Grande Fratello Vip 6: l’opinione di Isa sulla terza puntata

Isa Settembre 21, 2021

E io che non avevo capito che ci sarebbe stata la solita fuffa della finta eliminazione ed ero ingenuamente convinta che ci saremmo davvero liberati di Tommaso Eletti alla terza puntata.

Tommaso

Che palle, oh, era troppo bello per essere vero. E infatti non è vero.

Venerdì ci pupperemo il siparietto inutile con Valentina Nulli Augusti e ‘sti due si saranno guadagnati ‘sti altri due gettoni di presenza speculando ancora un poco su una relazione patologica che avrebbero dovuto avere imbarazzo a portare in tv.

E onestamente mi si è pure un attimo gelato il sangue quando Adriana Volpe ha tentato di romanticizzare la cosa affermando che le parole rivolte da Eletti alla ex fidanzata sono così profonde che lei non potrà restare impassibile… Cioè, ma Adriana prontooooo, aloooooò, c’è nessuno in casa? Ma lo hai visto Temptation? Hai presente che si trattava di una relazione pericolosamente malata che nessuno al mondo dovrebbe augurarsi possa mai continuare? Cioè già, per quello che è andato in onda questa estate su Canale 5, Tommaso Eletti non doveva manco finire DI NUOVO in prima serata, pensa finire in prima serata con l’opinionista che cerca di far passare per tormento d’amore un approccio di gelosia patologica.

Comunque io già la scenetta che faranno ‘sti due venerdì sera ce l’ho davanti agli occhi e sono già piena, colma, satura prima di vederla.

puntata

L’unica cosa che mi consola è che Barbara D’Urso ha chiuso i rubinetti a tutta la marmaglia di nullafacenti affamati di business e followers, quindi da sabato mattina le probabilità che si attacchino tutti al cactus sono alte e io gongolo già all’idea.

Anyway, vogliamo dire che la puntata di ieri sera è stata una palla colossale? Ma proprio una roba noiosissima che mi è sembrato di vedere per 4 ore quelle sorprese infinite che fanno in apertura di puntata a C’è posta per te, quelle con i bimbi che portano i palloncini e Queen Mary che legge quelle lettere che in confronto Dante Alighieri con la Divina Commedia è stato sintetico.

Tommaso

Che poi, voglio dire, ‘sta gente è entrata nel programma da una settimana, alcuni da 4 giorni, e già gli fate rivedere i parenti? Ma che cacchio di emozione dovrebbe esserci nel rivedere una persona che hai letteralmente visto fino a una manciata di giorni fa e che magari ti sei chiuso lì dentro proprio per toglierti dalle balle per qualche mese?

Noia, noia, noia, tantissima noia. E, as usual, storie dei concorrenti utilizzate per cercare di toccare tematiche importanti (il razzismo per quanto riguarda le principesse, la procreazione assistita in età avanza per quanto riguarda Carmen Russo) e darsi un tono da programma socialmente valido, quando, alla fine, nell’arco di una semplice prima serata si fanno continui sfondoni che rendono poi inutile e improbabile qualunque tentativo di ergersi a programma degno di mandare messaggi e fare morali.

Vogliamo parlare dell’imbarazzante scena di Jo Squillo col velo afghano?

Io non sono contraria all’idea che, anche attraverso una reality trash, dei vip che partecipano possano lanciare messaggi importanti, anzi, ben venga l’utilizzo di qualunque canale quando si tratta di sposare cause socialmente rilevanti. Ma se tu vuoi parlare di tematiche di estrema rilevanza sociale, se tu vuoi porre all’attenzione del pubblico generalista il DRAMMA ASSOLUTO che stanno vivendo le donne afghane, devi adottare modi e termini adeguati al peso enorme di ciò di cui stai parlando. Ed è IMBARAZZANTE, semplicemente IMBARAZZANTE, che quel siparietto sia finito con frasi come ‘mamma mia, ma come fanno a portare questa roba?‘ oppure ‘dai, toglietelo che fai impressione!‘. MA SIETE SERI? MA DAVVERO? Cioè, ma chi cacchio vi ci porta a imbarcarvi in cose più grandi di voi se non avete gli strumenti per parlarne, non dico con cognizione di causa, ma quantomeno con rispetto? Ma preoccupatevi della Cipriani che si trucca le minne e state nel vostro. Un bel tacer non fu mai scritto, ma davvero.

E vogliamo parlare del modo in cui è stato fatto passare l’affaire Amedeo Goria?

Vi dirò, io (e chi legge le mie opinioni da anni lo sa) non sono una di quelle che puntano il fucile per qualunque cagata esca dalla bocca di ‘sti poveri disgraziati, e posso pure approvare il discorso del mollare un po’ la presa e non essere esageratamente schiavi del politically correct che ultimamente, in generale e su ogni campo (quindi anche ben oltre i confini del programmini trash), sta finendo per diventare così estremizzato ed esasperante da trasformarsi quasi in una forma di limitazione del pensiero. MA qui non ci troviamo di fronte ad un’uscita di cattivo gusto, a uno sfondone o a uno scivolone lessicale. Qui ci ritroviamo di fronte a un uomo che ha preso una confidenza eccessiva con una donna, che si cambia le mutande mentre è nel letto con lei e che, anche di fronte alla chiara manifestazione di fastidio di lei, non capisce che deve proprio AZZERARE i contatti fisici.

