‘Live – Non è la D’Urso’, la moglie di Walter Zenga dura contro Andrea: “Ti fa un po’ comodo fare il figlio triste che ha sempre sofferto”

Raluca Rebedea, terza moglie del portierone della Nazionale italiana, in collegamento dagli Emirati Arabi difende il marito e lancia una frecciatina ad Andrea Zenga

Franci 8 Febbraio, 2021

Live - Non è La D'Urso

Tra i numerosi ospiti di Barbara D’Urso ieri sera a Live – Non è La D’Urso hanno presenziato anche Walter Zenga e Raluca Rebedea.

Il portierone della Nazionale, ormai al centro delle polemiche a causa del mancato rapporto con i figli, venuto alla alla luce durante l’avventura di Andrea Zenga al Grande Fratello Vip 5, è intervenuto in collegamento insieme alla sua terza moglie, smentendo qualsiasi allontanamento con quest’ultima e, anzi, mostrando al pubblico un rapporto solido più che mai.

Raluca ha spiegato il motivo che l’ha spinta a non rimanere in silenzio rispetto a tutta questa querelle:

Non volevo intervenire perché si tratta della vita di Walter, di un periodo in cui io non c’ero. Volevo parlare solo dei miei figli, però ho trovato ingiusto che l’opinione pubblica potesse pensare che Walter sia un pessimo papà, una persona fredda, distaccata che non cura i figli. Con Walter junior e Samira, i nostri figli, che hanno 8 e 11 anni, è stato sempre un papà perfetto, molto presente e coccoloso, anzi, quasi fastidioso perché vuole sempre partecipare in tutto. Per quello che riguarda Andrea e Nicolò, siccome sto insieme a Walter dal 2003, ricordo gli inviti che negli anni ci sono stati, ricordo che io non avevo bambini e sono venuti qui, li ho portati un po’ in giro, ci siamo divertiti e siamo stati un po’ insieme. Erano piccolini, ma era il 2007. Negli anni successivi, Walter ogni anno lanciava l’invito, la nostra casa è sempre stata aperta.

La Rebedea ha poi proseguito:

C’è un momento particolare, quando noi ci siamo sposati in chiesa e abbiamo fatto il battesimo di Samira, che avevamo invitato Nicolò e Andrea a venire in Romania. Mi ricordo che Andrea rifiutò. Noi lo volevamo lì. Nicolò è arrivato e il fratello mancava. Era il 2010. Walter provava… sarebbe stata un’occasione meravigliosa per stare tutti insieme. C’erano dei momenti in cui anche Andrea avrebbe potuto venirci incontro, invece in quel momento lui rifiutò. Anche al battesimo di Walter junior abbiamo rilanciato l’invito e nessuna risposta. Non è giusto incolpare Walter, da parte nostra la disponibilità c’è sempre stata.

E, per finire, una stoccata ai fratelli Zenga:

Il mondo online è terribile, arrivano degli insulti imbarazzanti. La gente è anche molto cattiva e Walter non merita tutto questo. Si potevano risolvere le tensioni tra di loro, non al Grande Fratello. […] Fa un po’ comodo fare il figlio triste, che ha sempre sofferto…

Che ne pensate delle sue parole?

COMMENTI