Paolo Ruffini, ecco chi sarebbe la nuova fiamma del conduttore di ‘Colorado’ dopo la rottura con Diana Del Bufalo! (Foto)

Franci 1 Luglio, 2020

Paolo Ruffini

Dopo la fine della travagliata storia d’amore con Diana Del Bufalo, un nuovo amore sembra essere arrivato a travolgere la vita del presentatore e attore Paolo Ruffini. A rivelarlo, il settimanale Chi, che nell’ultimo numero, in edicola da oggi, ha pubblicato la paparazzata del toscano con la sua nuova fiamma.

Sul settimanale diretto da Alfonso Signorini, tra le Chicche di Gossip, si legge:

Paolo Ruffini, in forma smagliante (durante il lockdown si è allenato molto e ha seguito una dieta sana), sorpreso con a sua nuova compagna. Lei si chiama Simona e vive nella Capitale. I due, dopo una cena e un evento mondano, a tarda notte sono finalmente tornati a casa (di lei).

Ecco le immagini in questione:

Inoltre, negli scorsi giorni, il conduttore ha parlato del grande seguito raggiunto con La Pupa e il Secchione e Viceversa in una lunga intervista rilasciata a SuperGuidaTv:

E’ un programma che ha avuto un grandissimo successo e per certi versi inaspettato. Mi vorrei tatuare sul polso lo share del 13% registrato nella prima puntata. Al momento non si sa nulla perché Mediaset non ha comunicato nemmeno il palinsesto. C’è stata una sospensione di Colorado e anche di quello si riparlerà non appena l’azienda avrà modo di capire in quale situazione versano gli spazi pubblicitari. Io credo però che la dirigenza avrà interesse a ripartire in grande spolvero.

Impossibile non commentare il Moige, per il quale la trasmissione è finita nel bidoncino del trash per “eccessiva messa in mostra del corpo femminile, con scene al limite del porno”:

Pensa che il Moige mi aveva premiato come trasmissione dell’anno per Up and down realizzata su Italia Uno nel 2018. Preferisco ricordarmi quella menzione lì. Per carità io non voglio dire che La pupa e il secchione sia una trasmissione chic o intellettuale però credo che abbia stupito da un certo punto di vista. Abbiamo avuto modo di sentire parlare Aldo Busi, Sandra Milo e anzi abbiamo anche trovato un equilibrio. Io sono cresciuto con Drive in e a me l’ostentazione del corpo femminile non fa paura. Anzi, ne sento tanto la mancanza. Meno male che Mediaset Play sta dando in replica Colpo grosso che rappresenta l’ultima propaggine di libertà creativa. Un barlume nel piattume moralistico che a volte diventa insopportabile.

Per quanto concerne la sua vita, invece, ha raccontato:

Mi trovo in un punto interessante perché a livello di consapevolezze ho capito che la conoscenza di se stessi è una storia d’amore che dura tutta la vita. Durante il lockdown ho iniziato a conoscermi, a perdonarmi e a permettermi delle cose che prima pensavo di non potermi concedere.

Mentre per quanto concerne i suoi progetti lavorativi:

Aspetto a livello televisivo che qualcuno mi comunichi qualcosa di ufficiale per tornare davanti alle telecamere. Per quanto riguarda il cinema, dovrei partire a settembre con i primi ciak del film Rido perché ti amo, una commedia romantica che ho anche scritto. Mi piacerebbe inoltre realizzare un documentario su un tema difficile come l’Alzheimer.

Che ne pensate?

COMMENTI