‘Domenica Live’, Elena Morali e Daniele Di Lorenzo spiegano come sono andate davvero le cose durante la rissa che li ha visti protagonisti (Video)

Melissa 24 Febbraio, 2020

Domenica Live - Elena Morali - Daniele Di Lorenzo

Sembra non essere un periodo particolarmente facile per l’ex Pupa Elena Morali che nelle ultime settimane è stata protagonista di una rissa con il comico di Colorado Gianluca Fubelli – in arte Scintilla – e il produttore Daniele Di Lorenzo.

La notizia del litigio tra i tre ha fatto ben presto il giro del web ed Elena è successivamente corsa ai ripari chiedendo scusa per le esternazioni poco carine avute nei confronti delle Forze dell’Ordine accorse sul posto durante l’accaduto.

A spiegare nei dettagli quanto successo, ospiti dell’ultima puntata di Domenica Live, l’ex Pupa e il produttore che hanno dato la loro versione dei fatti in diretta da Barbara D’Urso. Elena ha spiegato di essere stata presa da un fortissimo attacco di panico che le ha tolto completamente il senso della realtà per qualche istante:

Esco dal locale in preda ad un attacco di panico a causa di liti che io ho spesso, non per forza con Daniele, ma anche per lavoro e perché io non riesco più a gestire la situazione tra queste due persone (Daniele e Scintilla, ndr). […] Stavamo discutendo […] per stupidate, perché alla fine io la penso in un modo su certe cose , lui un altro, mia sorella in un altro. Ho avuto un attacco di panico così forte che a me capita, quando arrivo al limite, vedo nero, non vedo e svengo oppure urlo. In quell’attimo esco, mi sentono urlare, gli amici di mia sorella mi seguono per fermarmi, io purtroppo in quei momenti se mi sento toccata credo che mi stia cercando di seguire qualcuno. Quando ho fatto quel video orribile, per il quale chiedo ancora scusa, poteva esserci lì un cagnolino, una mucca, io lì non ragionavo proprio, sembravo sotto effetto di qualche cosa. Il fatto è che non avevo con me le mie medicine perché essendo sotto cura da un po’ di tempo io so che se mi capita il momento in cui ho un attacco di panico predo un po’ di Xanax. In quel momento non lo avevo e mi è venuta ancora di più l’ansia perché credevo di morire, non ragionavo più. Lo so perché me l’hanno raccontato, ho avuto un vuoto di memoria che è durato quel periodo perché so, da come mi ha detto mia sorella, che una passante mi ha sentito urlare e ha chiamato la Polizia giustamente.

A chiamare la Polizia infatti sembrerebbe essere stata una passante che, incalzata dalla richiesta di aiuto di Daniele, ha attirato l’attenzione di alcune pattuglie vicine al luogo dell’accaduto, L’arrivo della Polizia, però, non è bastato a calmare la Morali:

Sono scesi i poliziotti e io lì continuavo a urlare, probabilmente loro hanno cercato di bloccarmi e io nel sentirmi boccata sto male, non lo so, reagisco. […] So che mi hanno messo le mani al collo per fermarmi […] non sto dicendo che non hanno fatto bene, nel prendermi per bloccarmi io probabilmente perché sono andata andata in ospedale per un giorno e mezzo per chiedere se ho avuto dei problemi neurologici per dimenticarmi una cosa simile. Tutto quello che racconto me l’ha raccontato poi Gianluca, io ho ripreso quota quando mia sorella in questura mi ha portato le medicine quindi tutto quello che racconto sono racconti che mi ha raccontato lui, un po’ Scintilla, un po’ mia sorella.

Potete ascoltare le parole di Elena e di Daniele QUI e QUI .

E voi che cosa ne pensate?

COMMENTI