‘Uomini e Donne’, Gemma Galgani entusiasta del nuovo format: “Se mi fido delle chat? Certo! Mi sono arrivati messaggi molto piccanti…”

La storica dama del Trono over racconta come sta vivendo la nuova esperienza televisiva insieme alla “collega” del Trono classico Giovanna Abate, e a proposito dei suoi corteggiatori virtuali confessa...

Martina 28 Aprile, 2020

Uomini e Donne - Gemma Galgani

Gemma Galgani e Giovani Abate stanno cercando di trovare la loro anima gemelle in modo del tutto alternativo! La dama del Trono Over e la tronista del Trono Classico sono, infatti, chiamate a misurarsi con una prova non certo semplice: trovare la loro dolce metà dietro uno schermo, solo attraverso uno scambio di parole e senza osservare chi c’è dall’altra parte. Un compito arduo, anche perché in questo modo l’inganno potrebbe essere dietro l’angolo. Gemma, però, non sembra preoccupata e alla pagine di Tv Sorrisi e Canzoni ha rivelato:

Io mi fido delle chat! Per natura sono una donna curiosa e ottimista. In tutti questi anni anche negli incontri reali mi hanno delusa e tradita, non solo per modo di dire. Parlarsi a distanza è un modo per non tuffarmi subito in avventure sbagliate. Nelle parole che mi hanno scritto si mescolano romanticismo e sensualità. Come avete visto mi sono arrivati anche dei messaggi molto piccanti..

A proposito di incontri reali che non sono andati bene, nel corso della prima puntata del nuovo format abbiamo visto che Algemiro, un pretendente con cui era anche uscita prima della diffusione del Coronavirus, ha deciso di interrompere bruscamente la loro conoscenza:

Ci sono rimasta male perché lo sentivo tutti i giorni al telefono e mi piaceva. Non è la prima volta in cui penso che ci sia qualcosa di più profondo e poi questi signori prendono e scappano. Cerco però di non farmi abbattere, credo ancora nel mio sogno d’amore.

Certa del suo fascino e di poter avere una vita intima ancora più appagante rispetto a quando era una ventenne, la dama torinese ha aggiunto:

Il mio faro è Jane Fonda: ha 82 anni e sostiene che per la nostra generazione sia possibile avere una vita intima ancora più piacevole di quando ne avevamo 20. Le assicuro che è così. È un messaggio fondamentale. È uno dei motivi che permette alle donne di continuare a prendersi cura del proprio corpo e volersi bene anche e soprattutto nella terza età.

Anche in questa versione nuovo del programma non può però mancare l’opinionista Tina Cipolari, acerrima ‘nemica’ di Gemma:

Non la ferma nemmeno l’emergenza sanitaria! E’ impavida, ancora più spietata! La cosa che mi ferisce di più è la sua lingua biforcuta, non c’è arma più tagliente della parola.

L’altro opinionista, invece, Gianni Sperti la sta aiutando molto, anche con il computer, che a quanto pare non era molto abituata ad usare:

Gianni è molto protettivo nei miei confronti e lo preferisco a quell’altra (Tina, ndr) che invece di fare l’opinionista fa la disturbatrice. Poi è molto avvezzo alla modernità e mi aiuta molto. Sto trovando il modo piano piano per scrivere più veloce al pc. Sentire il ticchettio della tastiera mi ricorda la macchina da scrivere che usavo da ragazzina.

A proposito della sua compagna di avventura, Giovanna, ha invece dichiarato:

Mi trovo benissimo con lei, è una ragazza di un’altra generazione ma romantica e schietta quanto me. Devo dire che mi è molto d’aiuto vederla alle prese con i suoi corteggiatori virtuali e a mio modo le do dei consigli materni.

La Galgani fa inoltre sapere al settimanale che in seguito al primo decreto sul Coronavirus è rimasta bloccata a Roma – dove era scesa per una registrazione del Trono Over – e adesso tra libri, tv e attività fisica sta prendendo questo tempo per dedicarsi a se stessa, anche se è preoccupata per il suo lavoro, il teatro:

E’ un tasto dolente, io sono cresciuta e vivo per il teatro. Chissà se sarà possibile tornare a fare il nostro lavoro prima della fine dell’anno. Il teatro è il cibo dell’anima. Speriamo che chi decide trovi un modo per riaprire.

Mentre sul ritorno in tv di Uomini e Donne (che dal 4 maggio tornerà in onda nella versione classica con degli accorgimenti) ha chiosato:

Credo sia importante anche per chi ci guarda da casa. Esiste un modo per ricominciare. Non sarà lo stesso, non sarà facile, ma un modo c’è.

E voi cosa ne pensate delle sue parole?

COMMENTI