‘Grande Fratello 16’: l’opinione di Chia sulla seconda puntata

Chia 16 Aprile, 2019

Grande Fratello 16

Più guardo il Grande Fratello 16 (ed i reality show in generale) e più, pensando alla mia piccola e stramba famiglia, mi sento davvero fortunata.

Non avrò un papà celebre come Francesca e Fabrizia De Andrè, mio fratello non sarà miliardario come quello di Ivana Icardi, non avrò messo al mondo una bimba insieme ad uno dei più noti cantautori contemporanei come Jessica Mazzoli ed il mio ex non mi avrà pagato le poppe nuove come quello di Mila Suarez, ma santo cielo, ci vogliamo bene e carognate come quelle che abbiamo visto e sentito ieri mai ci sono capitate. E non farei a cambio nemmeno per tutti i cash del mondo, v’o dico.

Ma andiamo con ordine, che ieri sera la ciccia al fuoco è stata tanta (e quasi tutta esulava dalle dinamiche nate in Casa durante questa prima settimana, ovviamente).

A salire subito sul ring sono state Mila Suarez e Delia Duran, la nuova fidanzata di Alex Belli, ex compagno (mai dimenticato, nonostante il nascente flirt con Gennaro Lillio) della neo gieffina. Se in passato a regalarci gioie erano state Corinne Clery Vs. Serena Grandi o la Marchesa Daniela Del Secco D’Aragona Vs. Patrizia De Blanck, stavolta è toccato a queste due bambolone tutte extension e chirurgo tenere alta la bandiera dei più poracci scontri al femminile. E ci sono riuscite alla grande, considerando che si sono rinfacciate reciprocamente di organizzare cose a tre pur di tenere desta l’attenzione del celebre fidanzato e di avere chissà quale passato scabroso da celare ai telespettatori.

Comunque non deve avere una gran memoria, questa Delia, visto che – oltre ad essersi evidentemente scordata il reggiseno – a quanto pare aveva dimenticato pure di avere un marito a casa quando si è fiondata tra le braccia del Belli.

Ma poi, regà, dare vita ad un catfight in mondovisione per Alex Belli, siete serie? ALEX BELLI, quellAlex Belli, voglio dire. T’appost?

Sono volati stracci anche tra Cristian Imparato e Karina Cascella, più tardi. E fondamentalmente perché il vincitore di Io Canto non aveva capito una mazza.

L’opinionista dei salotti di Barbara D’Urso ieri sera è entrata in Casa super tranquilla, senza sfoderare alcuna ascia di guerra nei suoi confronti, nonostante i battibecchi che li avevano visti protagonisti in passato riguardo la chirurgia estetica. Il suo unico intento era quello di fargli presente che, se in siciliano “grande stron*a, cornutazza napoletana” (come lui l’ha apostrofata qualche giorno fa) può avere un’accezione positiva, non è sicuramente lo stesso in tutta Italia, ed una frase del genere si sarebbe potuta facilmente fraintendere.

Bastava che Imparato si scusasse se qualcuno aveva mal interpretato le sue parole, e sarebbe finita lì. Invece no, Cristian da brava drama queen ha dato vita ad un siparietto imbarazzante, prima chiedendo alla conduttrice (che stava riportando un pettegolezzo venuto a galla a Pomeriggio 5 quand’era ospite Guendalina Tavassi) “Chi è? Cosa ha fatto?“, fingendo di non conoscere una delle regine indiscusse del trash nostrano…

… e facendola completamente fuori dal vaso poco dopo quando, una volta concluso il confronto con lei, ha esclamato “Pubblicità a Karina Cascella fatta“. Lui a lei, eh?

Può piacere o meno, ma la Cascella sta in televisione da anni senza bisogno che sia lui a fornirle il pretesto per parlare. E ci sarebbe stata pure di più, in tv, se non avesse rifiutato di partecipare a L’Isola dei Famosi o allo stesso Grande Fratello per non allontanarsi dalla figlia Ginevra. Quindi anche meno, Imparato, anche meno. Che te stai ad allargà un po’ troppo.

Soprattutto riguardo a Michael Terlizzi, che – a causa delle tue insinuazioni – è una settimana che pare una cavia da laboratorio di cui tutti stanno analizzando i comportamenti per capire se sia gay o meno.

