Maria De Filippi spiega perché preferisce la versione “Nip” di ‘Temptation Island’. E su Alessia Marcuzzi…

Carola 7 Agosto, 2020

In vacanza come ogni anno ad Ansedonia, Maria De Filippi è stata raggiunta dal settimanale Gente, al quale ha rilasciato una lunga intervista, toccando tutti i temi più scottanti che da sempre la riguardano e appassionano i telespettatori.

Dopo aver parlato a lungo della storia tra Stefano De Martino e Belen Rodriguez esprimendo diversi dubbi a proposito di un loro possibile riavvicinamento e dopo aver chiarito come ha affrontato la situazione con Emma all’epoca, la conduttrice ha deciso di raccontare qualcosa in più al pubblico a proposito di una delle sue creature televisive di maggiore successo, ovvero Temptation Island.

Da poco, infatti, si è conclusa la settima edizione del docu-reality, che ha riscosso anche quest’anno un grande successo, nonostante molti ne parlino come un prodotto esclusivamente trash. Accuse alle quali Maria non da alcun peso:

Io non mi offendo quando mi muovo queste accuse. Ognuno sceglie ciò che vuole in tv. Sono convinta che le trasmissioni non abbiano successo grazie al presentatore che le conduce, ma grazie al pubblico. Se loro ti seguono, tu hai vinto. Devi dare alle persone ciò che desiderano, devi sentire “la pancia” degli italiani, senza essere spocchiosa. Devi intercettare i gusti, i sogni e gli interessi di chi guarderà il tuo prodotto. Temptation è questo. Non c’è nulla di combinato, assolutamente niente.

Il successo di Temptation Island dipende quasi esclusivamente dalle coppie e dalle dinamiche che si creano all’interno delle relazioni e in cui i telespettatori da casa possono riconoscersi:

I dodici partecipanti devono avere dinamiche di coppia diverse fra loro e con le quali il pubblico possa trovare punti di contatto: li studi, li intervisti, parli con loro per ore e poi li metti davanti alle telecamere giorno e notte. Sperando che succeda ciò che tu avevi, forse, intuito. (…) Quest’anno abbiamo scoperto una nuova coppia che già piace molto: l’ex Miss Italia Manila Nazzaro e l’ex calciatore Lorenzo Amoruso. Lui è un uomo interessante, un saggio, un buono, una bella persona.

Terminata la settima edizione di Temptation Island, tra poche settimane ne inizierà subito un’altra: questa volta condurre il racconto, non ci sarà Filippo Bisciglia, ma Alessia Marcuzzi, riconfermata dopo il  successo ottenuto lo scorso anno. Anche per questa edizione, così come per quella appena conclusa, i controlli sono stati molto severi, con lo scopo di evitare i contagi da Coronavirus tra i partecipanti:

I concorrenti sono in quarantena già dal 10 luglio, sottoposti al test sierologico ed eventualmente al tampone. Abbiamo tutti lavorato con la paura, lo riconosco, ma cosa potevo fare? La mia società ha molti dipendenti: potevamo chiudere e andarcene tutti a casa, oppure continuare. Lo abbiamo deciso tutti insieme.

Per la nuova edizione, la cui partenza è prevista mercoledì 9 settembre, non sono previste coppie Vip, ma tutte persone comuni, una scelta molto apprezzata dalla presentatrice:

Alessia condurrà un’edizione tutta Nip, come si dice, il contrario di Vip, con persone normali. Ci credo di più, con loro scatta l’improvvisazione, la sorpresa, l’inaspettato. Alessia è generosa, è buona e di una ingenuità imbarazzante. Ogni tanto le devi proprio dire: svegliati. La tv è tremenda, basta poco perché ti cucia addosso un cliché: Alessia per tutti è la bella, quella che veste Versace. Con il tempo però si cresce e si deve cambiare.

E a proposito di Alessia, Maria ha raccontato un divertente aneddoto accaduto lo scorso anno:

L’anno scorso quando ha condotto per la prima volta questo programma, sono andata in Sardegna a parlarle: Alessia non è che ti puoi mettere seduta sul tronco a condurre il momento del falò con la minigonna. Facciamo ridere. Mettiti i jeans e sii te stessa, senza prove, senza copione. A modo mio. È stata bravissima.

Infine, non poteva mancare una domanda sulla coppia di chiacchierata di questa edizione, quella formata da Antonella Elia e Pietro Delle Piane, che ora sembra essere in procinto di riappacificarsi. Maria ha chiarito che nella loro storia tutto è stato vero e che a volerla nel cast è stata proprio lei:

Antonella l’ho voluta io a Temptation Island. L’ho conosciuta nel 1992 agli studi del Centro Palatino di Roma, dove lei era nel cast di Non è la Rai, con Enrica Bonaccorti. Siamo quasi coetanee, chiacchieriamo spesso. Poi l’ho vista più volte al Costanzo Show con il suo cane e poi ancora a Buona Domenica, sempre con Maurizio. Infine ho seguito il suo ultimo Gf Vip e mi è piaciuta perché ha due aspetti: aggressiva e dolce, scostante e in cerca d’affetto. Così l’ho presa io.

E voi che ne pensate delle sue parole?

COMMENTI