Gabriele Rossi ospite a ‘Live – Non è La D’Urso’ parla per la prima volta della relazione con Gabriel Garko: da amanti, a fidanzati gelosissimi, fino ai loro rapporti attuali

Titta 1 Novembre, 2020

Live - Non è la D'Urso

Per molto tempo il nome di Gabriele Rossi è stato accostato più volte a quello di Gabriel Garko: Rossi era definito dal gossip ‘l’amico speciale’ del famosissimo attore, protagonista poche settimane fa di un commovente coming out in diretta dalla Casa del Grande Fratello Vip. Un coming out che ha portato Garko anche nel salotto pomeridiano di Verissimo e in quello serale di Live – Non è la D’Urso.

Era inevitabile, quindi, che anche Gabriele si ritrovasse nel curioso occhio del ciclone mediatico che ha investito l’attore de L’Onore e il Rispetto, dopo la conferma della loro relazione. E proprio poco fa il 32enne si è raccontato a Live, ospite di Barbara D’Urso:

Sono sempre stato comodo nella riservatezza, è successo di essere stati così esposti ma ho fatto pace con questa situazione e sono molto sereno.

Da sempre molto riservato, Gabriele ha innanzitutto espresso la sua opinione sui coming out dei personaggi pubblici:

Questa è una cosa che io tengo a precisare, sul fatto che sui social anche si dica che i personaggi pubblici debbano fare coming out il prima possibile perché ha un’utilità sociale. E questo lo penso anche io. Ma ognuno di noi ha un background, un vissuto familiare che deve sistemare, perché ancora oggi purtroppo va sistemato.

E ha raccontato com’è iniziata la relazione con Gabriel, svelando di esserne stato l’amante ai tempi della relazione con Riccardo, l’uomo con cui l’interprete di Tonio Fortebracci è stato per circa dieci anni:

Io non ho mai dovuto nascondere, non sono mai sceso a compromessi con nessuno degli ambienti lavorativi in cui ho lavorato in questi miei 12 anni di attoraggio. Ho conosciuto Gabriel quando avevo 19 anni e già a quel tempo noi fummo amanti per quattro o cinque mesi, in un periodo in cui lui era fidanzato, giusto il tempo del set. Ci siamo conosciuti in una Sicilia che ha facilitato questa passione, per me era il primo set importante, quello de L’Onore e il Rispetto 2. (…) Poi io mi sono spaventato, perché Gabriel aveva 36 anni, le sue fiction portavano il 36% di auditel, il suo essere era parecchio ingombrante.

Rossi ha poi chiarito cos’è successo nel 2017, quando lui e Gabriel hanno deciso di concedersi la possibilità di stare insieme:

Riccardo ha sofferto molto più di me quel gioco dell’andar via insieme agli amici e poi ritornare. Quando sono tornato con Gabriel, nel 2017, io sono stato molto chiaro da subito, sul fatto di provare a stare insieme, ma a delle condizioni: io ero cresciuto, avevo molta più forza per pretendere delle rassicurazioni che potessero garantire un minimo di tranquillità ad entrambi. Con il mio precedente fidanzato avevo vissuto molto più tranquillamente la mia posizione di coppia, quindi quando sono tornato con Gabriel ho precisato che non avrei fatto passi indietro: gli ho detto “tu ti apri un po’, magari io mi chiudo un po’!”, frequentiamo poche persone, ma con quelle poche che frequentiamo non ci devono essere bugie. Lui ha accettato, all’inizio con un po’ di riserve.

La D’Urso, amica della (ex) coppia ha testimoniato il grande amore e la grande gelosia che legava i due attori e proprio l’ex concorrente della prima edizione del Grande Fratello Vip ha parlato dei loro animati litigi:

Io e Gabriel abbiamo litigato così tanto e così spesso e toglierci la fede è stata una delle cose più pacifiche che abbiamo fatto alla fine della nostra storia. Ma ci è voluto tanto per capire che c’era una visione un po’ distante rispetto ad alcune tematiche, sia di vita privata che professionale, però quando stai insieme ad un personaggio così ingombrante ti fai partecipe di alcuni meccanismi che la gente non vede da fuori. È normale attivare dei meccanismi di protezione verso le persone a cui tieni.

Infine Gabriele ha spiegato come il loro rapporto d’amore si sia evoluto in una bellissima amicizia:

Quel passaggio è stato molto faticoso, più dell’averlo aspettato dieci anni. Io per i primi tre o quattro anni l’ho aspettato, poi ho visto che non succedeva nulla e ho lasciato un po’ andare. (…) Siamo riusciti a rimanere in buoni rapporti perché penso di averlo voluto io, sforzandomi tanto sono riuscito a far capire a Gabriel cose che quando eravamo fidanzati non avevo il potere di fargli capire. (…) È stata una violenza dell’anima ma ha portato dei benefici.

E ha svelato di essere fidanzato da dieci mesi, per poi commuoversi di fronte ad un videomessaggio inviato da Garko:

Ciao Barbara, ciao Gabriele. Gabriele non si aspetta che faccio un video del genere perché sa quanto non amo i videomessaggi, però ci tenevo a farlo per dimostrare l’affetto che provo per entrambi, sicuramente in modo diverso. (…) Gabriele è una persona a cui ho fatto una promessa, cioè l’abbiamo fatta entrambi, di esserci sempre l’uno per l’altro: se io dovessi chiamarlo alle 4 di mattina so che lui ci sarebbe e viceversa. È una persona a cui voglio molto bene, che spero che presto si faccia vedere realmente per quello che è, perché Gabriele ha una luce dentro che è meravigliosa e spero la tiri fuori sia per se stesso che per le persone che gli stanno vicino.

E voi cosa ne pensate?

COMMENTI