‘Sanremo 2020’, retroscena choc su Morgan e Bugo: dietro le quinte parolacce, morsi e sputi

8 Febbraio, 2020 di Martina

Morgan - Bugo

Lo sapevamo fin dall’inizio che Morgan e Bugo erano la coppia da cui ci si poteva aspettare di tutto, ma forse nessuno avrebbe mai immagino un epilogo di questa portata.

Erano, infatti, le due di questo mattino quando è andata in scena la clamorosa rottura tra i due cantanti, dopo che l’ex frontman dei Bluvertigo ha cambiato il testo della loro canzone rivolgendo delle forti accuse al collega, che a quel punto non ci ha pensato due volte ad abbandonare il palco, ponendo fine all’esibizione e alla loro avventura al Festival.

Una situazione decisamente surreale, che non si è placata nemmeno dietro le quinte, anzi, sembra proprio che i dissapori tra i due cantautori siamo partiti dalle retrovie dell’Ariston.

Secondo una drammatica ricostruzione effettuata da La Repubblica, pare infatti che i rapporti tra i due cantautori si fossero già incrinati giovedì sera, dopo l’esibizione disastrosa sulle note di Canzone per te che hanno portato sul palco nella serata dedicata alle cover. Una prima lite sarebbe avvenuta nel backstage di Rai Radio 2 dove Morgan avrebbe tuonato “Senza di me tu qui non saresti mai arrivato”.

La resa dei conti finale era solo questione di ore. Sin dalla mattinata di ieri Morgan si è lamentato con tutto lo staff e gli amici del suo compagno d’avventura, lanciandogli accuse tutt’altro che leggere: “è un ingrato”, “un traditore”. Le premesse per la quarta serata non erano decisamente buone, ma Morgan ha deciso di peggiorare la situazione dicendo a Bugo – solo pochi minuti prima di salire sul palco – di voler cambiare il testo della loro canzone. Il cantautore di Trecate si è mostrato decisamente contrario a queste modifiche, scatenando – come raccontano alcuni testimoni oculari al portale di informazione –  l’ira di Morgan:

E’ successo tutto in fretta. Pochi secondi prima di entrare in scena. Morgan ha spiegato a Bugo che aveva intenzione di cambiare il testo. Bugo non aveva idea di che cosa avrebbe cantato quell’altro ma era evidentemente contrario. Gli ha detto di no, che non avrebbe dovuto nemmeno provarci. Morgan si è avvicinato minaccioso, ha perso la testa. E i due hanno cominciato a spintonarsi. Era un corpo a corpo violento, si insultavano. Si sentivano le parolacce: pezzo di merda, stronzo. Noi eravamo preoccupati che i microfoni fossero accesi e si sentissero in diretta. Bugo ha sputato a Morgan, l’ho visto con i miei occhi, ma se ho capito bene era la reazione a un morso.

Quando Amadeus li ha chiamati sul palco, la tensione era evidentemente alle stelle tanto che Bugo ha ritardato perché non voleva nemmeno entrare. Alla fine sul palco è arrivato, ma il resto della storia lo conosciamo ormai troppo bene.

A nulla sono valsi i tentativi di Fiorello e del conduttore: le strade dei due cantautori si erano ormai inesorabilmente divise in malo modo (come dimostrano QUESTE dichiarazioni rilasciate dal compositore milanese e dallo staff di Bugo in questa frizzante mattinata).

Amadeus nel corso della conferenza stampa ha anche confermato di esser andato in giro per l’Ariston a cercare Bugo fino alle quattro del mattino, e a proposito di quello che sarebbe successo dietro le quinte ha precisato:

Quello che è accaduto dietro le quinte io non lo so, so che tra loro c’è stato un problema personale, credo sia giusto che lo raccontino i protagonisti. Il dato scontato è che il testo non poteva essere cambiato. Dietro al palco gli artisti possono fare ciò che vogliono, per me è il testo che fa fede. Quel cambiamento, Bugo ovviamente non l’ha potuto accettare. Non ci sono telecamere. Magari un tecnico li avrà visti. Bugo è di un’educazione pazzesca. La prima cosa che mi ha detto è stata ‘Ti chiedo scusa’. Era triste e affranto di avermi creato un problema, mi ha detto ‘con tutte le cose che hai da fare sei qui alle 4 del mattino a parlare con me, non lo dimenticherò mai’. Io sono convinto che la canzone sia forte e le radio la passeranno. [..] Morgan invece mi ha mandato un messaggio questa mattina, anche lui era dispiaciuto. Io gli ho detto ti conosco da tanti anni, lo conosciamo, è genio e sregolatezza. Loro sono molto amici, se tra due persone che si vogliono bene accade questo io mi auguro che possano risolversela e portino in giro la canzone.

E’ stato proprio Fiorello, invece, a cercare le prime parole per tranquillizzare Marco Castoldi:

Bugo era già andato via, non c’era. C’era Morgan. Lo stimo tantissimo e vederlo così agitato mi dispiaceva tanto. Ho provato a tranquillizzarlo. Io non sapevo nulla, mi interessava solo che si tranquillizzasse. Sono stato un po’ con lui solo per farlo calmare. Era affranto. Io ho cercato di fargli capire che lui è veramente un grande artista e non si deve buttare via, perché è un peccato, veramente un peccato. Poi il resto lo conoscete

Voi cosa ne pensate di tutto quello che è successo?