‘Gf Vip 5’, Antonella Elia e Pupo danno i voti ai Vipponi (e sono d’accordo sul concorrente migliore e su quello peggiore!)

Franci 11 Novembre, 2020

Antonella Elia e Pupo

L’attuale edizione del Grande Fratello Vip 5 si trova ormai a circa metà del suo corso, come ha rivelato ieri a Casa Chi proprio il conduttore Alfonso Signorini. E’ tempo , quindi, dei primi bilanci e sono stati proprio i due opinionisti del reality di Canale 5, Antonella Elia e Pupo, a raccontare senza peli sulla lingua chi sono i propri preferiti e chi, a loro giudizio, invece non meriterebbe nemmeno di stare in Casa.

Voto 10 a Tommaso Zorzi e Patrizia De Blanck da parte di Pupo, che ha ammesso:

Tommaso incarna il prototipo dello showman moderno: ironico, veloce, brillante, spiazzante; Patrizia è spettacolo, la dimostrazione che chi ha una certa età è più utile di tanti giovani “scaldapoltrone”.

Un gradino più giù rispetto a loro due, secondo Pupo ci stanno Maria Teresa Ruta e Stefania Orlando, mentre ancora più giù, un bell’8 è stato attribuito a Elisabetta Gregoraci e Pierpaolo Pretelli: “Per me lei è sincera, ha delle inibizioni, ma è utile al gioco perché divide, fa discutere e fa parlare. Di sicuro ha un accordo con Briatore, il suo ex marito,  che la spinge a contenersi, ma anche grande pudore nei confronti di suo figlio. A Pierpaolo assegno, invece, un voto alto per quello che ha sopportato con Elisabetta. E’ un bravo ragazzo e ha un talento artistico lieve, sarebbe ottimo come animatore di un villaggio vacanze, ha quella simpatia che dura una stagione“.

7 invece per Francesco Oppini e il neo eliminato Paolo Brosio, seguiti poi dalla sufficienza di Dayane Mello e Adua Del Vesco. Si ferma a un 5 e mezzo invece Enock Barwuah: “Era partito bene ma non prende posizione e ha spesso reazioni sopra le righe. Andrea Zelletta? Fino a quando non è uscito, non c’eravamo nemmeno accorti che fosse dentro, il mio voto è 5. Massimiliano Morra? Se fosse per lui i reality potrebbero chiudere. Sembra che le cose gli accadono senza che lui se ne accorga“.

Con il 10 di Pupo a Zorzi concorda anche la Elia: “Mi piace moltissimo perché ci fa vivere le sue fragilità, la sua forza, la sua creatività, la sua bellezza. Mi ritrovo il lui perché all’inizio crede negli altri, ma poi è bravissimo a smascherarli. Voto 10, come Maria Teresa Ruta: io e lei abbiamo la stessa età, ma è la mamma che ho sempre sognato: stravagante, creativa, buona, che piange, che balla, che gioca. Stefania Orlando, voto 7, perché è una pettegola che si intromette nelle conversazioni, parla bene anche quando si contraddice. A Rosalinda assegno 6 perché, dietro quel sorriso angelico, nasconde segreti. È tormentata, interpreta alla perfezione il ruolo della vittima, ma è anche molto altro“.

Assolutamente rimandati, invece, Pierpaolo Pretelli (voto 5), Dayane Mello (voto 4): “Non era interessante finché non si è avvicinata a Rosalinda: in quel momento si è mostrata sensuale e libera sessualmente“. 4 anche alla Gregoraci, che secondo la Elia starebbe illudendo Pretelli. Il 10 di Pupo sulla De Blanck non coincide minimamente col 3 di Antonella: “Ha atteggiamenti che non coincidono con la nobiltà“. 2 a Brosio, descritto come “l’incoerenza fatta persona“, ma anche a Zelletta in quanto non si espone e al “supercomodino” Enock. Addirittura 1 a Morra e a Oppini, in merito al quale l’opinionista ha detto: “Trovo in lui qualcosa di aggressivo, sento che impone le proprie idee e non lo trovo chiaro, resta un calcolatore che gioca male la sua partita“.

Qual è invece la vostra personale classifica dei gieffini?

COMMENTI