Simona Ventura torna a parlare della separazione tra Ilary Blasi e Francesco Totti: “Non volevo dare consigli non richiesti ma…”

La conduttrice, che aveva rimandato le nozze con Giovanni Terzi causa pandemia, ha svelato quando verranno finalmente celebrate

Giusy Luglio 20, 2022

È un periodo felice per Simona Ventura. La conduttrice, in procinto di sposarsi con il compagno, lo scrittore e giornalista Giovanni Terzi, sta per tornare con La terrazza della Dolce Vita, al Grand Hotel di Rimini, una serie di incontri che la Ventura organizza da tre anni con Giovanni.
Tanti saranno gli ospiti presenti, da Alessandro Cecchi Paone e Giovanni Caccamo, e poi ancora Giampiero Mughini, Maria Grazia Cucinotta, i ministri Garavaglia e GelminiEdoardo Bennato e Al Bano.

Notizia bollente di questi giorni è la separazione fra Ilary Blasi e Francesco Totti. Sull’argomento Simona Ventura si era già esposta nei mesi scorsi, prima ancora che la coppia smentisse le indiscrezioni. Dopo la notizia arrivata con due comunicati stampa disgiunti,  Simona ha svelato la reazione della ormai ex coppia alle sue dichiarazioni.

Nel corso di un’intervista sulle pagine di Chi, in edicola da oggi, Simona Ventura è tornata sull’argomento:

Sono felice, però, che abbia apprezzato Francesco. Pensavo che in quel momento, visto che avevo letto su Dagospia della crisi, fosse naturale dire che mi dispiaceva e che li potevo capire. Ma non volevo dare consigli non richiesti, volevo solo portare affetto e comprensione. Lo ripeto, se vedessi Ilary la vorrei abbracciare.

Per quanto riguarda l’amore con Giovanni:

Ogni amore è una storia a sé, ma con Giovanni ho trovato l’amore della maturità, l’affiatamento. Siamo molto affini: abbiamo un passato simile, abbiamo vissuto le stesse sofferenze, siamo molto legati ai nostri figli. Nessuno rimane indietro nella nostra famiglia ed è quello che ho sempre sognato. Non impari mai a stare in coppia ma, se sei fortunato, trovi la persona che ti capisce, che ti sembra naturale avere al tuo fianco.

A breve arriveranno anche i fatidici fiori d’arancio:

Tutti gli anni la stessa storia (ride, ndr): noi vorremmo, ma ogni volta scoppia la pandemia, la guerra, ora persino la crisi di governo. È nostra intenzione sposarci: a questo punto dico 2023, così l’anno prossimo al Grand Hotel avremo le fedi al dito».

COMMENTI