‘Grande Fratello 16’: l’opinione di Chia sulla settima puntata

Chia 21 Maggio, 2019

Grande Fratello 16

C’è voluta Vladimir Luxuria, entrata ieri sera nella Casa del Grande Fratello 16 come ospite per qualche settimana, per dire (con molto garbo, pure troppo vista la situazione) quello che c’era da dire a Francesca De Andrè. E da mo.

Francesca, devi imparare una cosa: a non trasformare il dolore che hai vissuto nella tua vita in rabbia verso gli altri e verso le altre, perché non ti fa stare bene. Sfogare la tua aggressività (a volte con un linguaggio così forte) non ti fa stare meglio! Cerchiamo di trasformare invece questo dolore in sensibilità, nel cercare di comprendere gli altri: ti farà stare meglio, Francesca! Ti do questo consiglio…

Ecco, io sono d’accordo con Vladi. Che Francesca abbia avuto un passato molto difficile lo sappiamo bene, e non glielo invidiamo di certo, anzi. Però un passato difficile non può essere la scusa per comportarsi come lei si sta comportando al Grande Fratello, né per usare nei suoi confronti un guanto di velluto quando altri vengono trattati a pesci in faccia per molto meno, tutto qua.

Nonostante ieri sera si sia indugiato molto (anche troppo, visto che per più di un’ora non s’è parlato d’altro) sul suo dolore dopo aver scoperto le cornazze che gli ha gentilmente rifilato il suo (ormai ex) fidanzato Giorgio Tambellini (lo stesso che solo sette giorni prima aveva varcato euforico – diciamo così, ecco – la porta rossa per rassicurarla), è indubbio che in generale la De Andrè sia fin troppo tutelata in quella Casa, a partire dalla stessa Barbara D’Urso che ogni dieci minuti ci ricorda quanto le vuole bene.

Che il cazziatone a Gaetano Arena dopo le imbarazzanti confidenze sui suoi approcci con Erica Piamonte fosse necessario è sicuro, ma allo stesso modo andava fatto a Francesca, allora, per la volgarità e l’aggressività che per settimane ha tirato fuori nei confronti di Mila Suarez. E invece no, nessun cazziatone, solo un blando richiamo e poi tutto a tarallucci e vino come se nulla fosse successo.

E, badate bene, io non approvo né i comportamenti di Francesca né quelli di chi sui social la massacra nemmeno gli avesse investito il gatto. Ed era proprio questo che intendevo la scorsa settimana quando prendevo le distanze da chi usa termini come bullismo ed omofobia con una leggerezza estrema, banalizzando delle problematiche sociali reali nel bel mezzo di un reality show, per poi finire spesso col fare né più né meno ciò che sta criticando agli altri. Perché lamentarsi della cattiveria sfoderata dalla De André in queste settimane è SACROSANTO, ma farlo scrivendo “ha fatto bene tuo padre ad abbandonarti” o “devi morire” METTE I BRIVIDI.

Spesso la gente si fa prendere la mano di fronte ad episodi sicuramente incresciosi, e finisce col comportarsi peggio di chi sta pubblicamente condannando. Lo stesso discorso, infatti, vale per Valentina Vignali: Instagram trabocca di collage tra le sue foto social e gli screenshot di come invece appare nella Casa, commentati da gente che la percula dandole della “vacca grassa che si photoshoppa le foto perché è un cesso“.

Ora, lasciando perdere le considerazioni spicciole sul fatto che stare un mese e mezzo chiusa in una casa senza poter fare più di cento passi al giorno farebbe svaccare anche Kate Moss, a me tutto questo body shaming nei confronti di una persona tacciata di fare del body shaming farebbe quasi sorridere, se non fosse preoccupante. Perché a me hanno insegnato di “non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te“, e per questo trovo imbarazzante (e discretamente incoerente) ripagare con la stessa moneta altrui comportamenti, seppur di basso livello.

Il problema della Vignali non è certo l’estetica, tra l’altro. Non c’è bisogno di percularla con le foto delle sue chiappe a confronto, quindi, finendo con l’armarsi della sua stessa volgarità. Valentina ha ampiamente dato prova del tipo di persona che è e per quanto mi riguarda già la sua sparata su quanto sopporterebbe “altri dieci tumori ma non un altro tradimento” la qualificava a sufficienza. Senza bisogno di nessun confronto fotografico, ecco.

