Noemi spiega perché in passato non prestava troppa attenzione al suo aspetto fisico

La cantante rivela anche quali sono i due Big della musica che le hanno insegnato di più

Linda Agosto 10, 2021

Aveva fatto parlare di sé la cantante italiana Noemi, durante l’ultimo Festival di Sanremo in cui si è classificata quattordicesima con la sua Glicine.

Non solo per la sua musica, da sempre apprezzata e seguitissima da una vasta schiera di fan, ma anche per il suo cambiamento fisico che ha letteralmente incuriosito il web e i telespettatori della kermesse.

All’epoca infatti, la cantante divenuta nota grazie alla sua partecipazione alla seconda edizione di X-Factor, scendendo la scalinata si era mostrata con qualche chiletto in meno: tutto merito della sua buona volontà e costanza nel seguire un piano appositamente studiato per lei, come spiegato dalla stessa nel rispondere alle tante domande dei curiosi.

Di recente Veronica Scopelliti, nome di battesimo della nota 39enne romana, è tornata a parlare della sua “Metamorfosi” – nonché nome del suo ultimo album – per il Corriere della Sera. Al quotidiano ha spiegato come il suo cambiamento sia partito prima di tutto da dentro e come poi si sia manifestato di conseguenza all’esterno. Anche a livello musicale, Noemi ha voluto rincorrere e provare nuove vibrazioni, affidandosi ad un vocal coach. Da questo esperimento – decisamente riuscito – è nata Makumba, la hit estiva in collaborazione con Carl Brave.

E a proposito di metamorfosi, la cantante ha rivelato di essersi lasciata andare in passato per non “distrarre” i suoi fan dalla sua musica:

A volte in passato mi sono auto-sabotata da sola. Pensavo che farmi vedere troppo carina potesse distrarre dalla musica. Invece ho capito che il corpo può essere un ulteriore strumento per raccontare me stessa. Ho iniziato a viverlo in modo diverso. Essere donna, femminile, tornare in forma, è bello per me. E poi ero molto sportiva prima di ingrassare. Il nostro corpo, su cui vengono appiccicati tanti significati, è un dono che non deve farci sentire in difficoltà: il corpo come lo vogliamo, non per forza magro.

Noemi si è anche espressa in merito alla superficialità di giudizio al quale il corpo della donna è costantemente sottoposto al giorno d’oggi:

Bisogna iniziare a fregarsene, se no diventiamo frustrate noi. Poi anche i commenti sul web non è che proprio li si debba leggere tutti, se ci facciamo scalfire da chiunque è un problema. Siamo forti e non frignone, ci sappiamo difendere.

Infine, la giovane trentenne romana dai capelli rossi ha spiegato di sentirsi fortunata a livello musicale, non solo per la sua carriera ma anche per gli incontri fatti lungo la strada;

Gaetano Curreri: siamo amici oltre ad aver collaborato. Sono contenta che stia bene, tengo tantissimo a lui e ci ha fatto prendere un bello spavento. E poi Vasco, un mio mito, non scorderò mai la passione che ci ha messo nel lavorare al mio pezzo. Questo mi hanno insegnato persone come loro: a trattare ogni canzone come un diamante.

COMMENTI

TAGS