Giorgia Lucini dixit, Marco Gaggini respondit

Chia 17 Gennaio, 2012

Trono rosa

Giorgia Lucini: ‘Sei sceso da quelle scale e ti ho notato subito, mi sei piaciuto subito, sono passate un pò di puntate dove mi piacevi, continuavi a piacermi. Poi è arrivato un momento che io non mi fidavo più di te: non so perchè, però a pelle, dalle sensazioni che provavo, non mi fidavo più di te.. non so perchè non riuscivo a fidarmi, fino a che ho deciso che non dovevo bloccarmi al fatto che.. magari le sensazioni potevano essere anche sbagliate in quel momento, quindi a prescindere che Marco poteva essere un si o un no a me piace, quindi dovevo lasciarmi andare.. mi sono lasciata andare, ho provato delle sensazioni bellissime che con te, belle, che non ho mai provato.. però andando avanti, quando andavo a casa io non pensavo a te.. la cosa si fermava ad una attrazione fisica, e credo che in un rapporto è la base l’attrazione fisica, ma non è abbastanza.. Quindi è per questo che non sei la mia scelta..’

Marco Gaggini: ‘Io penso che comunque sei te che devi scegliere e se pensi che comunque Manfredi sia più giusto vicino a te spero comunque per te che sia un si, posso avere qualche dubbio ma spero per te sia un si, perchè sei una brava ragazza. Non ti nego che quando sono sceso dalle scale tu sei stata quella che mi ha colpito di più dall’inizio, abbiamo fatto delle esterne belle per me decisive per capire chi preferivo. Poi hai cominciato ad attaccarmi, qualsiasi pretesto era buono per attaccarmi perchè non mi credevi.. poi ho deciso di andarmene via e ti avevo detto che comunque quando una persona mi scende io faccio fatica a rivalutarla, questo nella vita reale. Qua ho deciso di riprovare a vedere se riuscivo a rivalutarti.. ci stavo riuscendo, non ti nego che arrivato al bacio potevo essere un si.. poi il fatto di vedere che corri dietro a lui dopo che hai baciato me con importanza che davi al bacio mi ha fatto cadere le braccia, mi ha fatto capire realmente che forse quello che pensavo di te dell’incoerenza e dell’immaturità e dell’insicurezza era vero, e quindi.. Cosa ti devo dire? Che ti ringrazio di avermi fatto fare questa esperienza, e forse adesso mi accorgo veramente e ti ringrazio anche di avermi tolto l’ingrato compito di dirti di no..’

COMMENTI

TAGS