‘Live – Non è la D’Urso’, l’ex giornalista Sergio Vessicchio inveisce contro Barbara D’Urso: “Fai televisione becera”. Lei lo asfalta così! (Video)

17 Dicembre, 2019 di Martina

Barbara D'Urso - Sergio Vessicchio

L’ultima puntata di Live Non è la D’Urso prima delle vacanze di Natale è stata decisamente movimentata! Tanti gli ospiti che hanno dato parecchio da fare alla padrona di casa, in particolare Sergio Vessicchio, il telecronista radiato dall’Ordine dei Giornalisti dopo che nel marzo scorso aveva usato delle parole sessiste in diretta tv contro la guardalinee Annalisa Moccia.

Chiamato in collegamento per discutere della questione, l’ex giornalista si è mostrato subito senza freni e ha iniziato la sua arringa facendo vedere alle telecamere di Canale 5 la querela verso l’Ordine, che a suo dire avrebbe abusato del proprio potere nei confronti di una semplice opinione.

Gli altri ospiti presenti nel salotto di Barbara sembravano invece concordi nel ritenere che il suo atteggiamento meritasse il provvedimento che era stato preso nei suoi riguardi, e Vessicchio sentendosi in minoranza è andato su tutte le furie e non ha risparmiato nessuno:Alba Parietti e Giampiero Mughini mi fanno schifo! Ma a ste due marchette della televisione cosa bisogna far pagare? Mughini è una vergogna, Alba Parietti non si sa neppure cosa fa nella vita. Mughini è un pagliaccio unico, un pappagallo a pagamento. Parietti sei squalificante!”. Ed ha continuato scagliandosi anche contro gli altri ospiti da Alessandra Mussolini, a Caterina Collovati fino ad arrivare ad Alda D’Eusanio.

La D’Urso a quel punto si è trovata costretta ad intervenire per chiedere all’ex giornalista di moderare i toni, ma lui di tutta risposta si è scagliato direttamente anche contro di lei, tuonando: “Sei stata radiata dall’Ordine dei Giornalisti! Io continuo a fare il giornalista perché c’è la sentenza a tuo favore. Vale per me e vale per te”.

Non lo avesse mai detto! Le forti parole utilizzate dal telecronista hanno scatenato una dura reazione della conduttrice: “Io non volevo intervenire ma questa cosa non va bene e va chiarita. Io avevo il tesserino da giornalista che è stato riconsegnato perché facevo pubblicità e quindi con grande onestà l’ho restituito. Non sono mai stata radiata. Il signor Iacopino che allora era presidente dell’Ordine mi fece un’azione legale e penale perché secondo lui io non potevo intervistare nessuno in quanto non giornalista. La Procura ha dato ragione a me. Tu sei stato radiato per delle frasi sessiste e razziste. Fine”.

Ma Vessicchio ha rilanciato: “E infatti cara Barbara io mi appiglio a questo e denuncio l’Ordine dei Giornalisti. Perché visto che hanno dato ragione a te e devono darla anche a me. [..] Tu fai una televisione becera, è questa la verità. Non vuoi che vengo perché io ti dico la verità in faccia, io ti metto ko! Ti faccio nera!”.

Arrivata al culmine della pazienza, Barbara lo ha lasciato finire, ma poi ha chiuso il collegamento in modo del tutto perentorio seguita dall’ovazione del pubblico: “La mia televisione non si porta più così come non si portano più quei capelli, io decido che in questa trasmissione non ci stai più salutami a soreta” (QUI il video dello scontro tra i due).

Sulla questione è intervenuto, infine, anche lo stesso ex presidente dell’Ordine dei Giornalisti Enzo Iacopino che attraverso un post su Facebook ha spiegato:

Sì, è vero ha vinto Barbara D’Urso. Mi segnalano che la signora poco fa, con la finezza che la contraddistingue e circondata da una corte plaudente, ha avuto il garbo di citarmi, parlando con Sergio Vessicchio, recentemente, leggo, radiato dal Consiglio regionale di disciplina dell’Odg della Campania per alcune sue cronache sportive, giudicate ‘sessiste’. La signora che, al contrario del suo raffinato ospite, non è mai stata sotto procedimento disciplinare perché si era dimessa dall’Ordine per potere fare le sue cronache senza il freno delle regole deontologiche che i giornalisti debbono osservare, sostiene una cosa vera: l’esposto che avevo presentato a suo carico è stato archiviato. Sì, ha vinto lei. E, lo sappiamo tutti, la qualità e il livello dell’informazione sono aumentati. Come mai ha vinto? Basta leggere questo mio post del 1 marzo 2016. Buon Natale a tutti. Anche a lei, signora D’Urso.

Facebook - Iacopino

Voi cosa ne pensate di tutta questa vicenda?