A me Michael fa una tenerezza infinita, vi dirò. Vederlo mettere le mani avanti ogni qual volta si tocchi l’argomento omosessualità (come ieri sera quando, dopo il filmato in cui suo padre Franco Terlizzi diceva a Domenica Live che non avrebbe alcun problema anche nel caso lui fosse gay, è scoppiato a piangere e – senza che nessuno gli chiedesse nulla – ha esclamato “No, ma non sto piangendo perché mio padre mi accetterebbe, ma solo perché mi manca“) di sicuro qualche dubbio lo può far nascere, ma alla fine che ce frega della sua sessualità, voglio dire?

Etero o gay, mi pare evidente che i suoi problemi vadano ben oltre l’eventuale accettazione di se stesso. E non parlo nemmeno di quelli fisici, sui quali si è subito confidato con gli inquilini. Parlo di quella irrequietezza che lo contraddistingue, quel non sentirsi mai a suo agio né accettato dagli altri, quell’imparanoiarsi anche solo all’idea di mandare qualcuno al televoto. “Io me la vivo sereno“, ha detto, ma non ci credeva manco lui.

Qualche considerazione sparsa sul resto della puntata:

– Qualcuno ponga un freno a Jessica Mazzoli, diamine, perché la prossima volta che le sento nominare Morgan potrei perdere i sensi. Ce la facciamo a trovare qualche nuovo argomento di discussione per i prossimi due mesi, gioia bella?

– Mi è spiaciuto che Fabrizia De Andrè abbia rinunciato ad entrare nella Casa (decisione presa non tanto per la diffida arrivata da suo papà Cristiano De Andrè quanto perché sentiva la mancanza del suo bimbo), ma sono contenta che sua sorella Francesca abbia deciso di restare. Mi sembra un tipetto sveglio che non le manda certo a dire, e spero ci regali soddisfazioni là dentro.

– Che venga dato altro spazio ad uno come Alberico Lemme lo trovo ALLUCINANTE. E non lo dico nemmeno da un punto di vista professionale (nonostante un farmacista che si propone come dietologo credo sia discretamente allarmante), quanto da un punto di vista umano, proprio. Perché non è grave che proponga la pasta a colazione, è grave che si permetta di appellare le donne – magre o grasse che siano – in quei modi disgustosi che lo hanno reso (inspiegabilmente) celebre. Confido nella De Andrè per restituirgli tutte le carinerie che sono uscite dalla sua bocca in questi anni con gli interessi.

– Speravo di aver sentito male, quando Ivana Icardi ha raccontato di come sua madre lavori tuttora in una lavanderia senza che suo fratello Mauro muova un dito per aiutarla. Che a me di tutto il gossip che gira attorno a Wanda Nara e alla “cattiva influenza” che eserciterebbe sul compagno può non importare una mazza, onestamente, ma – se fosse vero che il primo pensiero di un figlio che nella vita non fa il giardiniere ma il calciatore di Serie A trasudando big money non è la riconoscenza nei confronti di chi l’ha cresciuto e amato – uno così sarebbe meglio perderlo che trovarlo, altro che sognare la riconciliazione in prima serata.

Audrey Chabloz è stata eliminata. Un vero dramma, eh? Per quelli che già la stavano puntando famelici pur di crearsi la storiellina a favore di telecamere soprattutto.

– Se devo scegliere il mio preferito, al momento il titolo se lo aggiudica a mani basse Kikò Nalli, una vera rivelazione. Un pasticcino quando ha raccontato della sua storia con Tina Cipollari e dell’amore per i loro tre figli, un uomo intelligente quando ha affrontato temi seri come quello dell’omosessualità o della separazione ed un gran cazzone quando si è messo a dare consigli (non richiesti e dannosissimi, visti i risultati) a Gaetano Arena nella sua (vana) missione alla conquista di Martina Nasoni. What else?

– In nomination sono finiti Ambra Lombardo, Enrico Contarin, Gianmarco Onestini e Serena Rutelli. E – ad occhio – a giocarsela saranno (stranamente) le donne. Se la figlia della Palombelli riuscirà a salvarsi al televoto i casi saranno due: o la Prof avrà pesantemente scassato le balle fuori e dentro la Casa, o i telespettatori non si saranno manco accorti dell’esistenza di Serena.

COMMENTI