Gf Vip 7, continua il sostegno social nei confronti di Marco Bellavia e la richiesta di provvedimenti verso gli altri vipponi

Mancano poche ore all’appuntamento serale con il reality e in tanti attendono di capire come la produzione deciderà di affrontare la vicenda

Luana Ottobre 3, 2022

Da giorni non si fa altro che parlare dell’uscita di Marco Bellavia dalla casa del Gf Vip 7 e soprattutto del comportamento discriminatorio e per niente empatico che alcuni vipponi hanno riservato all’ex conduttore di Bim Bum Bam.

Sono stati moltissimi infatti i volti noti e non che si sono totalmente schierati dalla parte di Marco, condannando gesti e affermazioni degli inquilini di Cinecittà.

Stasera andrà in onda una nuova puntata del reality e sono tantissime le persone che non vedono l’ora di capire in che modo la produzione deciderà di parlare della vicenda. E soprattutto come l’affronteranno i diretti interessati, ovvero che coloro che hanno denigrato Bellavia.

Intanto, sui social non si placa il sostegno nei confronti di Marco Bellavia e ad avere un lungo sfogo su Facebook è stata l’ex vincitrice del Gf Cristina Plevani, che ha affermato che in questi casi la colpa non è solo dei concorrenti:

Che il programma, dopo 22 anni, non abbia più se senso di esistere, è cosa ovvia. Che quest’anno abbiano messo dentro una manica di stron*i, anche questo è ovvio, basta sentirli parlare. Ma io vado a monte della questione: chi fa i casting? Il conduttore o gente qualificata a selezionare persone? Il gf non è solo un reality è comunque un microcosmo a contatto con persone che non conosci e con delle limitazioni. La figura dello psicologo è una figura importante sia durante il programma ma soprattutto prima di entrare. E se lo dico è perché qualcuno mi aveva detto che non tutti sono idonei a entrare in quella casa: i cambi di routine, l’isolamento, l’uscita dalla propria confort zone per qualcuno può essere destabilizzante.

Poi ha continuato:

A mio parere per Marco Bellavia non era il reality giusto, non era il luogo giusto. Mettiamoci poi il carico di ritrovarsi con persone che non avevano nessuna voglia di ascoltare e con scarsa educazione morale. La televisione è un tritacarne ma i concorrenti non devono essere carne da macello a favore degli ascolti. Sempre tornando a monte, inutile utilizzare il grande fratello come programma per sensibilizzare la gente su vari tempi. Dai ca** stiamo parlando di grande fratello. Morale della favola: la colpa non è solo dei concorrenti ma di chi seleziona e fa i casting. A questo punto direi: #ilgrandefratelloemorto

Ma la Plevani non è stata l’unica a esprimersi a riguardo. Anche Soraia Ceruti – fidanzata del gieffino Luca Salatino -, Manila Nazzaro e l’ex tronista Andrea Nicole Conte hanno voluto dire la loro a riguardo:

Così come anche Lorenzo Amoruso – ex protagonista di Temptation Island e compagno della Nazzaro – , che su Instagram ha risposto a delle domande ben precise inerenti a quello che è successo negli ultimi giorni nella casa del Gf:

 

COMMENTI