Grande Fratello Vip 6: l’opinione di Isa sulla quinta puntata

Isa Settembre 28, 2021

Vorrei realmente conoscere i responsabili dei casting del Grande Fratello Vip per indagare sui motivi che ti portano a far entrare nella Casa Tommaso Eletti, che se Andrea Zelletta era un comodino lui è stato tutta la filiale di Poltrone e sofà, e non Valentina Nulli Augusti.

Cioè, parliamoci chiaro. In termini di trash ha fatto più Valentina in mezz’ora spalmata in due puntate che i 22 vip, o presunti tali, che bivaccano lì dentro da due settimane regalandoci vagonate di noia.

Dalle parole di Signorini si è chiaramente capito che la faranno entrare prossimamente e il mio animo assetato di trash non può che ringraziare.

vip

Detto questo, però, se parliamo di morti di fama Valentina è esattamente tale e quale agli altri, eh, e il suo elemosinare ogni due secondi un ingresso in Casa (“se ci fossi io qua dentro“, “se entrassi io“, “ringraziate che non ci sia io“) penso dia l’esatta misura della sete di visibilità.

Insomma, voglio dire, va bene esserci fatti due risate con le sue frasi a effetto (anche io ho fatto il classico, Valentì, pazzeschi noi che dobbiamo farlo presente al mondo anche quando non c’entra una mazza LOL), va benissimo farla entrare nel programma a metter su un po’ di teatrini, ma chi ha seguito Temptation Island tra lei e Tommaso non salva nessuno.

Su Eletti abbiamo sprecato fiumi di parole, e comunque nessuna di queste basterebbe a rendere pienamente l’idea del disagio psicologico che questa persona si porta appresso, ma Valentina ce la ricordiamo? Ci ricordiamo del fatto che aveva lasciato l’ex marito perché geloso in maniera oppressiva e poi si è messa con Tommaso? Ce lo ricordiamo come, da persona adulta di 40 anni che usciva da una relazione tossica, abbia deciso di sottostare ai dettami folli di un ragazzino con un’evidente serie di problemi (peraltro riconosciuti e sottolineati da lui stesso)? Ci ricordiamo come, nonostante lui l’avesse cornificata in mondo visione, nella puntata di ‘un mese dopo‘ venne fuori che dopo il programma avevano continuato ad accoppiarsi?

Ecco, io con questi personaggi che gravitano attorno alla trash tv fatico sempre a capire dove stia il confine tra persona e personaggio e dove stia il confine tra scelte fatte perché sentite e scelte fatte perché utili a fini di visibilità. Cioè, io spero col cuore che Valentina ad un certo punto abbia sfanculato Tommaso perché DAVVERO si è resa conto di quanto poco sana fosse la loro relazione e non lo abbia sfanculato solo quando, una volta andate in onda le puntate di Temptation, si è resa conto del sentiment popolare e del fatto che mollandolo avrebbe potuto giocare sul ruolo di donna forte che si ribella all’uomo oppressivo guadagnandone in follower, approvazione e via discorrendo.

Anyway non mi dilungherò oltre in analisi psicologiche di ‘sta gente, in fondo mi basta che mi facciano fare due risate mentre digerisco la cena davanti alla tv quindi BellaPeTtè Valentì, vai e azzuffati con tutti.

Ah, solo un’ultima parentesi: per quanto la Nulli Augusti non mi convinca al 100% e per quanto io resti scettica su di lei, ciò non toglie che sentire qualcuno, donne soprattutto, tutelare una persona che si è comportata come si è comportato Tommaso è aberrante. Se anche Valentina giocasse sul suo personaggio, se anche agisse a fini di visibilità questo non toglie nulla allo schifo mostrato dal suo fidanzato. PUNTO.

E tra l’altro sentire Sophie Codegoni che dà della morta di fama a Valentina, quando lei ha passato gli ultimi mesi pappa e ciccia con Fabrizio Corona (ripeto, Fabrizio Corona), è stato paradossale. Come se il Ken umano desse della rifatta a Gemma Galgani.

vip

Il triangolo Gianmaria Antinolfi, Soleil Sorge e fidanzata di Gianmaria sembrava promettere scintille e invece un altro po’ durante il loro momento mi abbioccavo.

Greta penso che se anche dovesse rinascere altre 100 volte, ogni volta esordirebbe con ‘i tuoi amici mi hanno unfollowata‘. Ammazza, oh, quanto non gli è andato giù ‘sto unfollow. Hai voglia a sentire sti vippetti ripetere allo stremo che ‘i sOcIal NoN sOnO lA vIta VeRa‘, loro gli danno pure PIU’ PESO della vita vera.

