Karina Cascella sotto attacco per una foto pubblicata sul web: ecco cos’è successo

Non è mancata la replica dell’opinionista che ha lanciato anche una frecciatina ad Alessandra Gallocchio

Anna Marzo 20, 2021

Karina Cascella

Ieri è stata la giornata dedicata alla Festa del papà e anche i vip ne hanno approfittato per celebrare la ricorrenza. Scorrendo i social nelle scorse ore gli utenti si sono imbattuti in tantissime foto, video e dediche. Qualche augurio però ha fatto storcere il naso a qualcuno dando vita anche a un acceso dibattito. E’ il caso di Karina Cascella sotto attacco per aver pubblicato un’immagine in cui sua figlia Ginevra compare qualche anno fa sorridente insieme a Salvatore Angelucci, suo padre naturale, e Max Colombo, compagno dell’opinionista da diversi anni. Queste le parole scelte come didascalia a corredo della foto:

E poi c’è chi oggi festeggia i suoi due papà. E per me non c’è foto più bella. Questa foto dice amore, rispetto, comprensione, ma soprattutto dice serenità. Buona festa del papà a loro e a tutti i papà del mondo.

Karina Cascella sotto attacco

Instagram - Karina - Max - Salva - Ginevra

Un messaggio però che non è andato giù a diversi followers della bella partenopea. Per molti è risultato inaccettabile il concetto dei “due papà“. E tanti l’hanno accusata di mancare di rispetto al padre naturale della bambina equiparandolo al suo attuale compagno.

Commenti a cui però la Cascella ha risposto molto chiaramente respingendo con decisione le accuse. Questo il suo sfogo affidato ad alcune storie pubblicate nelle ore successive:

E’ incredibile la tristezza e la cattiveria di alcune persone. Come dovrebbe essere considerato Max secondo la mente di queste persone, sicuramente poco evolute, diciamo così? Un uomo che si occupa di una bambina dalla mattina alla sera, tutti i giorni della sua vita. Che sceglie di adottare uno stile di vita e quindi di non uscire più la sera perché lei ha la scuola, di scegliere i posti di vacanza per lei, per far sì che lei si diverta, per accudirla. Io veramente sono senza parole.

E lo sfogo è proseguito:

In realtà se solo alcuni di voi aprissero la mente si renderebbero conto che un uomo che cresce una bambina come se fosse sua, pur essendo consapevole che biologicamente non l’ha messa al mondo lui, è da apprezzare due volte. Perché vuol dire che l’amore che sente per quella bambina va oltre il legame di sangue. Però mi rendo conto che il mio fiato è sprecato. Vi consiglio di leggere tutti i commenti sotto quel post per rendervi conto dell’ignoranza che regna in alcune case, un piccolo pezzo dello specchio del nostro Paese è anche sotto quel post, rendetevi conto dell’ignoranza.

Karina ha poi voluto replicare in maniera specifica a quanti hanno chiamato in causa la fidanzata di Salvatore, Alessandra Gallocchio. Con lei Karina ha sempre avuto un ottimo rapporto fino a qualche mese fa, quando la situazione invece è precipitata. A chi le ha fatto notare che lei sarebbe stata la prima a vivere male un augurio per la festa della mamma in cui Salva equiparasse lei ed Ale, l’opinionista ha risposto con fermezza:

E basta con questa storia “E se Salva alla festa della mamma mettesse la foto con te, Ginny e Ale?“. Non la può mettere, non può farlo perché Ale non si è mai occupata della bambina come se ne è occupato Max. La quotidianità delle cose si vede nelle sue di storie, nelle mie, in quelle di Salva, di Max. Quindi non ci prendiamo in giro, davvero. State parlando dell’aria fritta. Avete mai visto Alessandra che porta a scuola la bambina? Che la porta a casa di un amico? Che la porta dal dentista o esce con le sue amichette? Vi prego. Colui che deve essere considerato padre o madre è colui che si occupa della bambina, che la sente ogni giorno che la vive ogni giorno. Non fatemi parlare, vi prego.

Concetto che ha ribadito anche rispondendo nei commenti al post:

Per poi concludere:

Io c’ho un sacco di difetti, tantissimi (…) ma nessuno mi potrà mai dire che io mi sono comportata male nei confronti di Salva, credetemi. Mai nessuno potrà dire una cosa del genere. Quindi state sereni che io lo sono tantissimo soprattutto con la mia coscienza e il mio senso di responsabilità rispetto al mio essere madre. Che è insindacabile. Da quel punto di vista a me nessuno mi può dire nulla.

Va detto che Karina, a fronte di un numero contenuto di critiche, ha ottenuto moltissimi messaggi di sostegno e approvazione da parte di tanti followers che la pensano proprio come lei sul concetto di paternità e maternità.

E voi cosa ne pensate di Karina Cascella sotto attacco per questa sua visione della famiglia?

COMMENTI