direi quindicimila euro, quelli che mi avrebbe dato Chi se questa intervista l’avessi data a loro.

Prima di lasciare l’intervista, Fabrizio ci ha svelato quindi anche il cachet previsto per un’intervista al settimanale Chi diretto da Alfonso Signorini.

E voi che ne pensate delle sue parole?

COMMENTI