Gf Vip 6, Davide Silvestri non perdona le principesse Selassiè: “Incommentabili, si rovineranno da sole”

L’attore confessa anche da quale Vippona non si aspettava di essere duramente attaccato

Lara Ottobre 5, 2021

Ieri sera è andata in onda una nuova scoppiettante puntata del Gf Vip 6.

Protagonisti della puntata Davide Silvestri e le sorelle Selassiè, che non nutrono particolare simpatia per l’attore. Dopo le parole di Clarissa che avevano mandato in subbuglio il web, ieri sera Alfonso Signorini ha mostrato un filmato con tutte le dichiarazioni, poco carine, rivolte a Davide.

Dopo la puntata l’attore si è confidato con Alex Belli. Come riportato da Biccy.it, ecco le sue parole:

Avrei preferito fossero venute da me a chiedermi scusa per le offese. Magari potevano dirmi ‘scusa per averti dato della me**a, adesso nominaci pure, ma è stato un nostro momento di sfogo. Invece nulla, fanno anche le vittime. Il fatto che sono giovani non è una scusante, non glielo perdono. Se continuano così si rovinano da sole.

E ancora:

A me sarebbe piaciuto che fossero in nomination le sorelle con Samy. Almeno così si rompeva questo giochino del gruppo che stanno facendo. Invece penso che ora potrebbe uscire Amedeo. Da Raffaella e dalle sorelle me lo potevo anche aspettare, ma da Ainett no. Ci sono rimasto proprio male su di lei. Ha detto con molta enfasi ‘quello se ne deve andare’. Non le ho fatto nulla, la vedevo anche tenera. Lei mi ha davvero spiazzato, sono sincero ragazzi. Adesso ho tanta gente da poter nominare. Cosa dovevo commentare su quel video di Clarissa e Lulù? Era incommentabile. Si commentano da sole per quello che hanno detto. In quel gruppo stanno tutto il giorno a parlare male degli altri.

Anche Sonia Bruganelli ha espresso la sua opinione in puntata sulla questione:

Davide non parla con le persone di cui serenamente può fare a meno, perché la metà delle persone che stanno là dentro pensa che sia fondamentale dover parlare con tutti, uno si deve anche meritare le attenzioni delle persone che stanno lì.

COMMENTI