Comunque, vi dirò, nonostante su Twitter, nell’hashtag in tendenza, fosse tutto un tripudio di ‘Grande Sole, l’ha asfaltata, queen, regina‘ e via discorrendo, a me, da simpatizzante della Sorge già dai tempi del trono di Onestini, è parso che invece nel confronto con Greta ne sia uscita clamorosamente sconfitta. Greta ha fatto un intervento sensato, ha spiegato le sue ragioni e Soleil ha ridotto il tutto a ‘non so perché sei qui, potete chiudere l’occhio‘ dando la sensazione di non avere argomentazioni concrete per ribattere e avere la necessità di buttarla in caciara.

Bastava dire, ad esempio, che tirare fuori la parola ‘stalking‘ era stato eccessivo (perché lo stalking è un reato e perché le VERE vittime di stalking hanno paura pure di trovarsi nella stessa città della persona che le stalkera, figuriamoci accettare di farci un reality chiusi in una casa, punzecchiandolo ogni due secondi), scusarsi per l’uso improprio del termine e finiva lì. Ma Soleil ha il grande limite di far fatica ad ammettere un errore e a fare un passo indietro. E questa è una cosa che, nel reality, come soprattutto nella vita, potrà finire per svantaggiarla.

Greta, quindi, è risultata a mio avviso vincente nel confronto con la Sorge e pure nel confronto con Gianmaria, a parole, si è fatta valere. Il discorso, Gretuzza mia, è che lui prima del reality voleva mollarti per non avere vincoli laddove gli fosse venuta voglia di farsi una storiella nella Casa, capisci che a quel punto andava sfanculato e che, di fronte a questo, le parole cazzute servono a poco perché di esser cazzuta devi dimostrarlo nei fatti?

E Gianmaria, se da un lato è arrivato quasi a farmi pena perché penso che anche se entrasse la mamma finirebbe per insultarlo (chiunque passa di là lo insulta e lo sotterra in due secondi, poraccio), dall’altro è un cazzaro di primissima categoria che ora è tutto in love con sta Greta quando fino all’altro ieri (e ‘abbiamo i video‘, cit) diceva che comunque era così innamorato, che ancora non si era spento il desiderio per Soleil e bla bla bla.

Note finali:

– la lite Volpe Bruganelli palesemente recitata e preconfezionata MA non ho dubbi sul fatto che loro, copioni a parte, si detestino davvero. Ora, se Mediaset vuole salvare le sorti di questo Gf Vip 6 che al momento arranca parecchio con gli ascolti, c’è una sola soluzione: far venire Magalli in studio.

vip

– adoro la capacità di Alfonso di narrare un programma completamente diverso da quello che va in onda. Ultimamente nell’ordine ha detto che: Amedeo Goria ha molta gente che lo apprezza, Katia Ricciarelli è la regina del programma, Gianmaria ha molti fan, il pubblico è super appassionato al rapporto tra lui e Soleil

– ma Alfy l’apice lo ha raggiunto ieri sera quando Manuel Bortuzzo ha letteralmente detto che ‘la cosa con Lulù sta diventando troppo grande quindi voglio andarci piano perché non voglio illuderla‘ e lui lo ha tradotto in ‘oddio, ha detto che quello che prova sta diventando troppo grande, Lulù, è presissimo! E’ una cosa bellissima, beh, vabbè adoro‘.

vip

– comunque se a Manuel Lulù, come sembra, non piace più di tanto, non capisco cosa gli impedisca di friendzonarla. Lei a me sembra realmente molto presa, lui mi sembra quasi scocciato dalla sua presenza e non capisco cosa lo vincoli dal fare un passo indietro e dirle che non se la sente di andare avanti. Forse Manuel teme il giudizio del pubblico, teme di passare da stronzo e teme di perdere consensi? Beh, per me ne perde di più nel continuare a stare con lei sbuffando.

– bello vedere quanto Alfonso fosse incazzato nero con Miriana Trevisan rea, in un primo momento, di essersi fatta indurre (da Alfonso stesso, peraltro) a non votare Gianmaria salvo poi voler agire solo con la propria testa e nominarlo. Magari il conduttore avesse riservato un quarto di questo piglio incazzoso a Goria quando continuava a importunare Ainett Stephens. Ma del resto volete mettere infastidire una donna che non vuole essere toccata con il cambiare idea su una nomination?

– fate rientrare SUBITO Aldo Montano. Manco il tempo che la Mosetti aveva lanciato la frecciata e gettato l’amo per venire a fare teatrini nel programma, che quello se ne va da Mattarella. Fatelo rientrare di corsa, chiamate Anto e datemi l’unico momento che sto aspettando dal momento dell’annuncio del cast.

COMMENTI