Keep Calm and Love Coach: A proposito di Jane Alexander ed Elia Fongaro…

Chia 16 Dicembre, 2018

Grande Fratello Vip 3 - Elia Fongaro e Jane Alexander

(rubrica a cura di Madeleine H.)

Lunedì sera le luci sono calate sull’ultima edizione del Grande Fratello Vip. Un’edizione piuttosto strana che ci ha regalato personaggi amati, altri che dimenticheremo o che forse – a meno di una settimana dalla fine del programma – abbiamo già dimenticato, parecchia noia, alcune emozioni e coppie più o meno improbabili.

Sicuramente la ship di quest’anno ce l’hanno regalata Benedetta Mazza e Stefano Sala, perché – si sa – a noi fruitori di programmi trash poche cose piacciono come i pali stellari. Nell’attesa degli sviluppi (sempre che ce ne siano) oggi ci concentriamo su un’altra coppia che ha fatto molto discutere in questa parte di stagione. E no, non mi riferisco a Giulia Salemi e Francesco Monte, perché ne abbiamo parlato fino allo sfinimento.

Nonostante fossi molto tentata di parlare del lovvo amicoso tra i due finalisti di quest’anno, ossia Walter Nudo e Andrea Mainardi, ci concentreremo sulla pietra dello scandalo del Gf Vip 3: Jane Alexander ed Elia Fongaro.

Lui è entrato nella Casa single, lei impegnata in un rapporto che però si è rivelato essere in crisi. Tanto che, al momento della proposta di matrimonio urlata da Gianmarco Amicarelli fuori da Cinecittà con tanto di megafono, lei invece di avere gli occhi lucidi, sorridere come un’ebete e pensare a bomboniere e vestito da meringa ha mostrato lo stesso disgusto che all’epoca aveva per quella sciattona di Elisa di Rivombrosa. Perché probabilmente già da un po’ la sua storia faceva acqua da tutte le parti e l’ultima cosa che in quel momento si aspettava era proprio una proposta di matrimonio.

Vi dirò, là per là mi sono sentita molto dalla parte di Jane. Siamo sempre portati a pensare che siano i gesti eclatanti a rendere magica e speciale una coppia. Pensiamo subito a Romeo che sfida l’ira dei Capuleti per andare dalla sua Giulietta, o a Jack che – dopo lo scontro del Titanic con l’iceberg – lascia tutta la zattera a Rose (anche se adesso sappiamo che non ce n’era bisogno) e infine a Fedez che ha chiesto la mano della sua Chiara Ferragni durante un concerto all’Arena di Verona.

Invece no, non è così che funziona. Certo, anche i gesti eclatanti servono e sono importanti, ma una storia d’amore è fatta soprattutto di quotidianità, di momenti concreti e di vita vera. E se questa vita vera non funziona, i gesti eclatanti, invece che essere ciliegina sulla torta, si trasformano in macigni difficili da mandare giù.

L’irritazione verso il comportamento dell’allora compagno giustifica il comportamento successivo di Jane? Ha fatto bene ad avvicinarsi a Elia in quel modo? Non poteva pensare al figlio adolescente a casa? Non poteva comportarsi come Ivana Mrazova lo scorso anno ed aspettare di tornare alla vita reale?

Ora, a tutte queste domande io non posso avere una risposta. E anche se di solito non si fa, io risponderei a queste domande con un’altra domanda. Si possono davvero tenere a bada le emozioni? Io onestamente non lo so, e non sono nessuno per dirlo. L’anno scorso abbiamo visto Ivana e Luca Onestini (che hanno aspettato di uscire dalla Casa e che lei chiarisse con calma la sua situazione con il suo fidanzato di allora prima di viversi la loro storia d’amore) ma anche Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez a cui è bastato un mezzo chiarimento di dieci minuti in diretta tv con Francesco Monte per buttarsi l’uno tra le braccia dell’altra. Chi ha fatto bene? Chi ha sbagliato?

La risposta è che non c’è una risposta, e che ogni storia è un mondo a sé. Solo perché vi ho citato tre casi simili non vuol dire che per tutti valga la stessa cosa, che le emozioni siamo uguali e che in amore ci sia una specie di codice deontologico valido per tutti. In fondo non si è sempre detto che in guerra e in amore tutto è concesso?

E poi secondo me il problema della storia tra Elia e Jane non è che lei si sia comportata male con Gianmarco (e dal punto di vista di Amicarelli credo che non ci siano dubbi) ma che Elia dimostri lo stesso entusiasmo per questa storia che io ho per una visita oculistica. Sicuramente nel loro privato le cose saranno diverse e c’è un motivo se la Alexander ha lasciato il fidanzato e la casa per accamparsi in un bed and breakfast, solo che dall’esterno l’unica cosa che arriva è un mosciume epico.

Domenica scorsa li ho visti a Domenica Live per la loro prima intervista di coppia, rigorosamente nel salotto di Barbara D’Urso, che ve lo dico a fa. Lui ancora parla di conoscenza, manco fosse il nuovo fidanzato di Gemma Galgani. Lei ha lasciato il suo uomo, acquisendo in cambio un po’ di hater, e lui ancora parla di conoscenza? E perché non si sbilancia? Perché preferisce – nonostante le ore di ospitate tv si sprechino – di mantenere un basso profilo? Perché lui ci tiene alla sua vita privata.

Eh già. Elia non vuole dare in pasto le sue cose al gossip. Fa abbastanza ridere senza che continuo, vero?

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.

COMMENTI