Gf Vip 6, Selvaggia Lucarelli ricorda i battibecchi con Katia Ricciarelli a La Fattoria: “Prepotente e misogina, mi invitò a fare la madre anziché far carriera”

La giornalista ha pubblicato una clip del reality del 2006 dove la cantante si comportava esattamente come fa ora nella Casa

Linda Gennaio 5, 2022

Selvaggia Lucarelli ha lanciato una stoccata a uno degli attuali concorrenti più discussi della sesta edizione del Grande Fratello Vip, Katia Ricciarelli.

La cantante lirica si è resa protagonista, sin dall’inizio della sua esperienza televisiva, di scivoloni a detta di molti “intollerabili”. Le ultime frasi incriminate, riguardano nello specifico Lucrezia Selassié, al quale ha dato velatamente più volte della poco di buono. Stesso trattamento per Miriana Trevisan, che l’ex marito Pago ha deciso di tutelare attraverso il ricorso a provvedimenti legali.

Proprio perché in molti si stanno lamentando dei comportamenti di Katia nella Casa, invano sembrerebbe, visto che Alfonso Signorini conclude sempre a tarallucci e vino la questione, la Lucarelli ha voluto riproporre un ricordo del soprano molto personale. Ai tempi de La Fattoria infatti, quando parteciparono insieme, si comportava esattamente nello stesso modo:

Ma dove siamo all’asilo infantile? Ma vaffan…brodo […] Quant’è brutta, è una scamorza […] Galline, sono galline. Gliel’ho ripetuto, siete galline nell’aia. […] Dovrebbe vergognarsi anche a uscire. Fa ridere i polli. Si vergogni. […] Mi sono rotta le scatole, devi fare quello che ti dico. […] No, non mangio, perché mi viene da dare le sberle a qualcuno. Non si dice così… Meglio che vai a casa e badi a tuo figlio. Stare a casa sarebbe meglio, non venire qua a puntare a far carriera. […] Cominciate anche a dormire la notte invece di rompere le scatole tutte le notti. […]

Adesso basta. No, no, no, basta. Risposte a me non le devono dare. Pensarci cinque volte prima di dare la risposta. Prima di tutto per rispetto e poi anche per rispetto di artista. Che non ha niente a che vedere con loro. […] Prima di parlare con me devi lavarti la bocca. Perché sennò ti picchio e ti incollo al muro. Ti ci spiaccico, vestita o non vestita. Allora stai zitta. Prima di parlare con me stai attenta a quello che dici perché vai fuori dalla porta così, dritta.

La giornalista, ha condito i video-ricordo con un post su Instagram, che cavalca perfettamente la polemica del momento. Anche lei, ai tempi del lontano 2006, era stata invitata dalla Ricciarelli “a fare la madre”:

Vedo critiche in giro per l’atteggiamento arrogante e volgare della #Ricciarelli al Gf, che non sto seguendo. Non sono sorpresa però. Mi avete sbloccato un ricordo. Anno 2006, La Fattoria, una delle prime esperienze in tv. Ero una senti-sconosciuta tra personaggi molto noti (Montano, Arca, Mattera, Marcus Schenkenberg, Petrarolo, Fabiani…) E poi lei.

Me la ricordo bene la Ricciarelli. Prepotente, misogina, civettuola con gli uomini e ostile con le donne. La mandai spesso a quel paese, tra i pochi che non la temevano. Tra sue le perle, come si vede in questo video d’annata, mi invitò a fare la madre anziché cercare di far carriera. Erano altri tempi, nessuno si indignò. Alla fine io in effetti abbandonando mio figlio sul ciglio dell’autostrada un po’ di carriera l’ho fatta. Lei 16 anni dopo è al Gf. E non mi sembra cambiata un granchè. Peccato. Perché in qualche raro, rarissimo momento quella sua durezza crudele faceva anche tenerezza

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Selvaggia Lucarelli (@selvaggialucarelli)

Infine, Selvaggia ha mostrato ai suoi follower come era stato addirittura il Codacons a dissociarsi dai comportamenti del soprano:

COMMENTI