Gf Vip 5, Cecilia Capriotti: “Maria Teresa Ruta? Una stratega, era stata bravissima a fare quella scenata pazzesca”

La showgirl si racconta a Chi e svela perché (secondo lei) è stata eliminata dal pubblico

Anna Febbraio 24, 2021

Cecilia Capriotti - Maria Teresa Ruta

L’attrice Cecilia Capriotti è stata una delle protagoniste di questa edizione del Grande Fratello Vip 5. Entrata in corsa a programma inoltrato, si è saputa distinguere e far notare dal pubblico nonostante la breve permanenza. Ora, a diverse settimane dalla sua eliminazione dal gioco, si è raccontata a 360 gradi in una intervista al settimanale Chi. Cecilia ha parlato della sua avventura nel reality ma anche della sua vita privata e dei suoi progetti futuri.

In contrasto con l’immagine sexy e chic trasmessa durante il Gf Cecilia racconta di essere una casalinga doc e pensa che forse mostrare questo sua lato l’avrebbe favorita maggiormente nel gioco:

Lavo, cucino, stiro. Sono ipocondriaca non faccio entrare nessuno. Altro che chic, mi vendo proprio male. Se avessi mostrato il mio lato casalingo, la gente si sarebbe identificata di più. Se vuoi fare un reality e durare fino alla fine, devi essere più di basso profilo, non devi parlare di maschi, non devi parlare dell’essere chic, la gente magari non vede la vena ironica quando dico, per esempio, che non ho mai preso un mezzo pubblico. Fossi stata più strategica avrei detto: “Non ho la tata, non ho la donna di servizio, mi arrampico sulle scale per lavare i vetri”, ma la mia vena divertente  non sarebbe uscita

E l’ironia si conferma la cifra specifica della bella attrice, abituata a scherzare anche sulla sua età e sui suoi studi. Caratteristica, questa, che ha fatto sorridere il pubblico e i compagni di avventura.

Ancora adesso ricevo messaggi da tante che si sono divertite nel guardarmi e ora fanno come me: se hanno 40 anni, dicono che ne hanno 33, se non hanno una laurea, dicono che sono laureate e hanno pure fatto il master. In realtà io ho fatto l’Accademia di belle arti e lì ti rilasciano un diploma di laurea, solo che negli ambienti radical chic è una cosa che viene vista come “Ha un titolo per stare a casa”. Quindi, quando vedevo quelle che inventavano, inventavo pure io. Poi, nella Casa, ho un po’ esagerato perché vedevo Tommaso che moriva dal ridere, è alzavo il livello delle cavolate.

La chiacchierata poi si sposta ovviamente sui protagonisti del Gf Vip, dentro e fuori casa. Cecilia commenta lo scontro social avuto con un’altra ormai famosa Cecilia, la tata di Zorzi, e spiega così il reale motivo della sua reazione.

Lei mi ha scritto che sono “una razzista con due neuroni”. Ecco, il mio errore è stato risponderle sotto un altro tweet dove lei aveva scritto che con gli anni che avevo ero più la sorella che la figlia della Ruta. Quindi, sembrava che me la fossi presa perché mi aveva dato della vecchia. Ma va, io ci scherzo sull’età, ma sull’essere definita razzista non ci scherzo per niente.

Ma il vero scontro la Capriotti lo ha avuto nella casa con una delle indiscusse protagoniste di questa edizione, Maria Teresa Ruta. E Cecilia tuttora non risparmia un giudizio lapidario alla bionda giornalista.

Entrando dopo gli altri sapevo che Maria Teresa era molto amata: è una donna di mezza età che ancora si mette in discussione e, quindi, piace. E poi è una stratega. Lei, per dire, era stata bravissima a fare quella scenata pazzesca che le persone hanno associato a me, anche se non ero io il motivo o la causa… Poi la vicenda di Baccini ha un po’ confermato i sospetti che ognuno di noi aveva. Io scherzo sui titoli di studio e sull’età, lei non scherza per niente. Io sono iperbolica, ma lei quando dice e racconta vuole che gli altri le credano e che la prendano sul serio. Comunque è stata una sorta di autrice all’interno della Casa. (…) Io preferisco far conoscere la mia leggerezza, la mia simpatia, piuttosto che fare pena.

Passando dalla casa del Gf Vip a casa Capriotti l’attrice svela poi di aver compreso grazie a questa esperienza televisiva di voler dedicare maggior spazio al tempo insieme alla figlia di 4 anni e di aver iniziato a considerare più seriamente la possibilità di avere un secondo bebè: “Gianluca vuole il secondo figlio e io in Casa, in effetti, ci ho pensato molto. Prima lo escludevo, ora mi sono messa in discussione”.

E infine l’attrice lancia scherzosamente un segnale al compagno, fino a oggi recalcitrante alle nozze: “Se fossi furbo, Gianlu, mi sposeresti adesso che non si possono fare grandi feste. Che se l’anno prossimo siamo tutti vaccinati, vedi che ti combino!”.

E voi cosa ne pensate delle dichiarazioni della Capriotti?

COMMENTI