Di fronte ad una situazione del genere non mi aspetto che il tema venga trattato tra una risatina e l’altra, facendo le clip coi fumetti. Mi aspetto una linea dura, uno smerdamento epico in prima serata e mi aspetto che, qui sì, si colga l’occasione per far passare chiaramente il messaggio che le mani si tengono al posto, che non c’è goliardia che tenga, e che nel momento in cui una donna ti dice di tagliarla tu la tagli e basta, senza aggiungere mezza parola.

E quelli che ‘eh, però Ainett Stephens resta nel letto con lui, eh però lei non gli dice niente‘… ma siamo seri? Questa ragazza è entrata dentro un programma televisivo insieme ad altre persone note del mondo dello spettacolo (quindi teoricamente brave persone dalle quali uno non pensa certo di doversi guardare le spalle), Goria usa la scusa dei siparietti e della goliardia e lei, probabilmente per educazione e probabilmente vista la scarsa confidenza, ha voluto stare al gioco e non ha voluto lanciare accuse (dentro un programma tv, e verso una persona comunque nota e con una sua carriera alle spalle) dopo una settimana, ma che a lei le attenzioni di Goria non fossero gradite era palese a tutti. E se è pure arrivata a dirgli a chiare lettere di darsi una calmata capite bene che si era giunti ad un livello di fastidio massimo al quale NON è NORMALE si dovesse arrivare. Quindi altro che ‘dai Amedeo, adesso hai capito e sarai più rispettoso‘, qui COME MINIMO c’era da prenderlo e fargli fare una figura di merda colossale davanti a tutti.

Ma vi ricordate il modo aggressivo in cui venne cazziata e umiliata in prima serata Giulia De Lellis per quella uscita, sicuramente infelice, sugli omosessuali? Vi ricordate che per delle FRASI, per giunta dette da un altro, a Patrick Pugliese, Pasquale Laricchia e Sergio Volpini toccò andarsene nei centri anti violenza?

Però Amedeo è un simpatico briccone che adesso si legherà le manine curiose, ah ah ah.

puntata

L’unico momento che ci ha vagamente ricordato di assistere ad un reality show e non ad un remake di Carramba che sorpresa, è stato lo scontro, purtroppo avvenuto all’una di notte quando i pochi reduci come me avevano già un occhio e mezzo chiusi, tra Soleil Sorge e Gianmaria Antinolfi. Che poi parlare di scontro non è neanche corrispondente alla realtà perché sostanzialmente Soleil ha mitragliato il povero Gianmy che ogni tanto interveniva pronunciando qualche monosillabo a caso e spalancando gli occhi in cerca di argomenti (mai trovati) per ribattere.

Al netto del fatto che Gianmy è chiaramente un altro poraccio – e le uscite sul volersi smbobacchiare qualcuna nella Casa ci danno la misura del soggetto – resto comunque curiosa di saperne di più sui trascorsi tra lui e la Sorge, perché è evidente che raccontino due verità diverse così come, almeno per me, è evidente che ci sia ancora qualcosa di irrisolto che li porta a non poter stare più di tot ore di fila senza punzecchiarsi.

Insomma, io un’altra puntata col prozio che fa la sorpresa ad Alex Belli e la sorellastra che fa la sorpresa a Giucas Casella non la reggo, quindi che qualcuno faccia qualcosa, che venga un attimo fuori qualche argomento degno di nota perché lo scorso anno di ‘sti tempi stavamo già per conoscere il bimbo interiore di Garko e si stava preparando la strada per il Morra gate poi diventato Ares gate.

Ps. Signorini palesemente non vede l’ora di formare una coppia, e se poi quella coppia avesse Manuel Bortuzzo come protagonista per lui sarebbe come fare 13. Però, vi dirò, siccome le allusioni del conduttore ad un interesse sentimentale tra Manuel e Lulù erano abbastanza esplicite, il fatto che nessuno dei due abbia smentito o minimizzato mi fa pensare che, forse forse

puntata

Ps 2. BASTA utilizzare Manuel come parametro della benevolenza altrui. ‘Aldo si vede che sei una persona buona, con valori, passi tanto tempo con Manuel‘. MA CHE VUOL DIRE? Uno passa del tempo con Manuel perché è buono? MAH!

Tommaso

Ps 3. L’ho invocata dall’istante 1 in cui ho saputo che Montano sarebbe stato un concorrente, ho pregato che lui la tirasse in ballo cosicché lei potesse venire a rispondere, ma una trash-regina è una trash-regina quindi Antonella Mosetti ci ha pensato da sola a tirarsi in ballo, e adesso che ha parlato e ha lanciato l’allusione ad effetto, io PRETENDO che venga chiamata in causa e ci regali il trash che solo quelle come lei possono darci e che noi ci meritiamo. Ce lo meritiamo. Anto, salvaci tu!

Tommaso

COMMENTI