Tornando a Francesca, stavo quasi per rivalutarla improvvisamente quando ha minacciato di abbandonare la Casa perché non riusciva a reggere tutto sto “gioco al massacro“. Avrei adorato che sminchiasse i piani autorali che da settimane agognano la storiellina tra lei e Gennaro Lillio, con tanto di sorella (Fabrizia De Andrè), ex fidanzato (Daniele Interrante) e nuova amichetta del cuore (Guendalina Canessa) che insistono affinché si lasci andare tra le braccia del coinquilino. E invece no, è ancora là dentro, quindi nessuna rivalutazione, anzi.

Che Giorgio sia un parac*lo che – dopo non essere stato preso ai casting del Gf 16 – ha trovato comunque il modo di far parlare di sé è certo, ma per fortuna ci ha pensato Iva Zanicchi a sottolineare che nemmeno da parte della De Andrè c’è stato tutto questo millantato rispetto nei suoi confronti, ecco. Perché Gennaro si è preso una cotta clamorosa e stava facendo tutto il possibile per trattenersi, ma era Francesca a dover mantenere le distanze essendo impegnata. E diciamo che quei grattini tutto sto rispetto non lo emanavano di certo. Con buona pace di Barbarella che s’era dimenticata, mi sa, che solo lunedì scorso aveva sottolineato le “mani nelle mutandine“, visto quanto calcava la mano ieri sera dicendo a FrancescaGiorgio ha parlato di errori di entrambi, ma qual è stato il tuo errore, rispettarlo?“. E dire che a Ivana Icardi a proposito dei suoi abbracci con Gianmarco Onestini aveva detto ben di peggio…

Comunque io dico no all’abuso della parola “amore” che sto sentendo ultimamente tra quelle mura. Gennaro che AMA Francesca, Erica che AMA Gaetano… ma siamo seri? Manco all’asilo Mariuccia lo usano con la stessa facilità, santo cielo.

Tornando all’accoppiata VignaliDe André, è stato quasi surreale vederle fare la morale a Martina Nasoni per la nonchalance con cui si approcciava ai ragazzi durante la prova del bacio cinematografico di questa settimana. Esattamente, a loro due che sulla carta erano fidanzate, che je fregava di quanta lingua ci metteva o meno quell’altra con Gennaro (che non mi sembrava per niente reticente, anzi) piuttosto che con Daniele Dal Moro? Ci crediamo tutti che sia solo un discorso di principio, ceeeerto. Che la Nasoni non abbia tutti i giovedì, vista quanto è recidiva nonostante le sbattano le prove dei (discutibili) comportamenti altrui sotto il naso, è sicuro, ma sentire quelle altre due dire a lei che “stai facendo una figura di me*da” è meraviglioso, davvero.

Di “sorprese super emozionanti” ai soliti due o tre inquilini, comunque, sono satura. Tanto carino il fidanzato di Serena Rutelli e tenero Kikò Nalli che urla dichiarazioni d’amore ai suoi tre figli, per carità, ma l’unica cosa divertente di questi momenti strappalacrime è il make up che si squaglia in modo ridicolo sulle loro facce, ecco.

Ogni settimana a parlare SEMPRE degli stessi, sempre. Che chi riceve una sorpresa o due ogni puntata, e chi non sa manco se i propri parenti sono ancora vivi e vegeti. Quando si parla di equità. Ogni riferimento a Enrico Contarin – usato qua e là come buffone di corte e poi dimenticato in un angolo – è puramente casuale. Stesso discorso per Erica e Gianmarco Onestini che – se non fosse stato per i pochi momenti dedicati ai presunti flirt nascenti nella Casa – non sapremmo nemmeno di averli il lunedì in puntata.

E dire che, insieme a Michael Terlizzi, sono forse gli inquilini che apprezzo di più. Specie Enrico, nominato dagli altri perché “tende ad estraniarsi” e “più di tanti sguardi di sufficienza verso gli altri non esprime“. E te credo, col disagio in cui annaspate per fortuna che ce n’è almeno uno che non si presta a certe pagliacciate, diamine!

Per altro è stato praticamente l’unico a fregarsene del clima di tutela estrema e a nominare l’intoccabile Francesca. A deludermi, invece, Martina e Michael che, dopo averci discusso per giorni, non hanno tirato fuori le balle esponendosi una volta per tutte. E il fatto che siano finiti dritti in nomination insieme a Serena è l’inevitabile punizione del Karma per la loro codardia.

COMMENTI